Sakuna: Of Rice and Ruin

Sakuna: Of Rice And Ruin, intervista al team di sviluppo indie Edelweiss

Il team di sviluppo indie dietro Sakuna: Of Rice And Ruin, Edelweiss, si racconta a Nintendo World Report

Sakuna è una divinità venerata dagli agricoltori, esiliata su un’isola a causa dei suoi capricci. Questa la premessa dietro l’indie Sakuna: Of Rice And Ruin, che promette già da ora di mescolare la simulazione agricola al genere dei giochi d’azione. Il gioco è previsto per PlayStation 4, Nintendo Switch e PC, ma Nintendo World Report ha intervistato il team di sviluppo indie dietro quest’opera già tempo fa. In seguito alla corruzione dei dati sulla scheda SD contenente la suddetta intervista ad Edelweiss, però, la conversazione si era persa tra le pieghe del tempo… o almeno fino ad ora.

Il riso abbonda sul controller dei colti

Lo staff di Nintendo World Report è infatti riuscito nell’impresa di recuperare l’intervista ai creatori di Sakuna: Of Rice And Ruin (ovvero lo staff di due sole persone, Nal e Koichi), e l’ha appena resa disponibile a tutti. Noi la riportiamo qui sotto, tradotta in lingua nostrana.

Nintendo World Report: Per i nostri lettori che non conoscono Sakuna: Of Rice And Ruin, potreste darci una breve descrizione?

Edelweiss: Sakuna: Of Rice And Ruin è una combinazione tra un gioco d’azione e un gioco di ruolo con simulazione agricola in cui si coltiva riso.

NWR: Di recente è stato annunciato che il titolo sarebbe arrivato su Nintendo Switch. Cosa vi ha convinti a portarlo su Switch?

EW: Siamo interessati a Nintendo Switch da quando la console è uscita. E poi abbiamo incontrato dei dipendenti di Nintendo e ci hanno chiesto, ‘Ma perché non portate [Sakuna: Of Rice And Ruin] su Switch?’… e a quel punto abbiamo semplicemente iniziato a svilupparlo per la console. Potete allungare i vestiti per muovervi, afferrare i nemici e schivarli con destrezza. L’abito divino, con cui si può attaccare e muoversi, ha anche un ruolo importante nella trama.

NWR: Che ci potete dire della storia?

EW: Sakuna era un’importante dea nella capitale. Ha commesso un grave errore ed è stata bandita su un’isola molto pericolosa e ora deve passare del tempo con gli umani che ci sono là.

NWR: Chi c’è dietro la musica?

EW: Il compositore è Hiroyuki Oshima. Vogliamo una colonna sonora melodiosa. Credo che in molti giochi la BGM (background music, musica di sottofondo, ndt) non interagisca con il gameplay. D’altro canto, però, volevamo che la musica avesse un certo impatto con il gameplay.

NWR: Cosa ci direste del gameplay d’azione?

EW: La gente pensa che Sakuna sia un gioco d’azione e l’aspetto è anche quello, ma i controlli sono in realtà ispirati dai picchiaduro. I giocatori avranno un controllo totale e delle meccaniche intriganti, quindi la nostra priorità rimane lì.

NWR: La demo dell’E3 si chiudeva con uno scontro con un avversario di dimensioni discretamente grandi. Ci saranno molte battaglie così?

EW: Ci saranno svariati nemici enormi.

NWR: Il team di sviluppo è piccolo. Potreste dirci alcune delle sfide e delle libertà che ne conseguono?

EW: Uno dei benefici dell’avere un team di sviluppo ridotto è la libertà decisionale. Quando abbiamo un grande ostacolo, però, essendo solo in due dobbiamo fare outsourcing, e pertanto dobbiamo occuparci anche di personale esterno. Ecco, una delle difficoltà che abbiamo è proprio questa.

NWR: A quali altri giochi vi siete ispirati, per creare Sakuna: Of Rice And Ruin?

EW: La componente action è stata ispirata un po’ da Devil May Cry, ma attribuiremmo la spina dorsale del gioco più a Terranigma per Super Nintendo. Ci siamo anche ispirati a due film, i Sette Samurai (di Akira Kurosawa, ndt) e la Principessa Mononoke (di Hayao Miyazaki, ndt).

NWR: Direste che alcuni dei personaggi di Sakuna siano simili in qualche modo ai personaggi de I Sette Samurai di Kurosawa?

EW: Difficile a dirsi nel gioco, ma un po’ di idee dai personaggi de I Sette Samurai le ho avute.

NWR: Cosa direste a chi non vede l’ora di giocare al vostro titolo?

EW: Innanzitutto, grazie per l’attesa. Confidiamo nella qualità del gioco e pertanto speriamo che i giocatori possano gradire un gioco d’azione senza disdegnare un interesse nell’agricoltura e nella cultura giapponese.

NWR: Grazie per l’intervista.

Dimmi dove e quando

Al di là di un laconico “2020”, la data di uscita di Sakuna: Of Rice And Ruin non è ancora stata confermata. Attendiamo dunque ulteriori sviluppi.

Fonte

Cosa pensi di Sakuna: Of Rice And Ruin? Il progetto ti sembra intrigante fino ad ora?

Alessandro Bozzi
0 0 voti
Voto
Sottoscrivi
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
Guarda tutti i commenti
0
Cosa ne pensi? clicca qui e commenta!x
()
x
Share on facebook
CONDIVIDI