Demolish & Build VR

Demolish & Build VR: tra simulatore e gestionale

Indossiamo il caschetto, prendiamo gli attrezzi e mettiamo su la nostra impresa di demolizioni

Share on facebook
Share on twitter
Share on linkedin
Share on telegram
Share on whatsapp

Quello che un titolo pensato per la realtà virtuale può offrire rispetto ai videogiochi tradizionali, risiede proprio nel fattore coinvolgimento e immersione che può offrire. Che si tratti di esplorare, sparare, interagire o altro, il giocatore solitamente cerca in questi titoli quella stupenda sensazione di sentirsi dentro il gioco; con Demolish & Build VR questo non succede.

Il titolo sviluppato da Ultimate Vr, ci propone un’idea per niente malvagia e che a un primo sguardo può sembrare perfetta per la realtà virtuale; saremo degli operai di una impresa edile e lavoreremo sul campo, partendo da lavori basici finendo col pilotare mezzi pesanti per i lavori più complessi, aggiungendo al tutto un tocco manageriale nel quale dovremo considerare alcuni aspetti della nostra società come le assunzioni e altro. Le premesse sicuramente non mancano a Demolish & Build VR, ma proseguiamo nella recensione.

Demolish & Build VR

Allora apro un’impresa tutta mia, con attrezzi e mezzi di lusso

In Demolish & Build VR vestiremo i panni da lavoro di un operaio edile il quale, dopo aver portato a termine in maniera esemplare un contratto di lavoro, verrà ingiustamente licenziato dal proprio principale. Poco male perché fortuna vuole che un nostro collega nonché amico, abbia deciso di aprire una sua impresa e ci vuole come socio e lavoratore.

Ovviamente non rifiuteremo l’offerta (non ci sarà data neanche l’opzione) e ci ritroveremo già a dover sbrigare i primi e al momento semplici incarichi, ovvero trovare una base operativa e iniziare a ristrutturarla; dopotutto siamo del mestiere.

Demolish & Build VR cerca proprio di proporre l’attività edilizia coinvolgendo il giocatore al suo interno, offrendo una grande varietà di attrezzi, strumenti e mezzi da utilizzare per portare a termine i nostri incarichi; un vero peccato però che già dalle prime fasi, qualcosa inizia a non tornare e a far sorgere più di qualche dubbio.

Il primo incarico che affronteremo prima di essere licenziati, servirà da tutorial base per le future operazioni; Demolish & Build VR offre fortunatamente 2 modalità di movimento: il classico teletrasporto dei giochi in VR dove con la levetta sinistra indicheremo il punto nel quale muoverci e nel quale saremo trasportati istantaneamente, e il movimento continuo. Peccato che entrambi non siano esenti da difetti; il teletrasporto avrà un raggio veramente limitato, e spesso ci farà ritrovare inglobati in muri e oggetti, mentre il movimento normale risulta troppo lento.

Demolish & Build VR

Demolish & Build VR: manca il physique du rôle

Rimuovere manualmente qualche canaletta e gettare via un po’ di rifiuti, saranno i primi passi del contratto, poi passeremo al dover buttare giù qualche parete. In questa fase iniziano a vedersi i limiti di Demolish & Build VR e della sua fisica. Impugnato il martello, inizieremo a colpirei muri da abbattere, e potremo già notare come le macerie cadano in modo del tutto innaturale, quasi in stile tetris, ma il peggio deve ancora venire: non sarà necessario colpire le pareti per farle crollare, ma basterà sfiorarle col martello. Concordi anche tu che un titolo il quale propone meccaniche da demolizione, non può presentare questo enorme difetto, soprattutto in realtà virtuale.

Anche se sono rimasto abbastanza deluso dalla fisica scadente di Demolish & Build VR, e ancora prima dall’impatto grafico davvero misero, continuando nella recensione sono venute a galla delle belle idee che il titolo offre al giocatore. Innanzi tutto ci si può muovere in una (spenta) cittadina liberamente per trovare i lavori e accettarli tramite i cartelloni davanti ai siti lavorativi.

