Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su telegram
Animal Crossing: New Horizons, una guida per iniziare

Animal Crossing: New Horizons, una guida per iniziare

Se hai appena preso Animal Crossing: New Horizons, ecco alcune cose che potresti voler sapere

Probabilmente, se hai speso un po’ di soldi in queste ore e non stai sterminando i demoni di DOOM Eternal, la seconda possibilità più plausibile è che tu abbia tra le mani una copia di Animal Crossing: New Horizons. Che tu rientri in questa fascia di fan di Animal Crossing o che invece ti ritrovi sprovvisto della tua copia personale a causa del coronavirus, potresti voler iniziare la tua avventura nel migliore dei modi. Ed è proprio questo che intendiamo aiutarti a fare.

Un piccolo disclaimer: questa guida preliminare potrebbe usare in alcuni punti una terminologia presa di peso dalla localizzazione inglese di Animal Crossing: New Horizons. Se dunque un termine non dovesse trovare un riscontro totale con quanto trovi nel gioco, quel che possiamo invitarti a fare è solo capire di tuo a cosa ci stiamo riferendo: non siamo provvisti di alcuna copia. Detto questo, se sei pronto o pronta, cominciamo!

Fare soldi alla svelta

Sebbene ci sia una certa enfasi sulle meccaniche di crafting, in Animal Crossing: New Horizons avrai comunque bisogno delle benedette Stelline, ovvero la valuta del mondo di Animal Crossing. Ma quali sono i modi migliori, più efficienti e – quindi – più veloci di raggranellare pecunia? Qui sotto troverai un paio di dritte su come aggiungere qualche zero al tuo conto corrente “prima” anziché “poi”. Questa è la guida ai soldi facili di Animal Crossing: New Horizons.

Siamo alla frutta

La prima cosa da tenere a mente è che non parliamo di un Grand Theft Auto qualsiasi; non abbiamo gente da rapinare per raggiungere rapidamente i cinque zeri, dobbiamo invece solo tirarci su le maniche. A inizio gioco potrai solo vendere la frutta che trovi in giro per l’isola, e ci sono cinque tipi di frutto che possiamo trovare in Animal Crossing: New Horizons. Mele, pere, arance, ciliegie e pesche sono tutto ciò che troveremo nel gioco. Un singolo frutto originario della tua isola, alla quale viene assegnato a inizio gioco, si può vendere per 100 Stelline, mentre quelli “esotici” (che trovi sulle isole altrui) vendono per 500 Stelline.

I tipi di frutta disponibile in Animal Crossing: New Horizons
I tipi di frutta disponibile in Animal Crossing: New Horizons

Prima o poi, gli alberi da frutto originari della tua isola produrranno varianti “perfette”, che possono venire identificate dalla loro lucentezza dorata. Queste versioni della frutta possono essere vendute per 600 Stelline, ma il modo più rapido per assicurarti di coltivare frutta a sua volta perfetta è quella di piantare il primo esemplare perfetto che ti capita a tiro. Se hai seguito la guida con attenzione, la domanda viene spontanea: esiste frutta esotica perfetta? Certo, e ti può… fruttare 3000 Stelline ad esemplare!

Fossili della finanza

No, non stiamo parlando del “più duro dei duri e più furbo dei furbi”, ma dei fossili che puoi trovare sull’isola, identificabili con una crepa nel terreno. Ci sono stati in tutti gli Animal Crossing passati, e naturalmente sono abbastanza iconici da tornare anche in New Horizons. Il modus operandi non è cambiato: prendi la pala, dissotterrali e portali al museo di Blatero (a cui arriveremo in seguito).

Una volta lì, il gufo sarà ben contento di identificarli e metterli in mostra. Naturalmente, come negli Animal Crossing precedenti anche qui esistono i doppioni: saranno il tuo flagello se cercherai di completare il Museo, ma se miri alla grana sai a chi rivolgerti – al procione più venale del mondo, Tom Nook. I diversi tipi di fossili ti garantiranno svariati profitti in base a quale riesci a trovare.

Preparati: l'odissea archeologica è appena ricominciata!
Preparati: l’odissea archeologica è appena ricominciata!

