Harry Potter Hogwarts Legacy, nessun input dall’autrice J.K. Rowling

Hogwarts Legacy e Suicide Squad non sono presenti all’E3

Warner Bros. presenterà solo Back 4 Blood, niente di nuovo per quanto riguarda Hogwarts legacy, Suicide Squad e Gotham Knights

Pubblicità

Sei un grande appassionato di videogames? Hai sempre sognato di condividere le tue conoscenze e le tue opinioni con un vasto pubblico? Se la risposta è sì, perché non provare a diventare redattore di iCrewPlay.com?

L’E3 è ormai alle porte e i fan attendono buone nuove riguardo Hogwarts Legacy vista la presenza di Warner Bros. al Summer Game Fest, evento parallelo all’Electronic Entertainment Expo (tramutato in Electronic Entertainment Experience per adeguarsi alle limitazioni imposte dalla sanità in merito alla pandemia di COVID-19).

In realtà il nuovo titolo in salsa magie e stregonerie non è l’unico grande atteso dagli appassionati, seguono anche Gotham Knights e Suicide Squad: Kill The Justice League.

Ebbene, pur consapevoli dei ritardi di produzione di Hogwarts Legacy e di Gotham Kinghts, anche noi della redazione attendevamo qualche piccola presentazione all’evento estivo, magari qualcosa in grado di raccontarci meglio gli obiettivi dei team di sviluppo, o le varie meccaniche di gioco.

Purtroppo nulla di tutto ciò accadrà in quanto Warner Bros. si dedicherà alla sola presentazione di Back 4 Blood, lo sparatutto in soggettiva multigiocatore in sviluppo presso Turtle Rock Studios.

Senza nulla togliere all’erede di Left 4 Dead, sarebbe stato molto più interessante e rassicurante capire come stanno andando i lavori degli altri titoli sopra citati, in modo particolare per quanto riguarda l’opera di Avalanche Software, che dopo l’abbandono del progetto da parte di alcune personalità professionali e i dissapori creati dall’autrice J. K. Rowling ha destato alcuni dubbi tra i fan più affezionati.

Hogwarts Legacy, Suicide Squad e Gotham Knights, troppa carne al fuoco?

Hogwarts Legacy

Il titolo è davvero ambizioso, a quanto ne sappiamo sarà possibile esplorare un mondo totalmente aperto, vivere una storia mai narrata nei panni di un mago personalizzabile ad hoc dal giocatore, sia per quanto riguarda l’aspetto fisico che per l’attitudine magica.

Pare infatti sia possibile intraprendere un cammino più o meno tendente alla magia oscura, abbandonando il classico archetipo del mago “casa e chiesa” pronto a salvare l’umanità; devo dire che la cosa mi entusiasma e non poco, ma è anche vero che abbiamo assistito già a numerosi fallimenti e, dopo ferite ancora aperte causate dalle troppe aspettative, sarebbe stato forse più fruttuoso per Warner Bros. dimostrare di avere tutte le carte in regola.

Quest’ultimo è solo un mio parere personale, il produttore infatti potrebbe avere solo bisogno di un po’ di tempo in più per poter presentare a dovere titoli molto attesi come Hogwarts Legacy, Gotham Kinghts e Suicide Squad: Kill The Justice League!

Pubblicità
Pubblicità

Tu cosa ne pensi?

0 0 voti
Voto
Sottoscrivi
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
Guarda tutti i commenti
Pubblicità
0
Mi piacerebbe sapere il tuo pensiero, per favore commenta.x
()
x

Condividi

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

LEggi altro