1
0

Animal Crossing: New Horizons, una guida per iniziare – seconda parte

La guida ai primi passi sull’isola di Animal Crossing: New Horizons continua con altre dritte

LIVE DEL GIORNO Alle 15:00 Uncharted con Alessandro su Twitch
Alle 18:30 The Last Of Us con Emilio su Twitch

Da non perdere

Naviga tra i contenuti


La guida di iCrewPlay per muovere i primi passi sull’isola di Animal Crossing: New Horizons prosegue. Come abbiamo promesso al termine della nostra miniguida per Gulliver, abbiamo infatti nuove dritte per trarre il meglio dalla propria esperienza tra i bislacchi isolani del gioco. Per tutti noi che siamo chiusi in casa potrebbe non esserci modo migliore per fuggire, quindi non indugiamo oltre e cominciamo! Ricorda sempre che alcuni termini si rifanno alla versione in lingua inglese del gioco.

Guida alla pala

Se hai appena iniziato a giocare ad Animal Crossing: New Horizons, probabilmente avrai anche bisogno di una pala. L’altra volta abbiamo menzionato questo strumento a più riprese, ma non ci siamo soffermati molto su come crearne una. La pala è soggetta alla meccanica di crafting introdotta in New Horizons e pertanto necessita di una ricetta, come l’ascia di cui abbiamo parlato in precedenza. Per tua fortuna, se hai seguito la guida precedente potresti avere già una pala tra le mani: ora ti spieghiamo perché.

"Ne ho già una perché ho qualcuno da seppellire, sciocchino!"
“Ne ho già una perché ho qualcuno da seppellire, sciocchino!”

Per sbloccare la ricetta necessaria a creare la pala devi aver già fatto due cose: creare un’ascia debole e dare cinque bestiole a Tom Nook. Quest’ultimo passaggio è necessario per aggiungere Blatero agli isolani. Non appena il gufo raggiunge l’isola, parlagli e (oltre all’asta per il guado) ti darà automaticamente la ricetta per la pala debole.

Ingredienti necessari per la pala debole

Per una pala debole ti serviranno 5 pezzi di legno duro. Per ottenerlo, dovrai colpire gli alberi di Animal Crossing: New Horizons con la tua accetta; dei tre tipi di legno che lasceranno cadere, il legno duro è il più scuro che troverai.

La pala e gli upgrade

La pala debole è un buon inizio per scavare una buca o colpire un masso, ma prima o poi vorrai qualcosa di più robusto. Per potenziare la pala debole e raggiungere quella standard, dovrai comprare la ricetta per strumenti buoni al punto Nook dei Servizi per i Residenti (ovvero il municipio, se hai già effettuato l’upgrade). Ti verrà a costare 3000 Miglia di Nook, quindi preparati a rimboccarti le maniche se non ne hai abbastanza.

Una volta che hai la ricetta, con un’ascia debole e una pepita di ferro potrai creare la pala standard. Quest’ultimo strumento è il modo migliore per sfruttare un certo trucchetto con le rocce presenti nel gioco. Se ricordi la prima parte della guida di Animal Crossing: New Horizons, abbiamo menzionato la possibilità di ottenere materiali preziosi – e remunerativi – dalle rocce proprio con la tua fidata pala. Vediamo di dissotterrare qualche bel tesoro, che ne dici?

Chi trova un masso, trova un tesoro

Se Animal Crossing: New Horizons è la tua prima esperienza con la serie di Nintendo, potresti avere dei problemi a ingranare la marcia. Colpire le rocce è un modo per ottenere svariate risorse come pepite di ferro, argilla, pietre e persino le Stelline, la valuta di gioco che ti abbiamo insegnato a guadagnare proprio all’inizio della guida precedente.

Se azzecchi il tempismo, è possibile incrementare a dismisura ciò che puoi ottenere da un masso, per quanto ogni colpo di pala dato alle rocce ti spingerà indietro. Ciò significa anche che concatenare una combo è molto difficile; in altre parole, ogni volta che ti accontenti di un colpo singolo… ottieni comunque qualcosa, ma ti perdi un mare di potenziali ricompense in più.