Ad esempio, il Torso di Quetzal, l’Ala Destra Petra e la Coda di Plesiosauro ti frutteranno 4500 Stelline, e per un Torso di Triceratopo potrai guadagnarne ben 5000. Non male, come inizio della vita isolana, non trovi? Però potresti avere tra le mani una canna da pesca, prima ancora di aver trovato una pala. Non preoccuparti, Animal Crossing: New Horizons non emargina i pescatori.

“Ho capito che mi piace il pesce”

Se ci permetti una squallida citazione a Grandi Magazzini, ricambieremo illustrandoti le meraviglie dell’ittica in Animal Crossing: New Horizons. Non che ci sia molto da dire, ovviamente: sei su un’isola, per amor del cielo, vuoi che non ci siano pesci? O meglio: essendo appunto circondati dalla fauna marittima, come posso vendere qualcosa con l’inflazione che gira?

Salta fuori che i bislacchi isolani di Animal Crossing: New Horizons non sono solo fruttariani, per la gioia dei pescatori e di Tom Nook, che non intende tenere i suoi clienti a stecchetto. Ecco dunque che i pesci visibili a pelo d’acqua grazie alle loro silhouette nerastre diventano improvvisamente sacchetti di Stelline ambulanti. E neanche poche!

Chi non pesca in compagnia...
Chi non pesca in compagnia…

Se vuoi entrare nei dettagli, le spigole ti frutteranno 400 Stelline, mentre il Pesce Remo potrà fartene guadagnare 9000. Se sei avvezzo agli arrotondamenti per eccesso tanto quanto lo siamo noi, parliamo di quasi diecimila Stelline guadagnate con un singolo pesce. Naturalmente, dovrai prima avere la fortuna sfacciata di riuscire a pescarne uno, no?

Alberi e insetti

Nintendo ha imparato una lezione preziosa dopo Super Mario Sunshine: non permettere più a uno scenario isolano di privare le ambientazioni del gioco della loro sacrosanta varietà. Per farla breve: sì, sei su un’isola, ma gli alberi non mancano. E se hai un retino, gli insetti che girano possono farti fruttare qualche bel soldino. Parliamo di 160 Stelline per una farfalla e di 430 per una Mantide.

"Uhh, spiccioli!"
“Uhh, spiccioli!”

Che poi anche gli alberi presenti sull’isola di Animal Crossing: New Horizons possano dimostrarsi remunerativi è un altro discorso. Oltre a fornirti frutta, possono anche essere una fonte di materiali se li prendi ad accettate, ma anche senza avere un’ascia le opzioni non mancano. Scuotere gli alberi a volte può far cadere strumenti, Stelline o… vespe. Un azzardo, senza dubbio, ma se sei a corto di alternative può valerne la pena.

On the rocks

La tua pala può anche essere usata contro i sassi. Non ci troverai i tesori fuori di testa di Shovel Knight, ma potresti recuperare sassi più piccoli, minerali e creta. Questi strumenti possono già fruttarti un po’ di Stelline, ma talvolta potresti trovare persino delle pepite! E, giunti a questo punto della guida di Animal Crossing: New Horizons, non credo di doverti spiegare cosa puoi farne.

Scava dappertutto, non si può mai sapere...
Scava dappertutto, non si può mai sapere…

In aggiunta, ogni giorno uno dei massi sull’isola viene scelto casualmente dal gioco come “roccia delle monete”. Se la trovi, sono 8000 Stelline che aspettano soltanto te. Per aggiudicarti il malloppone, però, dovrai stare vicino al macigno e continuare a colpirlo con la pala finché non rimangono più soldi da intascare. Spezzare il ritmo interromperà anche la catena, perciò fai attenzione.

Malerba

Non parliamo dello sfigatissimo gnomo delle Cronache del Mondo Emerso, ma delle erbacce. Come nella vita vera, la presenza di erbacce significa degrado, ed estirparle sarà probabilmente tra le prime cose che farai in Animal Crossing: New Horizons. Una volta conclusa la raccolta, ti ritroverai diversi mazzi di 99 piante ciascuno nell’inventario. Se ti chiedi cosa farne, beh… indovina.

"Urrà, altri soldi!"
“Urrà, altri soldi!”

