Tools Up! Recensione PlayStation 4

Tools Up! La recensione_Rimbocchiamoci le maniche e a lavoro!

Un gioco di simulazione simpatico e stimolante

Tools Up! è un gioco indie d’avventura e di simulazione con una grafica cartoon in 3D, rilasciato il 3 dicembre su PlayStation 4, Xbox One, PC e Nintendo Switch.

Sinossi

La trama del gioco si incentra su una simpatica e maldestra famiglia di operai edili, intenti a svolgere svariati lavoretti in diversi appartamenti. Nonostante la loro goffaggine, sanno essere davvero i primi nel loro mestiere anche se… non sempre riescono a finire in tempo!

Gameplay: Diamo inizio ai lavori!

Il gameplay di Tools Up! è diretto ma efficace e divertente, per giunta non è affatto semplice come si potrebbe giudicare a primo impatto. I primi livelli, in effetti, ci risulteranno abbastanza intuitivi e sbrigativi ma la vita si complica parecchio man mano che il nostro simpatico omino con i baffi, prende l’ascensore e raggiunge i piani più alti degli edifici.

Si inizierà con l’unico obiettivo di dipingere le pareti e mettere la moquette con i calori indicati dal progetto che vedremo posizionato e arrotolato sul pavimento. A questo punto sapremo esattamente cosa fare, ma come tutte le cose… il problema è farlo, soprattutto quando le lancette dell’orologio non sono nostre alleate. Per completare ogni livello, ovvero ogni appartamento, avremo a disposizione circa 5 minuti (con leggere variazioni calibrate in base alla difficoltà dell’impresa) e in quel lasso di tempo dovremo occuparci di pitturare, stuccare, togliere la moquette vecchia e mettere quella nuova, pulire, rifare la pavimentazione e addirittura afferrare i materiali edili direttamente dalla piscina intorno all’abitazione, infine portare tutto fuori. Ah stavo per dimenticare! Nel frattempo che siamo intenti a pulire e sistemare le varie faccende ci può capitare, di tanto in tanto, di urtare un secchio di vernice e di scivolare come pere cotte sul pavimento, perdendo secondi molto preziosi. In più, il secchio che ci serve per pulire e stuccare, si riempirà spesso e dovremo svuotarlo in una pattumiera più grande appena fuori dall’abitazione, tutto questo in soli 5 minuti!

Se pensate che prendere 3 stelle in Tools Up! sia facile, vi consiglio di pensarci un attimino. Questo titolo può sembrare apparentemente facile e frivolo, ma in realtà, a suo modo, risulta abbastanza “strategico” invitando il giocatore a pensare bene a ciò che fa, scegliendo la via più pratica e veloce con una rapidità sconcertante. Chi mira al risultato massimo, deve tenere presente di tantissimi elementi tutti assieme nel minor tempo possibile e garantisco che non è cosa semplice. Tools Up! non perdona distrazioni, anzi, premia la meticolosità di lavoro, come del resto dovrebbe accadere nella realtà. Il primo personaggio a nostra disposizione è l’omino con i baffi, ma potremo sempre sbloccarne altri nel corso del gioco e scegliere quello che più ci piace!

Il risultato di tutto questo è una meccanica di gioco divertente e stimolante, i cui unici difetti riscontrati sono la fatica nell’evidenziare le parti di muro o pavimento da lavorare in certi casi e la rotazione dello schermo. Infatti, ci muoviamo in stanze davvero molto piccole e avremo vicino tanti materiali che spesso ci impediscono i movimenti e ci creano non poco fastidio. In questi casi specifici, ho notato che il gioco non è veloce e fluido come avrei voluto rendendo i movimenti parecchio maldestri. Per quanto concerne la visuale, purtroppo la rotazione dello schermo è possibile solo quando visualizziamo il progetto; durante la partita non è possibile cambiare angolazione e questo rende più difficile capire se abbiamo dimenticato di sistemare qualche elemento. Presumo che tutto questo faccia parte della difficoltà del titolo e che sia stato concepito appositamente dallo sviluppatore, ma rimane comunque un elemento di scomodità per il giocatore.

Cooperativa e modalità Festa

tools-up-cooperativa
Esempio di Cooperativa in 4 giocatori in Tools Up!

Il titolo può ospitare un massimo di quattro giocatori, rendendo il tutto molto più divertente ma anche complicato. Sicuramente, avere più giocatori può significare un risparmio di tempo, ma è vero anche che coordinarsi con più persone non è cosa semplice e potrebbe rivelarsi un disastro annunciato. La cooperativa porta comunque tantissime risate e questo non guasta mai. Il gioco spinge molto in direzione della cooperazione tra utenti, infondo certi lavori si svolgono ed eseguono in squadra.

La modalità Festa ci consente di accedere a appartamenti differenti rispetto a quelli sbloccati nella modalità storia. La differenza essenziale tra le due modalità, oltre alle abitazioni, è lo scorrere del tempo. Nei livelli della storia principale il tempo scorre dal numero massimo di minuti concessi, a 0:00. Nella modalità Festa è esattamente il contrario, ergo, il risultato non cambia di molto.

Grafica e sound

Colori, colori e ancora colori! La grafica di Tools Up! è piena di vita e allegria, un mondo cartoon davvero simpatico e carino che si sposa benissimo con questo genere di gioco. Stessa cosa si può affermare del sound che rende e trasforma i movimenti goffi dei nostri protagonisti cicciotti, a ritmo di musica e il risultato è davvero divertente e strappa subito un sorriso. La musica all’interno delle abitazioni è molto rilassante e zen e ci aiuta a distendere i nervi nonostante il tempo scorra in modo ansiogeno mettendoci una notevole pressione!

Scheda confidenziale su Tools Up!

Una famiglia di operai deve ristrutturare una gran quantità di appartamenti nel minor tempo possibile… riusciranno nel loro intento?

Cosa mi piace

Cosa non mi piace

I trofei sono circa 30 e la loro difficoltà riguarda sopratutto il dover prendere il massimo delle stelle in tutti i livelli. Molti trofei sono legati alla modalità cooperativa.

Grafica

70

Impatto

75

Longevità

70

Sonoro

75

Tools Up! è un gioco creativo, divertente e stimolante. All’apparenza risulta facile ma in realtà crea un buon livello di sfida per i giocatori più accaniti che mirino all’eccellenza! Lo consiglierei anche e soprattutto a un pubblico giovane, in quanto aiuta a pensare e a coordinare molti elementi, rappresentando un buon allenamento cognitivo.

VOTO COMPLESSIVO

7.5

0 0 voti
Voto
Sottoscrivi
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
Guarda tutti i commenti
0
Cosa ne pensi? clicca qui e commenta!x
()
x
Share on facebook
CONDIVIDI