Call of duty vanguard copertina

Call of Duty Vanguard, sviluppatori contro community

"Nessuno apprezza il lavoro svolto nel realizzare Call of Duty Vanguard" queste sono state le parole del direttore del team di sviluppo

Pubblicità

Sei un grande appassionato di videogames? Hai sempre sognato di condividere le tue conoscenze e le tue opinioni con un vasto pubblico? Se la risposta è sì, perché non provare a diventare redattore di iCrewPlay.com?

Realizzare un videogame di successo non è mai facile e non è detto che la community, alla pubblicazione del titolo, apprezzi il risultato di mesi e anche anni di duro lavoro. Il mondo videoludico non è mai stato gentile con gli sviluppatori, indipendenti o meno, e spesso è proprio il mancato supporto da parte della community a portare un team di sviluppo a chiudere i battenti. In questo caso, per fortuna, nessuno ha smesso di svolgere le proprie mansioni, anzi, si sono invertiti i ruoli tra community e sviluppatori.

Call of Duty Vanguard

“Call of Duty Vanguard necessita di tanto lavoro incompreso…”

Questa frase potrebbe essere interpretata in vari modi, ma per evitare che qualcuno possa dare inizio a delle teorie, distorcendo la realtà, mettiamo in chiaro le cose. Da una recente intervista rilasciata dall’ex direttore di Sledgehammer Games è emerso che il lavoro degli sviluppatori spesso viene sottovalutato e molti aspetti che lo compongono, ignorati.

Nello specifico, Gien Schofield ha dichiarato che: “Abbiamo sempre lavorato con esperti di storia e ho personalmente studiato la seconda guerra mondiale per tre anni affiancato da studiosi storici. Ho trascorso otto giorni in viaggio su di un furgone girando gran parte dell’Europa esplorando tutti i posti che avremmo poi introdotto nel gioco. Ho sparato con diverse armi di vecchia data e fatto tante altre cose necessarie per la realizzazione di un Call of Duty.”.

Call of duty vanguard copertina

L’intervista si è dilungata per un po’ e sembra proprio che a Schofield non siano proprio piaciute le critiche degli utenti nei confronti di diversi titoli appartenenti all’universo di Call of Duty. Inoltre è emerso che per Call of Duty Vanguard si stanno attualmente svolgendo delle ricerche e degli studi sul periodo storico che interesserà il titolo. Insomma, il lavoro di uno sviluppatore non si limita alla scrivania e sembra che a supporto dello sfogo dell’ex direttore si siano aggiunti diversi team di sviluppo infastiditi dalle critiche della community.

Pubblicità

Fonte

Pubblicità

E tu? Da che parte ti schieri? Community o Sviluppatori? Credi che alcuni sviluppatori non si impegnino più di tanto? Faccelo sapere lasciando un commento!

0 0 voti
Voto
Sottoscrivi
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
Guarda tutti i commenti
Pubblicità
0
Mi piacerebbe sapere il tuo pensiero, per favore commenta.x
()
x

Condividi

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

LEggi altro