Non è un imbroglio se il gioco ti concede di farlo.
Non è un imbroglio se il gioco ti concede di farlo.

Comunque, c’è un modo per garantire al 100% di spremere le rocce come limoni senza rischio di ritrovarsi a mani vuote. I veterani della serie Animal Crossing avranno senza dubbio provato il vecchio trucco basato sui colpi d’ascia o di pala… e qui non è molto diverso. La cosa importante è avere dietro di te qualcosa che ti impedisca di venire sbalzato via dal masso a ogni colpo. Ti spieghiamo subito come fare.

Come ottenere otto diverse ricompense dalle rocce

Per prima cosa, nota che l’intera isola di Animal Crossing: New Horizons consiste in una mappa strutturata come una griglia, in modo non dissimile dai giochi Pokémon fino alla sesta generazione. In altre parole, ogni masso è circondato da otto “caselle”, che faranno meglio ad essere vuote in modo tale da permettere alle risorse uscite dal masso di avere un punto dove “atterrare”. Segui questi passi:

  • Libera le caselle intorno al masso da qualunque strumento o erbaccia
  • – Dirigiti in un angolo intorno alla roccia e scava una buca (su cui è impossibile camminare) in modo tale da generare una sorta di “muro” con cui metterti a stretto contatto con il macigno
  • – Ora voltati verso il masso e inizia a premere il tasto “A” a ripetizione. Colpirai la roccia più volte e continuerà a generare ricompense fino a un massimo di otto.
  • – Infine premi “Y” per raccogliere tutto e scegli se riempire le buche o lasciarle lì per domani.

Questo è quanto. Il trucchetto ti aiuterà in particolar modo per estrarre il numero massimo di Stelline dal “masso dei soldi” che si manifesta in ogni roccia ogni giorno. Con questo sistema puoi garantirti 13.000 Stelline al giorno solo riempiendo un masso di legnate! Ovviamente, nulla ti impedisce di piantare gli alberi in modo attento intorno al masso, in modo tale di evitarti gli scavi ogni volta. E a proposito di gestione della flora, ricordi quando ti abbiamo parlato della superforza con cui sradicare gli alberi?

Cosa succede se ho mangiato un frutto e distruggo la roccia con la superforza?

Niente, assolutamente niente. O meglio, puoi accidentalmente distruggere una roccia in Animal Crossing: New Horizons colpendola con la superforza che puoi ottenere mangiando frutta, ma tutto ciò che dovrai fare sarà attendere il giorno successivo. Durante la notte infatti le rocce verranno rimesse in sesto, pronte a venire nuovamente tartassate il giorno successivo. Bene così.

Guida alle scale

A Link le cose andavano bene, in The Legend of Zelda: Breath of The Wild. Contrariamente ad altri Zelda, infatti, il capitolo per Wii U e Nintendo Switch permetteva al giocatore di arrampicarsi liberamente. In Animal Crossing: New Horizons, però, le cose non sono esattamente così semplici: dovrai creare una scala a pioli per poterci riuscire, e contrariamente agli altri strumenti questo richiederà del tempo e altrettanto lavoro prima di ottenere la ricetta. Vediamo subito come fare.

Primo passo: attrarre nuovi residenti

La prima cosa che devi fare è attirare nuovi residenti sulla tua isola. Ci sono più modi per farlo, compreso allestire un campeggio, costruire edifici importanti come museo e municipio, nonché visitare altre isole di Animal Crossing: New Horizons usando Miglia di Nook per invitare nuovi residenti. Ci saranno altri isolani curiosi di visitare la nostra isola.

"Raperonzolo, sciogli... uh, niente, faccio io!"
“Raperonzolo, sciogli… uh, niente, faccio io!”