Tom Nook, naturalmente, accetterà di buon grado di comprarle: ogni erbaccia ti farà guadagnare 10 Stelline. Sembra poco? Prova a considerare che ne avrai svariati mazzi di 99. Di per sé non è chissà quale profitto, ma credimi quando ti dico che a inizio gioco guadagnare 990 Stelline alla volta può fare davvero una differenza enorme. Quando si dice prendere due piccioni con una fava!

“Siamo il gatto / ed io la volpe / siamo in società”

I soldi non crescono sugli alberi, cosa credi? A meno che non ti trovi nel mondo di Animal Crossing: New Horizons. In questo caso è Pinocchio a fare fessi il gatto e la volpe, e non il contrario. Abbiamo già parlato delle crepe e dei fossili che nascondono, ma non abbiamo detto nulla di quelle luminose. Non ci crederai: 1000 Stelline a crepa. Cavolo, questo gioco è nato per far piangere i banchieri!

Esistono, vedi?
Esistono, vedi?

La metafora di Pinocchio, però, non l’abbiamo scelta a caso. Tutt’altro. Puoi decidere di riseppellire le Stelline, e nel giro di pochi giorni l’isola potrà vantare un vero e proprio albero di Stelline. Naturalmente, non puoi aspettarti un raccolto con la stessa frequenza degli alberi da frutto, ma parliamo di 3000 Stelline ogni volta che i rami sbrilluccicano.

I voucher delle Stelline

Mettere “voucher” e “reddito” nella stessa frase farebbe venire l’orticaria a qualsiasi precario, ma non temere: stavolta il termine viene in pace. A un certo punto di Animal Crossing: New Horizons, se sei andato abbastanza avanti, viene aperta la possibilità di redimere i voucher delle Stelline al punto di vendita apposito dei Servizi per i Residenti (il futuro municipio) usando le Miglia di Nook.

Le Miglia possono essere usate per ottenere molti strumenti
Le Miglia possono essere usate per ottenere molti strumenti

Il cambio funziona così: per 500 Miglia di Nook avrai un voucher, che Tom Nook comprerà per 3000 Stelline. Non c’è neppure un limite ai voucher che puoi comprare ogni giorno, e il biglietto arriverà subito. A questo punto del gioco, probabilmente non saprai neanche cosa farti di tutti i soldi che hai guadagnato, ma per ora la domanda rimane: cosa sono le Miglia di Nook?

Cosa sono le Miglia di Nook e come si ottengono

Le Miglia di Nook sono una valuta secondaria introdotta in Animal Crossing: New Horizons. Assomigliano ai coupon civici di Animal Crossing: New Leaf su 3DS, e vengono date ai giocatori per aver effettuato vari servizi sull’isola. Con tutte le Miglia che ci sono da raccogliere e le ricompense uniche che possono dare agli appositi punti vendita, è meglio non farsele sfuggire.

Una volta che hai messo piede sulla tua isola deserta, inizierai immediatamente a guadagnare Miglia di Nook. Ad onor del vero, i coupon vengono usati come valuta già a inizio gioco per coprire le spese del tuo volo. Usando lo smartphone di Nook con il tasto ZL potrai vedere i vari compiti che ti faranno guadagnare le varie Miglia di Nook. Queste missioni agiscono come una sorta di “guida” – meno esplicita di quella che stai leggendo ora – a trasformare l’atollo in una città vera e propria.

L'opzione delle Miglia di Nook
L’opzione delle Miglia di Nook

Naturalmente, una volta estinto l’immancabile mutuo (un caposaldo di Animal Crossing, oltre che della vita), New Horizons non esiterà ad alzare il tiro con il programma Miglia di Nook +. Oltre a darti degli obiettivi giornalieri, le Miglia di Nook + ti assegneranno cinque missioni con cui sbloccare ricompense immediate, e con esse nuove sfide da affrontare subito. Ora che sei completamente autonomo a livello economico, passiamo alla personalizzazione.

