Spellbreak

Spellbreak: gli sviluppatori si uniranno a Blizzard per il supporto a World of Warcraft

Lo studio Proletariat acquistato dalla casa di produzione americana.

Meno di 24 ore fa (QUI il nostro articolo dedicato), Proletariat annunciava la chiusura, entro il prossimo anno, dei server di Spellbreak, decretando, di fatto, la fine dell’esperienza multyplayer. Non è però finita l’avventura dei membri dello studio, il quale è stato interamente acquistato da Blizzard, per inglobare i circa 100 dipendenti e metterli a lavorare al supporto di World of Warcraft, anche (ma non solo) in vista della prossima espansione: Dragonflight.

Queste le parole di Mike Ybarra, co-presidente di Blizzard entertainment:

“Stiamo mettendo i giocatori al primo posto in tutto ciò che facciamo  e stiamo lavorando sodo per soddisfare e superare le loro aspettative. Una parte importante della cura dei nostri team è assicurarsi di avere le risorse per produrre esperienze che le nostre comunità ameranno, dando al tempo stesso ai nostri team lo spazio per esplorare opportunità ancora più creative all’interno dei loro progetti. Proletariat è perfetto per supportare la missione di Blizzard nel portare più spesso contenuti di alta qualità ai nostri giocatori (come è stato per Spellbreak)“.

Spellbreak

Spellbreak e Proletariat, Blizzard ed Activision: tutto ci riporta a Microsoft

Studio di sviluppo giovanissimo, di appena 10 anni, ha maturato la sua esperienza con Il Signore degli Anelli Online, prima di lanciare Spellbreak nel 2020. Seth Sivak, presidente in carica, si dice molto contento di poter lavorare per una casa di produzione videoludica importante e di successo come Blizzard, e non vede l’ora di poter mettere mano ad un titolo leggendario come WoW. Ma c’è un’altra cosa da valutare da questa acquisizione: Proletariat è, di fatto, entrata nella famiglia di Microsoft.

Spellbreak

La casa di Redmon, avendo acquisito Blizzard (e di conseguenza, anche Activision), è ormai proprietaria di uno studio già di per se molto espanso, con tanti progetti in cantiere e da lanciare. Tutto grasso che cola per noi videogicatori. E chissà che in futuro non arrivi uno Spellbreal 2.0, magari sotto forma diversa in esclusiva Microsoft? Resta sintonizzato con noi di iCrewPlay per non perderti tutti i futuri aggiornamenti.

 

Fonte

Avevi già provato il titolo di proletariat? Faccelo sapere nei commenti.

Andrea Palumbo
0 0 voti
Voto
Sottoscrivi
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
Guarda tutti i commenti
0
Cosa ne pensi? clicca qui e commenta!x
()
x
Share on facebook
CONDIVIDI