Può bastare una semplice chiacchierata con gli abitanti di un’altra isola, una sola conversazione, per ritrovarsi nuovi residenti sulla propria il giorno dopo. Chiaramente, come già detto, bisogna migliorare l’isola affinché questo avvenga, ma se disponi di casa, museo e municipio le cose dovrebbero migliorare di conseguenza. Passiamo oltre.

Secondo passo: creare un ponte

Tom Nook ti informerà che all’isola serve un ponte dandoti l’apposita ricetta: inutile se hai già un’asta, ma utile a tutti gli altri. Per creare un ponte ti serviranno quattro pezzi di legno, quattro di argilla e quattro di pietra. I pezzi di legno a cui alludiamo sono dei picchetti che potrai creare con tre pezzi di legno normale, quindi dodici pezzi di legno in totale.

Riflettici con calma.
Riflettici con calma.

Argilla e pietra, invece, possono essere raccolti con un’ascia o una pala con il trucco di cui abbiamo appena parlato. Una volta messi insieme i componenti necessari, cerca un posto adeguato dove costruire il ponte. Riflettici bene in base a dove vuoi piazzare la struttura, senza farti prendere dalla frenesia di completare questa quest. Una volta presa la decisione, non potrai più tornare indietro, neanche a lavori appena avviati. Ci vorrà un giorno.

Terzo passo: creare case per i nuovi residenti e ottenere la scala

Torna da Tom Nook ai Servizi per i Residenti: ti darà tre kit di costruzione per altrettanti nuovi abitanti. Dovrai creare loro dei mobili, tra i quali comparirà anche la ricetta per la scala. Tom Nook ti chiamerà una volta ultimati i lavori alla prima casa con una chiamata, parlando espressamente della ricetta per le scale: difficilmente te la perderai per strada.

Per creare una scala, ti serviranno quattro pezzi per ogni tipo di legname; ora dovresti già sapere come gestire alberi e legname, ma nel caso ti rimandiamo nuovamente alla prima parte della nostra guida. Tenendo la scala con te, potrai esplorare un’intera area precedente inaccessibile della tua isola. Naturalmente, la necessità di visitare altri giocatori come primo passo di questa lunga quest ti avrà dato qualche grattacapo…

Guida alle funzionalità multiplayer di Animal Crossing: New Horizons

Animal Crossing: New Horizons ti ricompenserà per aver giocato in compagnia in svariati modi. Ne abbiamo parlato all’inizio della prima parte della nostra guida: i frutti delle isole di altri giocatori ti faranno guadagnare più Stelline quando li vendi, rispetto ai frutti nati sulla tua stessa isola. Come ottenere queste ricompense, però? Questa sezione della nostra guida è nata proprio per questo.

Multiplayer locale

Verrebbe naturale pensare che ogni giocatore necessiti del proprio Nintendo Switch e di una copia di Animal Crossing: New Horizons per giocare in multiplayer, ma in realtà un modo per giocare tutti insieme su una sola console c’è: si tratta della modalità Party.

Innanzitutto vanno chiarite le basi. Fino ad otto giocatori possono condividere la stessa isola (e ne è concessa una sola per ogni console), e fino a quattro di essi possono prendere contemporaneamente parte alla modalità… beh, Party. Ecco come funziona: avvia il gioco, usa lo smartphone di Nook e seleziona l’app per chiamare un isolano a tua scelta. Dovresti poter includere nel gioco un altro utente per la tua sessione. Una volta impostati i controller, potrete giocare sullo stesso schermo.

Durante la modalità Party chi ha avviato la sessione sarà il “leader” mentre gli altri giocatori lo seguiranno. I leader possono giocare normalmente, mentre chi li segue potrà solo usare i vari strumenti senza poter interagire con gli oggetti per terra (le foglie). Per fortuna, però, è possibile alternare il ruolo di leader agitando il Joy-con, facendo così apparire una schermata in cui selezionare un giocatore che ne farà le veci.