Come personalizzare mobili e vestiti

In tutti gli Animal Crossing c’è stata una costante: la possibilità di creare dei design originali e di usarli per decorare abiti, strumenti e quant’altro, nonché di esporli. Sarai felice di sapere che non solo New Horizons non è da meno, ma che si possono persino importare da New Leaf e Happy Home Designer su 3DS. Incredibile: c’è più retrocompatibilità qui che in Pokémon Spada e Scudo, ma come funziona il tutto? Intendiamo aiutarti anche su questo, con una guida passo-passo.

Personalizzazione

Oltre alla presenza di questo consolidato marchio di fabbrica di Animal Crossing, una delle gradite sorprese di New Horizons – oltre alla ricchissima palette di colori – è la possibilità di stampare le proprie opere su molti materiali. Per farlo, però, ti rimando ai Servizi per i Residenti menzionati prima, dove Tom Nook ti prenderà sotto la sua ala (o meglio, zampa) come stagista.

In seguito a questa rapida sessione, Tom Nook ti darà la sua benedizione con gli appositi kit da usare a casa. Molti mobili fai-da-te sono compatibili con i kit di personalizzazione, ma alcuni mobili comprati al negozio possono essere personalizzati, così come possono esserlo persino i tuoi stessi strumenti. La tua officina ti permetterà di farlo con l’apposita opzione, supponendo che tu non sia a corto di kit.

Se vuoi fare lo stilista / e di Nook sei lo stagista / non temer, non indugiare / altri insetti va' ad acchiappare
Se vuoi fare lo stilista / e di Nook sei lo stagista / non temer, non indugiare / altri insetti va’ ad acchiappare

La pagina della personalizzazione ti mostrerà tutti i colori disponibili, nonché il numero di kit necessari per ogni nuovo design. Se i kit dovessero scarseggiare, è il momento di iniziare a sborsare le Stelline che ti abbiamo appena mostrato come guadagnare. Naturalmente, Tom Nook crea la malattia per poi venere la cura: 600 Stelline per kit, o 3000 se compri 5 kit insieme.

Come importare i design da Animal Crossing: New Leaf e Animal Crossing: Happy Home Designer

Le tue ore passate a giocare ad Animal Crossing su Nintendo 3DS non saranno sprecate: dovrai fare affidamento a un’app sullo smartphone che ti ha dato Tom Nook, chiamata Nooklink. Leviamo subito di mezzo una verità scomoda: avrai bisogno di un abbonamento a Nintendo Switch Online. Se ne sei sprovvisto e, per un motivo o per un altro, non ne avrai uno in tempi brevi, passa direttamente oltre.

L'app di Nooklink
L’app di Nooklink

Se invece disponi sia dell’abbonamento che dell’app di Nintendo Switch Online, dovrai aprire Nooklink da quest’ultima. Con Nooklink potrai scansionare dei codici QR creati ad-hoc per il trasferimento. Dovrai aprire uno dei tuoi design su Nintendo 3DS e visualizzarlo con la fotocamera del tuo smartphone. Probabilmente Animal Crossing: New Horizons deve la sua burocrazia sui dati di salvataggio anche a questo.

Le idee semplici sono le migliori

Un problema noto a tutti i giocatori Nintendo sin dai tempi delle decalcomanie di Mario Kart DS è quello dei design. Qui si parla di punto croce espresso tramite la pixel art, non di opere che troverebbero meglio posto su Art Academy. Se vuoi iniziare al meglio, soffermati sulle idee più semplici: vuoi omaggiare Mario? Opta per un fungo, dunque, e non sul Castello di Peach.

Ti servirà moooooooolta pazienza
Ti servirà moooooooolta pazienza

A differenza dell’esempio di Mario Kart DS che ho appena fornito, però, l’uso del touch screen non è contemplato. Con il passaggio di Nintendo Switch a un touch screen tarato sulle dita come quello degli smartphone (rispetto a quello “da pennino” di Nintendo DS e 3DS), la griglia messa a disposizione da Animal Crossing: New Horizons non renderebbe giustizia al nostro tratto. Però potrebbe sempre venire aggiunta una funzione per il touch screen con gli aggiornamenti futuri, non si sa mai.

