Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su telegram
Star Citizen IAE Expo

Star Citizen è free to fly per tutta la durata dell’Intergalactic Aereospace Expo

Quale occasione migliore per provare Star Citizen se non durante un Expo con oltre 100 velivoli innovativi?

Star Citizen torna ad essere free-to-fly per due intere settimane e Cloud Imperium Games lo fa nel miglior periodo possibile, ovvero durante l’Intergalactic Aereospace Expo. Un dettaglio non da poco visto che durante questo periodo di fiera tutti quanti potranno affittare gratuitamente, ma per un periodo limitato di tempo, le navi che verranno esposte in queste due settimane. Andiamo a scoprire insieme i dettagli di questa fiera e come fare per scaricare e provare il gioco gratuitamente.

Star Citizen: New Babbage è la casa dell’Expo per quest’anno

Se ti stai approcciando al mondo di Star Citizen per la prima volta forse non conoscerai la città di New Babbage sul pianeta microTech. Poco importa, avrai modo di esplorarla se deciderai di provare il gioco gratuitamente dato che è stata scelta come la sede dell’Expo di quest’anno. Per eseguire il download di Star Citizen ecco qui il link diretto del sito ufficiale del gioco. Una volta scaricato ti consiglio di dare un’occhiata alla prima parte della Guida Completa su Star Citizen, eccoti il link. Ok perfetto sei dentro? Non ti resta che ammirare e provare le navi proposte nei vari padiglioni dell’Expo!

Intergalactic Aereospace Expo: tabella di marcia con tante navi ed un premio finale

Star Citizen IAE tabella di marcia

Forse ti starai giustamente chiedendo perché tanto rumore intorno a questo evento di Star Citizen. Oltre ad essere un’occasione di provare il gioco per tutti coloro che sono restii a comprarlo, vengono proposte navi assolutamente esclusive dalle diverse case costruttrici che sono molto ambite dai “veterani” di Star Citizen. L’IAE è iniziata il 20 novembre e terminerà il 2 dicembre con la proclamazione dei Best in Show ship awards. Durante questo periodo si susseguiranno diverse case costruttrici che si daranno il cambio ogni due giorni per presentare i propri prodotti. Qui di fianco è mostrata l’infografica ufficiale di come è strutturata la tabella di marcia con i vari costruttori.

Primo giorno e prime case costruttrici

Se vi siete persi il primo giorno di Expo non vi preoccupate, ve lo raccontiamo noi  analizzando i modelli delle prime tre case costruttrici.

ARGO Astronautics

La ARGO Astronautics porta in fiera due modelli molto interessanti sopratutto per chi vuole diventare un minatore esperto.

Il primo modello è l’ARGO Mole, ovvero una nave industriale finalizzata all’estrazione di minerali e al trasporto degli stessi. La capienza massima dell’equipaggio è di 5 persone così suddivise:

  • Pilota
  • Co-pilota/cartografo
  • n°3 addetti alle torrette laser d’estrazione

Questa nave è stata progettata per viaggi medio lungi con un cargo di 96 Scu (unità di misura in Star Citizen, ndr) ed equipaggiata con 3 laser d’estrazione ad alto potenziale. Non vi aspettate una nave maneggevole e facile da pilotare, sopratutto in zone strette.

Star Citizen ARGO Mole

Andiamo avanti con il secondo modello targato ARGO, l’MPUV che si presenta in due varianti: Cargo e Personnel.

La prima variante è un monoposto con una stiva da 2 Scu, e un piccolo sedile passeggero nella stessa, pensata per trasportare velocemente materiali per brevi tragitti come ad esempio dalla zona mineraria di estrazione al pad dove vendere i materiali.

Star Citizen ARGO personell

La seconda variante invece non presenta stiva perché la sua funzione è quella di trasportare fino a 8 persone, in questo caso 8 minatori/lavoratori, per brevi tragitti.

Star Citizen ARGO Cargo

Consolidated Outland

Questa casa costruttrice presenta 4 varianti custom della Mustung Alpha di proprietà di RSI, e la nuovissima Nomad. Partiamo da quest’ultima considerata una vera chicca dagli appassionati.

Star Citizen Nomad

La Nomad si presenta come una nave standalone multiruolo adatta a tutti coloro che ricercano una nave in grado di svolgere egregiamente più funzioni. La Nomad risulta molto valida al trasporto merci grazie alla sua stiva esterna con la capienza di ben 24 Scu e una buona nave da combattimento con i sui 3 laser a puntamento gimball e 4 alloggiamenti per i missili. Dispone anche del letto per eseguire il log out in qualsiasi punto dell’universo vi troviate. La nave è acquistabile per 77 euro sul sito ufficiale del gioco.

Oltre alla Nomad questa casa costruttrice ha customizzato la famosa Mustang in 4 versioni differenti:

  • Alpha Cargo: una versione della Mustang standard con l’aggiunta di una stiva
  • Beta: adatta a viaggi medio-lunghi con armamenti standard ma senza stiva
  • Delta: una versione con armamenti molto potenziati
  • Gamma: una Mustang con motori da corsa pensata proprio per le gare

GREYCAT Industrial

La terza casa costruttrice è la ormai nota GREYCAT Industrial con i suoi due mezzi terrestri: il ROC e il Greycat PTV. Il ROC è un mezzo industriale terrestre ideato per fare mining con rocce di dimensioni medio-piccole e presenta un piccolo deposito sul retro, mentre il PTV lo dice l’acronimo stesso è un Personal Transport Vehicle.

Star Citizen ROCStar Citizen PTV

Eccoci giunti alla fine della prima giornata di IAE. Ti ricordo che tutti questi modelli sono in prova gratuita cosi come il gioco durante tutto l’Expo. Riamani sintonizzato sui nostri canali per ricevere nuovi aggiornamenti costanti.

LEGGI

Cosa ne pensi dei primi modelli proposti in questo IAE e della possibilità di giocare gratuitamente a Star Citizen per due settimane? Faccelo sapere nei commenti e lascia un like se hai gradito la notizia

  1. Clax
    · Ospite
    22 Novembre 2020 alle 12:02

    Credetemi se vi dico che questo space game è assolutamente incredibile nel suo comparto grafico. SC ha davvero textures pazzeszhe e luoghi altrettanto fantastici. Detto questo, SC è un DISASTRO nel game play e presenta centinaia di bugs allucinanti. Ieri ho provato di nuovo a rientrare per vedere i migliorameni. Sono esploso senza motivo quando mi sono seduto al posto di comando di una nave. VERGOGNA!!!

    1. Andrea
      · Ospite
      23 Novembre 2020 alle 11:21

      Purtroppo hai ragione che il gioco presenti diversi bug e crash di server. Unica cosa è che hai preso il periodo sbagliato, cioè che durante l’Expo e quando c’è il free to fly si riversano molte persone a provare il gioco (giustamente) e quindi i server diventano instabiili e gli errori sono molto più frequenti.

Potrebbe interessarti...