Sarebbe consigliabile scambiare i leader per accedere a turno ai propri inventari, in modo tale da far sì che tutti riescano a beneficiare di questa modalità. Va anche notato che solo il leader terrà con sé tutti gli animaletti catturati; gli altri spediranno pesci o insetti al cestino dei Servizi per i Residenti.

Multiplayer con più console

Il tuo punto di riferimento per tutte le sessioni multiplayer sono le linee aeree Dodo, ovvero l’aeroporto con cui sei arrivato o arrivata sull’isola in primo luogo. Il multiplayer online e locale, per venire sbloccato, necessita di aspettare… fino al secondo giorno. In altre parole, se eri già presente alla prima puntata della nostra guida ad Animal Crossing: New Horizons con la console in mano, puoi già andarci e giocare con un massimo di altri sette giocatori: quattro in più della modalità Party.

Ti verrà prima chiesto cosa vuoi fare, e solo dopo se giocare in locale o online
Ti verrà prima chiesto cosa vuoi fare, e solo dopo se giocare in locale o online

Una volta che entri nell’aeroporto, parla con Dodobaldo e ti darà l’opzione di volare verso altri lidi o aprire i tuoi ad altri giocatori da terre lontane. A questo punto, ti verrà chiesto se giocare in locale o giocare online. Non siamo qui solo per spiegarti come accedere, però; cercheremo di andare un po’ più nel dettaglio.

Multiplayer in wireless locale

La modalità locale è l’opzione migliore per amici e famiglie con molteplici Nintendo Switch nelle vicinanze. Con la modalità in wireless locale, puoi aprire le porte delle linee aeree Dodo a chiunque stia usando la modalità locale vicino a te. Se vorrai ospitare altri giocatori, dovrai semplicemente dirlo; allo stesso modo, dicendo che “vuoi volare” sarai tu a visitarli. In entrambi i casi, per specificare se giocare online o in locale dovrai prima aver detto chi dovrà visitare chi.

Manco a dirlo, la modalità locale è superiore alla modalità Party in due modi. Innanzitutto, non c’è più il ruolo di leader, rendendo ogni interazione più intuitiva. In secondo luogo, questo significa che potrai andare dove vorrai, mentre la modalità Party ti riporta dal leader non appena ti allontani troppo.

Come prendere parte alle sessioni di gioco online

Il co-op in locale non è propriamente un’opzione se vuoi collegarti ad amici lontani, o se semplicemente non hai amici nelle vicinanze (e, con l’attuale quarantena, potrebbe essere così per un po’). Dovrai dunque ricorrere al gioco online. Naturalmente, ti servirà un abbonamento a Nintendo Switch Online per poter usufruire di questa modalità; le alternative al momento sono ben poche.

Come nel caso del multiplayer locale, anche online dovrai specificare se vorrai ospitare altri giocatori o visitarli. Nel primo caso, potrai scegliere tra diverse opzioni per permettere ai tuoi amici di trovare la tua isola – nello specifico, potrai decidere se limitare l’accesso ai tuoi migliori amici o se permetterlo alla tua intera lista di amici. Se decidi di volare verso un’altra isola, d’altro canto, dovrai solo scegliere… e, se gli amici (in possesso di una copia di Animal Crossing: New Horizons) abbondano, avrai l’imbarazzo della scelta.

I codici Dodo

L’attuale costante stato di pericolo in cui vivono i tuoi dati di salvataggio potrebbe non essere l’ideale, visto che l’isola che hai impiegato una vita a curare può venire sfasciata nel giro di un attimo. Se vuoi mandare un invito a un giocatore estraneo alla tua lista di amici, la sola opzione è quella di usare i codici Dodo. Per farla breve, sono gli eredi dei codici amico che abbiamo conosciuto su Nintendo DS, Wii e 3DS, ma si possono usare anche nel gioco locale.

Si può, vedi?
Si può, vedi?