Come sbloccare il museo di Blatero

Abbiamo promesso di toccare anche questo argomento e intendiamo mantenere la parola data. Il museo di Blatero, come in New Leaf, non è presente da subito; per averlo in Animal Crossing: New Horizons, dovrai seguire tre passi. Come prima cosa, dovrai donare cinque “trofei” a Tom Nook, che si tratti di pesci o di insetti. Poi dovrai scegliere un punto dove piazzare la tenda di Blatero; quest’ultimo passerà al museo vero e proprio una volta che gli porterai altri quindici oggetti, tra pesci, insetti e – in questo caso – anche fossili.

Ci vorrà un po' prima che arrivi... e giustamente Blatero ne approfitta per farsi una pennichella!
Ci vorrà un po’ prima che arrivi… e giustamente Blatero ne approfitta per farsi una pennichella!

Essere o dover essere (il dubbio amletico)

… contemporaneo come l’uomo del neolitico. Scusa, ci siamo persi con Gabbani. La colpa, però, è di Mirco e Marco, che a inizio gioco ci chiederanno cosa porteremmo con noi su un’isola deserta: un sacco a pelo, una lampada, del cibo o qualcosa con cui ammazzare il tempo. A differenza degli Animal Crossing passati, però, stavolta la domanda retorica non avrà alcuna conseguenza. Passiamo oltre!

Non c'è l'opzione "un ceffone"?
Non c’è l’opzione “un ceffone”?

Come sbloccare Fuffi

Dal suo debutto in Animal Crossing: New Leaf, Fuffi è diventata una mascotte della serie tanto quanto i volti più noti, come denotano Mario Kart 8 e il fastidiosissimo moveset di questa segretaria canina in Super Smash Bros. Ultimate. La stacanovista, però, non fa parte degli abitanti iniziali di New Horizons, perché va prima sbloccata. Vediamo come.

In base a come giochi, ci vorrà circa una settimana. Per averla al più presto sull’isola, devi completare gli obiettivi di Tom Nook ogni giorno: lavorare alla tua casa, costruire un negozio, attrarre nuovi isolani, costruire ponti, case… praticamente, dovrai lavorare alla tua città quanto più possibile. Saprai di aver fatto abbastanza non appena Tom Nook smetterà di darti dei compiti; sarà allora che i Servizi per i Residenti passeranno dall’essere una tenda al municipio comunale che tutti conosciamo.

Fuffi è sempre Fuffi, non è mai cambiata!
Fuffi è sempre Fuffi, non è mai cambiata!

Una volta ultimati i lavori al comune, Fuffi sarà lì ad attenderti. Ciò che può fare varia dal cambiare la bandiera dell’isola e l’inno della città al parlare degli isolani con cui potresti avere problemi. Inoltre, avere Fuffi renderà l’esperienza di gioco più piacevole semplicemente con la sua incrollabile volontà di dare una mano (dai doveri di segretaria al fare compagnia a un cacciatore di demoni).

Come ottenere gli oggetti di Animal Crossing: Pocket Camp

Se hai passato questi mesi ad attendere Animal Crossing: New Horizons in compagnia di Pocket Camp su smartphone, abbiamo buone notizie per te: potrai avere oggetti speciali nel nuovo titolo per Nintendo Switch. Per alcuni sarà meno burocratico rispetto a quanto visto per i titoli per Nintendo 3DS, ma dovrai comunque inserire un codice a sedici cifre. Cominciamo subito.

Gli strumenti che otterrai saranno i più svariati, e avrai anche diritto a 50 Biglietti Foglia da usare in Animal Crossing: Pocket Camp. Innanzitutto, dovrai avviare Pocket Camp su smartphone, per poi selezionare “My Nintendo” dal menù. Se è la tua prima partita a Pocket Camp, avrai a che fare con un tutorial… sempre che tu abbia fatto abbastanza progressi da poter allestire autonomamente il tuo campeggio.

Se non hai ancora collegato Animal Crossing: Pocket Camp al tuo account Nintendo, dovrai farlo. Una volta superato questo passaggio, dovrai seleionare l’opzione My Nintendo; dovresti trovare la ricompensa “Animal Crossing: New Horizons – biglietto ordine speciale + 50 Biglietti Foglia” e selezionarla. Il codice a 16 cifre che troverai andrà inserito con l’opzione “Registra un codice” di Nintendo eShop, quindi assicurati di avere la tua console sotto mano.