Potremo deciderci se muoverci a piedi oppure a bordo di un nostro veicolo che potremo evocare tramite i segnali stradali dei parcheggi. Dovremo stare attenti al carburante perché potremo rimanere a piedi e per evitare ciò, bisognerà fare rifornimento alla stazioni di benzina prontamente segnalate sulla mappa; quest’ultima permette anche di effettuare i quasi sempre utili viaggi veloci.

Purtroppo alla guida del mio pick up aziendale, ho riscontrato un bug diverse volte; in collisione con altri veicoli sono rimasto bloccato senza potermi muovere (non posso né scendere né salire), e per risolvere il problema ho dovuto rievocare l’auto al più vicino segnale di parcheggio.

Le attività basiche come abbattere muri, distruggere vetri, rimuovere assi di legno e simili, saranno tutte identiche fra di loro senza offrire la benché minima meccanica differente e soffrendo in tutti i casi del tocco distruttore del martello (neanche fossimo i degni branditori del Mjolnir).

Mazzi pesanti, ma non troppo

Demolish & Build VR fra le sue ottime idee, ha anche quella di offrire al giocatore un ampio parco veicoli differenti cono i quali lavorare per portare a termine i contratti di lavoro più complessi. Purtroppo anche qui la fisica gioca un ruolo negativo per il titolo e il relativo divertimento. Il primo esempio che mi viene in mente, è quello relativo al bulldozer con il quale ho dovuto rimuovere delle palafitte; mi è bastato posizionarmi davanti alla struttura per abbatterla al semplice tocco, senza dovermi curare di detriti che cadevano sul mezzo o altro.

Un peccato davvero, perché vista la varietà di mezzi disponibili e di situazioni ci si sarebbe potuto divertire parecchio, ma alla fine risulta tutto molto superficiale, così come la sterile parte manageriale la quale ci permetterà di assumere qualche operaio e davvero poco altro.

Demolish & Build VR

Tecnicamente parlando

E forse per Demolish & Build VR sarebbe meglio non parlarne, visto che è proprio il comparto tecnico ad affossare tante buone idee che, se sviluppate in modo appropriato, avrebbero fatto si di avere tra le mani sicuramente un buon titolo. Il livello grafico è così scarno da non farti sentire per niente nel gioco, così come la città “fantasma” nel quale è ambientato; fattore molto negativo per un titolo in VR.

Anche il sonoro è scialbo e basilare, migliorando però nella riproduzione dei mezzi lavorativi.

Il gameplay non è proprio immediato, altro fattore negativo per i titoli VR, e spesso risulta impreciso, soprattutto quando dovremo selezionare le varie opzioni puntando con il nostro indice.

Durante le ore trascorse nella mia attività di demolitore in Demolish & Build VR, ho riscontrato alcuni bug minori, non troppo invasivi, e quello più pesante dei veicoli che si incastrano citato prima.

Scheda confidenziale su Demolish & Build

Demolish & Build VR ci vedrà essere un semplici operaio di una impresa edile il quale, dopo aver portato a termine un contratto, verrà ingiustamente licenziato dal suo capo e deciderà di avviare una propria attività.

Cosa mi piace

Cosa non mi piace

La versione per Steam VR di Demolish & Build VR contiene al suo interno 15 trofei sbloccabili ottenibili compiendo semplici azioni come portare a termine un certo numero di contratti, ottenere determinati lavori e acquistare attrezzature.

Grafica

45

Impatto

45

Longevità

50

Sonoro

50

Demolish & Build VR è un’occasione mancata. Il titolo presenta veramente diverse situazioni e cose da fare, unendo sia una parte simulativa quasi per niente riuscita che una manageriale abbastanza superficiale.

La fisica delle azioni è da rivedere in quando non servirà colpire gli oggetti da distruggere, ma basterà sfiorarli con l’attrezzo adeguato, che siano vetri, impalcature o muri, e questo ne annulla quasi totalmente il divertimento e l’immedesimazione.

Anche utilizzando i diversi veicoli che il titolo ci metterà a disposizione la situazione non cambia.

Gran peccato perché nel calderone erano presenti idee molto valide.

VOTO COMPLESSIVO

4.5

0 0 voti
Voto
Sottoscrivi
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
Guarda tutti i commenti
0
Mi piacerebbe sapere il tuo pensiero, per favore commenta.x
()
x

Condividi

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

LEggi altro