Se vuoi ricorrere ai codici Dodo, scegli l’opzione di invitare i giocatori con questo metodo quando parli con Dodobaldo. Quest’ultimo ti darà un codice Dodo a cinque cifre che potrai dare ad amici di cui senti di poterti fidare, e che loro dovranno dare al “loro” Dodobaldo in modo tale da consentire la sessione di gioco multiplayer.

Scegliere i migliori amici

Giocare ad Animal Crossing: New Horizons con gli amici è anche divertente, ma giocarci con gli utenti registrati come migliori amici è probabilmente pure meglio. Dopo tutto, solo i migliori amici possono usare strumenti utili – ma potenzialmente distruttivi – come pale ed asce per aiutarti a cambiare la tua isola in meglio. Per registrare un visitatore come migliore amico, dovrai aprire lo smartphone di Tom Nook e selezionare l’app Migliori Amici (che otterrai dopo una sessione multiplayer parlando con Dodobaldo).

Da qui potrai fare una scrematura degli isolani che hanno visitato la tua isola e aggiungerli alla categoria Migliori Amici. Ovviamente, dovrai sceglierli con molta attenzione se non vuoi che giocatori poco affidabili possano fare il bello e il cattivo tempo sulla tua isola: nessuno merita di ritrovarsi ogni albero ridotto a un cumulo di stuzzicadenti e una miriade di buche in giro, no? Specie visto che, per rifarsi, rimane solo l’ultima spiaggia…

Le isole generate casualmente

Se sei a corto di risorse – pepite di ferro, pietre, legname – o vuoi qualche frutto diverso per la tua isola di Animal Crossing: New Horizons, il modo più facile per raggiungere un’altra isola è un Biglietto Miglia di Nook per visitare un’isola generata casualmente. In altre parole, con questo metodo avrai a disposizione un’isola da razziare a piacimento per portarti a casa bambù, fiori e ogni cosa ti venga in mente.

"Quel che lasci qui, qui rimane. Non torneremo mai più qui. Mai." Tienilo a mente!
“Quel che lasci qui, qui rimane. Non torneremo mai più qui. Mai.” Tienilo a mente!

Vedi, queste isole non appartengono ad altri giocatori e vengono generate espressamente per permettere ai giocatori di raccogliere risorse e ottenere persino nuovi abitanti per il proprio paradiso tropicale. I materiali disponibili su queste isole possono essere molto utili, specie a inizio gioco quando stai cercando qualcosa di meno comune come le pepite di ferro. Segui la guida e ben presto avrai tutto quel che ti serve.

I biglietti Miglia di Nook e dove trovarli

Per ottenere questi biglietti dovrai andare ai Servizi per i Residenti (o al municipio) e ricorrere al terminale del punto Nook. Un biglietto ti costerà 2000 Miglia di Nook, che a questo punto dovresti già sapere come ottenere. Una volta che avrai un biglietto, dovrai solo parlare con Dodobaldo e l’opzione di usarlo comparirà nella finestra di dialogo. Conferma il viaggio e preparati ad arraffare tutto quello che ti capita a tiro.

Costicchia, ma ne vale la pena
Costicchia, ma ne vale la pena

Cosa fare su un’isola generata casualmente

L’isola in questione serve solo come fonte di materiali, abitanti e in generale roba da raccogliere e portare alla tua isola. Questi includono: legname da raccogliere con l’ascia, frutti esotici da piantare sulla propria isola, fiori con cui decorarla, materiali da raccogliere dalle rocce, nuovi abitanti da invitare sull’isola principale, insetti da catturare e (specie nel caso delle tarantole) rivendere, e infine pesci da fare propri. Il fatto che l’isola sia generata casualmente significa che non potremo più tornarvi: assicurati di avere tutto in saccoccia prima di rientrare!

Come prepararsi per una gita fuori porta con un biglietto Miglia di Nook

Proprio perché non ci si potrà tornare, è bene non dimenticare nulla sull’isola, soprattutto gli strumenti. Se hai l’occasione di farlo, assicurati di avere un inventario quanto più capiente possibile (prima parte della nostra guida ad Animal Crossing: New Horizons) prima di partire. Ogni isola, inoltre, dispone di una stazione di crafting vicino all’ingresso, e il pilota Dodoardo è più che disposto a venderti degli strumenti (che puoi potenziare sul posto, volendo) se ne sei sprovvisto.