Souvenir, più che altro, ma apprezziamo l'intento
Souvenir, più che altro, ma apprezziamo l’intento

Tutto ciò che dovrai fare, se hai scaricato la patch del day one, sarà visitare il punto Nook ed accedere alla voce “Promozioni” del servizio Nook Shopping. A questo punto, dovresti avere intascato con successo tutti gli oggetti a tema di Animal Crossing: Pocket Camp.

Come aumentare la portata del proprio inventario in Animal Crossing: New Horizons

Non sapere dove mettere gli strumenti è stato il cruccio di ogni giocatore di Animal Crossing, e New Horizons non fa eccezione. Avrai a disposizione solo due file di slot per gli strumenti: in altre parole, potrai avere solo fino a 20 strumenti con te. O almeno, sarà così inizialmente. Giocando con costanza, potrai raddoppiare lo spazio a tua disposizione, ma per farlo in meno tempo possibile dovrai seguire la nostra guida.

Ed è comunque meno roba di quella che mi porto in giro durante i viaggi
Ed è comunque meno roba di quella che mi porto in giro durante i viaggi

La buona notizia è che espandere la capacità del tuo inventario è abbastanza facile. Progredendo nel gioco potrai sbloccare le “guide all’intascamento” sul terminale del punto Nook nella tenda dei Servizi per i Residenti. Ci sono due guide – una per quando la tua casa viene migliorata (quando si sbloccano le Miglia di Nook +, per intenderci), e l’altra quando il municipio e Fuffi arrivano sull’isola. Una volta raggiunto questo punto, potrai portare con te 40 strumenti alla volta.

Guadare i fiumi

I fiumi di Animal Crossing: New Horizons, ai fini pratici del gameplay, sono praticamente dei muri acquatici. Senza ponti a disposizione, avrai bisogno di un’asta con cui saltare dall’altra parte; naturalmente, vorrai fare tua l’asta per il guado il prima possibile, e per farlo potrai… crearla con le tue stesse mani, grazie alla meccanica del crafting presente nel gioco. Ti illustreremo anche come fare questo.

Andando un po’ contro il senso della meccanica di crafting, purtroppo avrai bisogno dell’apposita ricetta per creare l’asta. Per farla, dovrai parlare con Blatero, il che – se hai seguito bene la guida finora – significa che dovrai prima aver dato almeno cinque animaletti a Tom Nook. Una volta che il museo sarà costruito, il gufo sarà felice di darti la ricetta per l’asta; lo farà per il bene della scienza, naturalmente. Ed è altrettanto naturale che l’utilità dell’asta andrà ben oltre i fossili.

Se hai pensato "Oplà", sei ufficialmente oltre la soglia dei 30 anni: gioisci... o piangi, è uguale.
Se hai pensato “Oplà”, sei ufficialmente oltre la soglia dei 30 anni: gioisci… o piangi, è uguale.

Una volta ottenuta la ricetta, sarai praticamente a posto: con cinque pezzi di legno, l’asta sarà praticamente tua. Dovrai raggiungere la postazione apposita per il crafting, ma una volta che avrai la legna e la ricetta l’ostacolo rappresentato dai fiumi sarà per sempre un ricordo del passato. Bene così!

Spostare la tenda

I giocatori di Animal Crossing più stagionati sanno bene che la tenda – la propria, beninteso – è destinata a diventare ben presto una casa vera e propria. Una volta piantati i paletti, dunque, la tenda non può più venire spostata… o almeno questo è ciò che le convenzioni della serie ci porterebbero a credere. In New Horizons però la tenda (e per estensione la casa) si può spostare eccome.

Tom Nook ci fa ben intendere che questa decisione non va presa alla leggera, ma in realtà dovremo solo aspettare un po’ più di tempo. Per farlo, dovremo prima aver sbloccato il municipio. A quel punto, Tom Nook potrà spostare casa nostra quando lo riterremo opportuno alla “modica” cifra di 30000 Stelline. Non sarà la più economica delle spese, ma se non altro Animal Crossing: New Horizons ci fornisce delle opzioni che sono senz’altro gradite. A questo punto, rimane solo da capire dove è meglio stabilirsi.

