Call of Duty Warzone - Season 6 m4a1 setup

Call of Duty Modern Warfare: il miglior setup per l’M4A1 nella Season 6 di Warzone e del Multiplayer

Ecco il miglior setup per l'M4A1 nella stagione sei di Call of Duty Modern Warfare

Pubblicità

Sei un grande appassionato di videogames? Hai sempre sognato di condividere le tue conoscenze e le tue opinioni con un vasto pubblico? Se la risposta è sì, perché non provare a diventare redattore di iCrewPlay.com?

Rieccoci a parlare di Call of Duty Modern Warfare. Lo sparatutto Activision, infatti, è ancora molto attivo, come dimostra l’arrivo della Season 6. Ormai lo sappiamo bene: nuova stagione, nuovi bilanciamenti, nuovi setup. Se sei un giocatore navigato di Call of Duty saprai però che l’M4A1 difficilmente è stato scalzato dalle varie classifiche delle armi più usate. Anche stavolta non fa eccezione e si piazza al primo posto per efficienza e versatilità, sia in Warzone che nel multiplayer, con qualche piccolo aggiustamento.

Il nuovo setup dell’M4A1

Questo loadout dell’M4A1 è, in pratica, una variante di quello precedente, che abbiamo già potuto apprezzare in Warzone. Stavolta, però, ci concentreremo ancora di più sulla gittata, cercando di costruire un’arma che sia buona anche nelle lunghe distanze. Chiaramente questo vuol dire che la nostra arma secondaria dovrà essere adatta ai combattimenti a corto raggio, quindi è preferibile accompagnare questo setup con una mitraglietta o un fucile a pompa. Se quindi ti piacciono i fucili di precisione dovrai fare qualche piccolo aggiustamento, utilizzando la variante pensata per il multiplayer.

call of duty season 6 m4a1 best setup

Volata

Se giochi a Call of Duty da parecchio tempo saprai già cosa sto per dirti: la migliore volata per l’M4A1 è il silenziatore monoblocco. E come può essere altrimenti?

Aumento della portata dell’arma, con conseguente possibilità di fare più male sulle lunghe distanze, migliore precisione e tutti i vantaggi di un silenziatore. Non c’è praticamente nessun motivo valido per spostarsi altrove.

Essendo questo setup progettato per essere la tua arma “per le lunghe distanze” di Warzone, è fondamentale aumentare la gittata il più possibile, anche sacrificando la mobilità se è necessario. Infatti, la nostra canna farà proprio questo.

Canna

Anche stavolta andiamo sul classico, con l’intramontabile Custom Marksman. Questa canna è una sorta di via di mezzo tra l’M16 Granadier e una canna che abbia un pizzico di mobilità in più. Perché scegliere questa allora?

Tanto per cominciare perché aumenta ancora la gittata, statistica fondamentale del nostro setup, che viene privilegiata in quasi tutti i nostri accessori.

In secondo luogo, quel pizzico di mobilità extra dato dal Custom Marksman ci torna molto utile per bilanciare l’ottica e il caricatore che andremo a mettere tra poco.

Ottica

Anche per l’ottica del nostro M4A1 ci spostiamo in modo evidente verso la lunga gittata, visto che utilizzeremo la VLK x3. Questa ci fornisce un ingrandimento di tutto rispetto, favorendo ancora una volta i combattimenti sulle lunghe distanze. Inoltre, equipaggiandola portata e precisione non saranno più un problema da prendere in considerazione.

Quando poi si arriva alle fasi finali della partita, dove il campo di battaglia si restringe in modo evidente, un’ottica x3 sarà più che sufficiente per combattere anche i nemici a bordo della zona sicura.

Caricatore

Per il caricatore andiamo su un altro grande classico, il caricatore da 60 colpi. Questo riduce ulteriormente la mobilità, ma ci permette di avere una scorta davvero vasta di munizioni. Tutto ciò ci torna utile durante i combattimenti prolungati o in caso abbiamo mancato qualche colpo di troppo.

Inoltre, se dobbiamo sparare un nemico su un mezzo o in una linea di tiro poco libera, possiamo concederci qualche raffica in più prima di dover ricaricare. Essendo una build pensata per la lunga gittata, la mobilità diventa secondaria.

Sottocanna

Rieccoci a montare un altro grande classico: il Calcio Anteriore da Mercenario. Stavolta lo scopo di questo calcio anteriore è quello di dare più precisione e controllo sulla media e lunga distanza. Grazie a questo accessorio possiamo sparare raffiche più precise e sarà molto più facile evitare di far impennare l’arma o di perderne il controllo.

L’M4A1 è già un’arma precisa, ma con questo calcio anteriore sarà ancora più semplice mettere a segno i colpi nel caso di bersagli piccoli e lontani.

Com’è evidente arrivati a questo punto, il loadout è pensato esclusivamente per i combattimenti sulla media-lunga distanza. L’ottica x3 e la canna a Custom Marksman ti permettono anche una discreta versatilità a corto raggio, ma si tratta di casi limite, dove non faresti in tempo a cambiare arma per reagire: tieni a mente che è meglio portare con sé una bocca da fuoco dedicata ai combattimenti ravvicinati.

Se questo setup non ti piace, peraltro, potresti vedere anche la nostra build del Kilo, che è ancora attuale e leggermente più versatile.

E nel caso del multigiocatore?

Anche stavolta nel caso del multigiocatore basta qualche piccolo aggiustamento. Gli accessori di Volata e Canna restano uguali, dato che sono utili nella maggior parte delle situazioni e migliorano drasticamente le prestazioni dell’arma.

Il Calcio Anteriore da Mercenario va sostituito con il Calcio Anteriore da Commando, molto più adatto per scontri a medio-corto raggio.

L’ottica può invece essere sostituita con il mirino che più ti aggrada, purché privilegi la mobilità e la velocità di mira. In alternativa, potresti optare per un’impugnatura che dia ulteriore mobilità o per un caricatore da 50 colpi.

Per l’ultimo accessorio andiamo sul classico: montiamo un Calcio Rimosso per acquisire tutta la mobilità persa con la canna e il Silenziatore Monoblocco.

Pubblicità

Fonte

Pubblicità

Cosa pensi di questo setup? Diccelo con un commento qui sotto!

0 0 voti
Voto
Sottoscrivi
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
Guarda tutti i commenti
Pubblicità
0
Mi piacerebbe sapere il tuo pensiero, per favore commenta.x
()
x

Condividi

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

LEggi altro