Ed è comunque meno roba di quella che mi porto in giro durante i viaggi
Cioè con questo inventario, se ben ricordi. Ampliane la capacità… e ovviamente portati dietro solo lo stretto necessario!

Di nuovo: tutto ciò che ti lasci dietro sull’isola generata casualmente sarà perso per sempre. Se dimentichi una banale pala di legno è un conto, ma se dovessi perdere un materiale raro non potresti più recuperarlo. Questo vale anche per gli abitanti che vorrai reclutare, e forse è finalmente giunto il momento di parlarne a dovere.

Invitare nuovi residenti sull’isola

Quando incominci la tua nuova vita in Animal Crossing: New Horizons, avrai solo due persone con cui condividere quest’isola “deserta” (tra molte virgolette). Però, per poter progredire e trasformare la tua isola in una frazione di Milano Marittima, dovrai attirare nuovi abitanti alla tua isola – un prerequisito essenziale per costruire la tua benedetta scala ed espandere l’isola, quindi farai meglio a farti qualche nuovo amico.

Come già detto, a inizio gioco dovrai invitare tre nuovi compaesani per dare il via allo sviluppo vero e proprio dell’isola e accedere anche alle zone inizialmente precluse. Al momento, i criteri sono però abbastanza confusi: può bastare conoscerne uno per ritrovarsene tre pronti a trasferirsi da noi. Naturalmente, in Animal Crossing le attività sono solite intersecarsi: fai una cosa e ne porti a termine un’altra. Detto questo, potresti naturalmente volerne ancora, e questa guida è qui proprio per aiutarti a farlo.

"Aggiungi un posto a tavola, che c'è un amico in più..."
“Aggiungi un posto a tavola, che c’è un amico in più…”

Due metodi in realtà li conosci già: uno è proprio quello di parlare ai residenti delle altre isole (sia quelle generate casualmente che quelle di altri giocatori), l’altro è quello di vendere appezzamenti terrieri a personaggi sconosciuti. In questo caso il costo sarà quello di 10.000 Stelline, ma una volta scelto il terreno da edificare ci vorrà un pochino prima che arrivino altri abitanti.

Il terzo metodo è quello di costruire un campeggio, ma questo richiede prima che il municipio sia pienamente attivo. Una volta che il campeggio è stato messo in piedi, i visitatori casuali aumenteranno e potrai chiedere loro di sistemarsi sulla tua isola in pianta stabile. Se sei in possesso di amiibo, siano essi le statuette o le meno note carte amiibo di Animal Crossing, basterà scansionarli e come per magia i relativi personaggi si materializzeranno al tuo campeggio.

Le carte amiibo
Le carte amiibo

Purtroppo, però, ci sono delle restrizioni. Se hai una statuetta amiibo di personaggi di rilievo come Fuffi, questo “trucco” non funzionerà; se però hai un animaletto a te molto caro (e meno “centrale” nel franchise), è il momento di usare quelle carte amiibo che probabilmente in questo momento non stanno prendendo altro che polvere. La restrizione si applica anche alla statuetta di K. K. Slider, ma per tua fortuna il “can-tante” girovago non solo è nel gioco, ma si può anche far arrivare sull’isola. Vediamo come.

Guida per K. K. Slider

In tutti gli Animal Crossing – e persino negli stage dedicati alla serie in Super Smash Bros. – una presenza costante è quella del chitarrista canino K. K. Slider (o “Totakeke”) ogni sabato sera alle otto di sera. Più o meno dai tempi di New Leaf, però, ci sono altre condizioni oltre alla data e all’ora, e questo avviene anche in New Horizons. Con questa guida, però, dovresti sbloccarlo senza troppi grattacapi.