Chiedo l'aiuto del pubblico!
Chiedo l’aiuto del pubblico!

Non c’è un posto giusto o sbagliato dove stare, quindi non c’è nemmeno bisogno di arrovellarcisi eccessivamente. Certo, se giochi molto online con i tuoi amici, piazzarti vicino all’aeroporto sarebbe la scelta migliore, così come sarebbe consigliato piazzarsi vicini ai punti di interesse come il municipio o il punto vendita di Tom Nook. Nulla ti vieta però di isolarti dagli altri e fare l’eremita. Nel gioco, si intende.

Curare le punture delle api e delle vespe

Se l’alveare è uno degli strumenti che rappresentano Animal Crossing in Super Smash Bros., un motivo c’è: significa solo guai. Tutto ciò a cui portano, per fortuna, è solo la seccatura di avere la faccia un po’ gonfia; se però ti dà fastidio l’idea di andare in giro con un occhio chiuso (e di sentire i paesani parlartene), ci sono dei rimedi. Oltre al generico “attento alle vespe di New Horizons”, si intende.

Il primo metodo è quello di limitarsi a salvare la partita e rimandare il tutto al giorno dopo. Non è un semplice invito a prenderti una pausa, cosa che ogni tanto dovresti comunque fare; qui si parla letteralmente di tenere il software chiuso fino all’indomani. Così facendo, potrai affrontare una nuova giornata senza shock anafilattici di sorta. Se però quello delle vespe è un problema frequente, ti toccherà trovare delle soluzioni più mirate.

"Tanto non ho paura io"... completa tu la battuta con un avvenimento di questi giorni a piacere
“Tanto non ho paura io”… completa tu la battuta con un avvenimento di questi giorni a piacere

Contrariamente ad altri titoli del passato, in Animal Crossing: New Horizons le medicine non si possono comprare; vanno create con la meccanica di crafting. Il primo passo è quello di raccogliere subito l’alveare vuoto sul “luogo del delitto”, per poi parlare con un isolano del luogo. Il tuo interlocutore, impietosito, ti darà subito una ricetta per poter creare la medicina di cui hai bisogno.

Senza ricetta non potrai crearla, ma se vuoi preparare gli elementi necessari in anticipo ti diciamo subito di cosa avrai bisogno: il nido in questione e tre pezzi di legno. Non la userai immediatamente – una volta intascata, dovrai usarla selezionandola dall’inventario. Naturalmente, puoi anche tentare di scappare in presenza di insetti; dovrai però rifugiarti subito in un luogo interno (casa, tenda, edificio). Alternativamente, puoi usare il retino, ma sai già cosa ti aspetta se sbagli il tempismo.

Il menù ad anello

Gli strumenti sono così importanti, in Animal Crossing: New Horizons, che probabilmente vorrai accedere a loro in modo rapido. C’è un’alternativa alla lunga e tediosa apertura dell’inventario, ma (come avrai intuito) va sbloccata. Parliamo del menù ad anello, e questa tappa della guida ci servirà per spiegare al meglio come riuscirci.

Il menù ad anello: avrebbe più senso averlo all'inizio, ma è comunque una comodità
Il menù ad anello: avrebbe più senso averlo all’inizio, ma è comunque una comodità

In realtà il processo è molto semplice, ma il prerequisito primario è che tu raggiunga 5000 Miglia di Nook. Non è poco, ma una volta raggiunto questo traguardo Tom Nook aggiornerà il tuo profilo “bancario” dandoti l’opzione di redimere oggetti e premi. Per 800 Miglia potrai acquistare da lui la “Ruota degli strumenti”, ottenendo così l’opzione di aprire il menù ad anello premendo il tasto direzionale in alto sul Joy-con sinistro. Prossimo punto!

Spostare gli alberi

Negli Animal Crossing passati, per spostare un albero era necessario piantarne uno da zero e attenderne la crescita. In New Horizons puoi invece sradicarne uno e spostarlo comodamente, ma ti sarai accorto che l’unica interazione possibile con la flora dell’isola ti permette solo di scuotere la pianta in questione. C’è un motivo dietro a tutto ciò, e per spiegarlo dobbiamo fare una distinzione particolare.

