days gone

Days Gone 2, la petizione per la sua creazione arriva ad 80000 firme

Una petizione per far fare Days Gone 2, cancellato dai progetti di Sony, ha raggiunto le 80000 firme

Pubblicità

Days Gone è un gioco che parla di persone, singole e in gruppo; parla dei loro impulsi più bassi e dei loro gesti migliori in un luogo dove non c’è un attimo di pace e i ricordi sono banditi perché il vecchio mondo non esiste più.

Days Gone

Sei un grande appassionato di videogames? Hai sempre sognato di condividere le tue conoscenze e le tue opinioni con un vasto pubblico? Se la risposta è sì, perché non provare a diventare redattore di iCrewPlay.com?

Un paio di settimane fa la notizia trapelata fu che un secondo capitolo di Days Gone non avrebbe mai visto la luce a causa dei lunghi tempi di sviluppo e a causa di una ricezione da parte del pubblico, fortemente sotto le aspettative di Sony. Il team che creò Days Gone, ovvero Sony Bend, attualmente starebbe lavorando, insieme a Naughty Dog, ad un non ben specificato progetto in multiplayer.

Days Gone 2 non s’ha da fare

Days Gone 2, la petizione per la sua creazione arriva ad 80000 firme 1

La news, per alcuni scioccante, ha fatto mobilitare i fan di Days Gone. All’inizio di questa l’organizzatore della petizione, era fiero delle sue 102 firme, tuttavia la questione è un po’ sfuggita di mano, infatti a due settimane di distanza siamo arrivati alla bellezza di 82000 firme (al momento della stesura di questa news), con la possibilità di arrivare a 150000. Ecco il link alla petizione di Change.org se vuoi essere tra quelli che vogliono un Days Gone 2.

L’organizzatore della petizione ha dichiarato:

“There’s millions of people who want Sony PlayStation to approve Days Gone 2. And I want all the fans to sign this petition. They can’t just pull the plug on such an amazing game that ended with a cliffhanger.”

Tradotto

“Ci sono milioni di persone che vogliono che Sony PlayStation approvi Days Gone 2. E voglio dire a tutti i fan di firmare questa petizione. Non possono staccare la spina ad un gioco così fantastico e che si è concluso con un finale sospeso”

John Garvin, ovvero colui che ha scritto ed è stato direttore creativo di Days Gone, ha risposto semplicemente che i giocatori non hanno il diritto di lamentarsi se non avranno un sequel, visto che l’originale non è stato comprato a prezzo pieno. Ecco un estratto delle sue dichiarazioni:

“I do have an opinion on something that your audience may find of interest, and it might piss some of them off,” John Garvin said. “If you love a game, buy it at f-cking full price. I can’t tell you how many times I’ve seen gamers say ‘yeah, I got that on sale, I got it through PS Plus”

“Don’t complain if a game doesn’t get a sequel if it wasn’t supported at launch.”

Tradotto

“Io ho un’opinione che potrebbe essere presa in maniera interessante dal vostro pubblico e potrebbe far incaXXare alcuni di loro. Se amate un gioco, compratelo al foXXXXo prezzo pieno. Non conto più le volte che ho visto gamer dire: e vai l’ho trovato in sconto, ce l’ho grazie al PS Plus”

“Non lamentatevi se un gioco non riceve un sequel se non è supportato al lancio”.

Un’altra petizione, sempre sullo stesso argomento, ha ricevuto pochi giorni fa altre 55000 firme, vedremo se questo sarà sufficiente a far cambiare idea a Sony.

Pubblicità

Fonte

Pubblicità

Sei tra quelli che vuole un sequel a Days Gone? Oppure sei d'accordo con John Garvin e credi che i fan non abbiano diritto di parola se non hanno comprato il gioco originale al day one? Parliamone nei commenti!

0 0 voti
Voto
Sottoscrivi
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
Guarda tutti i commenti
Pubblicità
0
Mi piacerebbe sapere il tuo pensiero, per favore commenta.x
()
x

Condividi

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

LEggi altro