I prerequisiti essenziali

Dall’essere un semplice chitarrista che faceva capolino al tuo villaggio ogni sabato nel primo Animal Crossing, K. K. Slider ha fatto tanta strada. E con la fama, si sa, arriva un pizzico di spocchia. Ora che è un cantante famoso, il cane pretende che la tua isola sia una destinazione viva e di buona reputazione. Probabilmente se hai seguito la guida finora non dovresti nemmeno avere bisogno di soddisfare questa condizione, ma se ti serve una mano saremo felici di ripeterci.

Animal Crossing: New Horizons, una guida per iniziare – seconda parte
Paganini non ripete, iCrewPlay sì

Non appena hai sbloccato il municipio, se chiedi a Tom Nook cosa dovresti fare ti risponderà che il suo sogno è una visita di K. K. Slider in città. Per realizzare il sogno di Tom Nook (nonché il tuo, se stai leggendo), dovrai migliorare la tua isola finché Fuffi non le darà una valutazione a tre stelle. Per farla breve, dovrai riempire la tua isola di abitanti e migliorie quanto basta da invogliare il cantante a farti visita.

Nuovi abitanti

Per fare un concerto, K. K. Slider avrà bisogno di fan: per questo motivo, il primo passo del Progetto K (come viene chiamata la quest) è quello di invitare nuovi residenti sull’isola. Ormai dovresti sapere come fare: visita altre isole, allestisci un campeggio e vendi dei terreni. Per il campeggio serve una ricetta che Tom Nook ti darà se gli chiedi come migliorare l’isola.

Alcuni degli abitanti si accontenteranno delle loro case, altri invece sogneranno di vivere su altri lidi. Nel dubbio, prova sempre a convincere tutti e in generale dovresti ritrovarli sull’isola in pianta stabile con relativa facilità. Inoltre, c’è sempre il metodo degli amiibo che puoi scansionare al punto Nook in municipio. Come già detto, però, non tutti gli amiibo sono compatibili.

Come Moody's, solo che è utile.
Come Moody’s, solo che è utile.

Potrai vedere il numero necessario di cittadini chiedendo a Fuffi di effettuare una stima. Nel farlo, la segretaria ti elencherà tutte le possibili migliorie che puoi apportare all’isola. Se Fuffi ti dice che c’è poco feedback, puoi aumentare il numero di opinioni incrementando il numero di abitanti che possono fornirle. Se hai un numero di abitanti tra i sette e i dieci, non dovresti avere problemi.

Anche vendere i terreni è un’opzione – proponi nuove infrastrutture a Tom Nook e scegli l’opzione “vendi un terreno”. Naturalmente, trattandosi di Tom Nook, dovrai anticipare tu le Stelline necessarie; puoi consultare la prima parte della nostra guida per sapere come raggranellarne a sufficienza. Verrai comunque in parte rimborsato, visto che la vendita ti frutterà 1000 Miglia di Nook. L’ultimo metodo è quello delle isole generate casualmente, ma non è sempre garantito che troverai anche dei personaggi.

Migliorare la valutazione dell’isola

Naturalmente, quanto appena detto da solo non basta. Dovrai continuare a migliorare l’isola per farla notare a K. K. Slider. Il massimo di stelle ottenibili con il feedback dei residenti è cinque, per cui ciò di cui avremo bisogno sarà l’equivalente di una sufficienza scolastica. Nulla per cui scervellarsi, dunque, ma quanto basta per avere un bel po’ di lavoro da fare.

Il feedback metterà in evidenza i punti forti dell’isola e le aree da migliorare. Fuffi menzionerà spesso vari modi per aumentare le stelle della valutazione; le critiche più comuni variano dalla mancanza di viste panoramiche a un aspetto “rurale” dovuto all’eccesso di alberi ed erbacce. Per controbattere potrai decorare l’isola, tagliare gli alberi in eccesso e piantare fiori in giro.