CI vorrà molta pratica...
CI vorrà molta pratica…

Innanzitutto, gli alberi che stanno ancora crescendo possono essere sradicati semplicemente con un colpo di pala. Però probabilmente sono quelli cresciuti a preoccuparti; per spostare anche loro, ti servirà la “superforza” temporanea che otterrai mangiando un frutto. A questo punto, dovrai seguire la medesima procedura già descritta per i fuscelli. L’albero si trasformerà in una delle tipiche “foglie” facilmente trasportabili; trovagli una nuova dimora e il gioco è fatto.

Gestire il legname

Nei trailer abbiamo visto che ci sono più varianti degli stessi strumenti. Quel che non sapevamo, forse, è che ci sono anche più tipi di legname. Un albero ci può fornire legname infinito, ma solo se lo colpiamo con le asce più deboli; usare un’ascia robusta lo demolirà in due colpi. Ogni tipo di legname determina il mobilio che possiamo creare con la meccanica di crafting.

Se sai l'inglese... beh, non ridere!
Se sai l’inglese… beh, non ridere!

Il legname si divide in tre categorie: normale, soffice e duro. Li si può distinguere dal colore, e in base al tipo di cui siamo in possesso possiamo creare determinati tipi di mobili, oggetti e strumenti. Rimane solo da capire come ottenere l’ascia: abbiamo una guida anche per quello?

Creare le asce

Senza un’ascia, in Animal Crossing: New Horizons non si arriva proprio da nessuna parte. La buona notizia è che otterrai questo strumento quasi all’inizio del gioco: la ricetta per crearlo ti verrà data da Tom Nook non appena inizierai a donargli pesci o insetti. La prima ricetta che riceverai, in modo analogo alla gerarchia Amo Vecchio-Amo Buono-Super Amo di Pokémon, è quella per l’ascia debole. Si tratta di uno strumento fragile, ma almeno potrai iniziare a fare qualcosa.

La fragilità dell'ascia porterà Jim Sterling a dare ad Animal Crossing: New Horizons un 4 su 10, ne siamo sicuri
La fragilità dell’ascia porterà Jim Sterling a dare ad Animal Crossing: New Horizons un 4 su 10, ne siamo sicuri

Per creare l’ascia debole, ti serviranno cinque rami e due sassi. Per potenziarla, dovrai acquistare la “ricetta per strumenti molto buoni” al prezzo di 3000 Miglia di Nook e avere con te questi elementi: un’ascia debole, tre pezzi di legno e una pepita di ferro. Per l’ascia di pietra, infine, dovrai ripetere lo stesso procedimento con l’ascia normale, ricetta compresa.

Nuotare

La guida è parecchio lunga, quindi vediamo di tagliare corto: no, non c’è modo di nuotare in Animal Crossing: New Horizons. I siti di recensioni più blasonati sono in possesso del gioco da due settimane, se non di più, e nessuno ha trovato una singola traccia delle meccaniche di nuoto viste in alcuni titoli precedenti. Come abbiamo detto nel caso del touch screen, però, nulla esclude che la feature venga implementata in futuro.

Non c'entra nulla con Animal Crossing: New Horizons... così come anche l'idea di nuoto, pare
Non c’entra nulla con Animal Crossing: New Horizons… così come anche l’idea di nuoto, pare

Sembri molto ottimista…

Questo perché, di questi tempi, non fa mai male esserlo. Animal Crossing: New Horizons sembra stare accumulando molti consensi in giro per il globo, il che è comprensibile visto il posticipo della sua uscita e l’altrimenti spoglio panorama di Nintendo in questa primavera appena iniziata. La guida, per quelle che sono le informazioni raccolte finora, per adesso si ferma qui; che il gioco venga supportato con update gratuite, DLC o meno, con questo dovresti essere in grado quantomeno di iniziare la tua vita isolana come si deve. Noi ci vediamo alla prossima!

LEGGI

Pensi che questa guida ti servirà? Hai altri consigli da condividere con noi, o correzioni di sorta sulla terminologia italiana? Fai come K.K. Slider: “cantacele” nei commenti!

Potrebbe interessarti...

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram
0