Non appena avrai raggiunto una valutazione di tre stelle, la lettera di feedback arriverà da nientemeno che K. K. Slider. Il flemmatico musicista visiterà l’isola e ci tornerà ogni sabato sera per allestire i suoi classici concerti, e come sempre accetterà richieste. Potrà anche darti dei regali, quindi se punti a regali carini e quelli di Gulliver non ti bastano più hai un ulteriore motivo per darti da fare.

A dire il vero, però, di motivi ne hai due: dopo il primo concerto di K. K. Slider, Tom Nook ti aspetterà fuori casa tua con un disco in vinile e una nuova app per il tuo smartphone. L’app in questione è il Designer Isola, che come da tradizione videoludica serve a semplificare un processo che, in modo molto più faticoso, hai appena concluso. Parliamone subito.

L’app Designer Isola: a cosa serve e come usarla

L’app è il tool di personalizzazione perfetto per la tua intera isola. Spianare il terriccio, gestire i fiumi stessi… il potenziale è praticamente illimitato. Puoi usare l’app Designer Isola ovunque ti trovi, e avrai un controllo pressoché totale sul look che vuoi dare all’isola dei tuoi sogni. Potrai aggiungere stagni, cascate e fiumi là dove prima c’erano solo boscaglie, o persino isolare case e creare dislivelli.

Se ti servisse un promemoria su come usare l’app, puoi usare lo smartphone di Tom Nook e informarti lì. Oltre a fare da guida, l’app ti aiuterà anche a ripulire in giro. Oltre ad essere molto utile quando hai bisogno di raggiungere un certo oggetto, il servizio di pulizia spedirà alberi e qualunque altro ostacolo dritti al cestino municipale.

Naturalmente, un potere simile non arriva senza restrizioni. All’inizio potrai solo spianare il terreno e tagliare l’erba. Ogni altra opzione andrà aggiunta manualmente all’app, e per farlo dovrai visitare il punto Nook a Servizi per i Residenti. I permessi sono lì da comprare, dalla costruzione delle rupi alla gestione dei corsi acquatici. Si parla di qualche migliaia di Stelline ad ogni permesso. Con tutta la strada che c’è da fare per arrivarci, però, nulla ti vieta di pensare più in piccolo, no?

Guida alle capigliature

L’ultima tappa di oggi è una più modesta guida alle acconciature disponibili in Animal Crossing: New Horizons. Abbiamo già descritto come personalizzare abiti e quant’altro, ma non abbiamo ancora detto nulla in quanto alle diverse capigliature che si possono avere nel gioco. A differenza degli Animal Crossing passati, qui è possibile scegliere l’aspetto della propria chioma.

Le opzioni iniziali però sono un pizzico limitate. Se non altro, a inizio gioco puoi scegliere otto differenti capigliature, divise tra maschili e femminili ma comunque disponibili per tutti. Tali acconciature sono però naturali: otto colori, ma pur sempre di colori naturali si tratta. Per le tinture non c’è molto che puoi fare, ma ben presto puoi creare all’officina uno specchio con cui pettinarti come meglio credi.

Se vuoi ottenere nuove acconciature, dovrai dirigerti da Tom Nook e spendere le tue Miglia di Nook per ottenere nuovi stili e colori. I pacchetti consistono nelle otto acconciature pop (2400 Miglia), otto acconciature pop (sempre 2400) e otto acconciature stilose (3000 Miglia di Nook). C’è anche l’opzione del dormiglione: avrai i capelli in disordine se lasci da parte il gioco per una settimana. E anche per questa guida di Animal Crossing: New Horizons è tutto; ti aggiorneremo se avremo altre dritte!

Ti potrebbe interessare...
Animal Crossing: attenti al Volpolo
Chiunque stia giocando ad Animal Crossing da più di una ventina di giorni avrà fatto sicuramente conoscenza con quel furbacchione di Volpolo, venditore d’arte. Con…

0

Commenti

1142

Miei

1
0
1
0

Registrati! La tua opinione conta!