The Witcher: Monster Slayer

The Witcher: Monster Slayer – Guida ai primi passi da witcher!

I primi passi di un cacciatore di mostri sono sempre i più fatali...

Pubblicità

Grazie a The Witcher: Monster Slayer, migliaia di giocatori hanno potuto imbracciare le più che famose spade d’acciaio ed argento in una versione AR che ci fa vivere in prima persona il mestiere del cacciatore di mostri!

Purtroppo quello che subito salta all’occhio è l’estrema difficoltà che i giocatori sono costretti a vivere fin da subito, tutorial annesso, ma per fortuna ci siamo noi ed abbiamo composto una velocissima lista di consigli più che utili per aiutare i giovani adepti a muovere i primi passi nel mondo immaginario del gioco, spada, segni ed unguenti annessi!

Quindi legate bene la spada e preparate gli unguenti, si va a caccia!

The Witcher: Monster Slayer – i primi passi di ogni cacciatore di mostri

Il gioco ha davvero molte somiglianze col titolo di Pokémon GO: per poter trovare mostri ed avventure, l’unica cosa da fare è uscire di casa, vagare in giro per la città e sfoderare la spada ad ogni mostro che incroceremo ed ascoltare ogni discorso che avremo con gli NPC del gioco, primo tra tutti Thornstein, mercante delle isole Skellige a cui un grifone (ma va!?) ha ucciso il suo cavallo e rubato la sua sacca… normale amministrazione per un Witcher, ma per un novizio?

Il punto di forza del gioco sono le missioni, ognuna ottenibile liberamente e compiendo determinate azioni che amplieranno ancora più i luoghi che visiteremo. Avremo mete da esplorare e risolvere indovinelli o sfoderare la nostra spada, proprio come nel caso del grifone. Fortunatamente il gioco non è un semplice ammasso confusionario di tap, swipe o immagini, ma un ritmo ben preciso che scandisce i nostri attacchi e quelli del nemico, dando opportunità per attaccare e difendersi per evitare la morte!

Un combattimenti preciso e letale!

Prima tra le cose da imparare alla scuola da Witcher è proprio come usare la spada: colpi rapidi, pesanti, parate e segni sono gli elementi principali di The Witcher: Monster Slayer!

Ogni mostro sarà suscettibile a diversi tipi di attacco, primo tra tutti gli attacchi rapidi o pesanti, ovvero il nostro ritmo di swipe sullo schermo farà compiere alla nostra spada movimenti chiave che colpiranno il mostro e caricheranno la nostra barra del colpo critico per sferrare un colpo ancora più potente! In base al mostro che avremo davanti, colpi rapidi o pesanti avranno diverso effetto e solo quelli a cui il mostro è più suscettibile caricheranno la barra del nostro colpo critico.

The witcher: Monster Slayer

Anche i mostri si difenderanno a loro volta mostrando zanne ed artigli e qui entra in gioco la nostra abilità di parare il colpo in arrivo: maggiore sarà la precisione col quale bloccheremo il colpo, meno danni subiremo e con le parate perfette, ovvero compiute al momento giusto, potremo ridurre considerevolmente la vita sottratta e conserveremo la barra del critico. Nel caso contrario subiremo ingenti danni ed ogni progressi del colpo critico sarà resettato.

Gestire i propri tempi con attacchi e parate sarà sicuramente il primo passo di ogni witcher e col tempo e un po’ di pratica/ attenzione, impareremo ogni pattern d’attacco dei mostri. Altra risorsa importante per i witcher è l’utilizzo dei segni che possiamo comporre durante gli scontri coi mostri: primo tra tutti IGNI, il segno di fuoco che potremo utilizzare fin da subito; seguono AARD, un violento colpo cinetico e QUEN, uno scudo molto potente.

The witcher: Monster Slayer

Ognuno di essi influirà sullo scontro e farà più danni ai nemici suscettibili ai danni da fuoco o cinetici, quindi la giusta attenzione ed organizzazione sarà la chiave della sopravvivenza degli scontri più ardui contro le creature leggendarie!

Una pianificazione ad ogni scontro!

The Witcher: Monster Slayer è un gioco tutt’altro che facile, mostri e attacchi si dividono in diverso grado di difficoltà e rarità, per questo una giusta organizzazione è la chiave del successo contro ogni creatura che attaccheremo. Ogni mostro sarà suddiviso alla sua difficoltà con un semplice teschietto che vedremo sul suo modello. I mostri base che affronteremo permetteranno molti errori e ci aiuteranno a comprendere le meccaniche di combattimento, ma già dai mostri a difficoltà media fino ad estrema richiederanno il corretto equipaggiamento!

The witcher: Monster Slayer

Ad ogni scontro potremo equipaggiare fino a 3 pozioni, 1 tipo di bomba ed 1 tipo di unguento: ognuno di essi aumenterà la nostra possibilità di successo e fornirà potenti bonus in combattimento.

Ovviamente sconsigliamo di utilizzare qualsiasi consumabile contro i mostri di difficoltà facile e di assecondare al meglio ogni strumento relativo al mostro che affronteremo. Qualora non disponessimo di unguenti e pozioni potremo tranquillamente costruirli nel laboratorio portatile che abbiamo a disposizione nel nostro inventario, basterà aspettare il giusto tempo e potremo sfornare ogni cosa ci serva, purché abbiamo i materiali per farlo.

Mostri e cespugli che troveremo in giro per la mappa ci forniranno materiali alchemici per tutto quello che ci serve, ma in tempo 0 avremo già la borsa piena. In questo caso non serve disperare, craftare pozioni ed unguenti richiederanno molti materiali e potremo gestire il nostro spazio in maniera efficace!

The witcher: Monster Slayer

Ogni mostro richiede il suo specifico unguento, ma avere con sé una scorta di oli multiuso garantirà comunque un aumento significativo contro il mostro che affronteremo, quindi sempre avere una buona scorta di pozioni tuono ed unguenti base.

Punti abilità e potenza

Con ogni livello avremo a disposizione diversi punti abilità da spendere per aumentare la nostra forza, la nostra efficienza con le pozioni ed unguenti e l’efficacia dei segni che useremo, ognuno di loro si divide in 3 rami differenti e sbloccabili man mano che livelliamo, quindi pianificare al meglio i punti spesi garantirà maggiori vantaggi.

The witcher: Monster Slayer

Consigliamo vivamente di concentrarsi inizialmente nel primo ramo offensivo e di accumulare punti abilità per poter sbloccare le nuove passive ottenute al livello 10 e 15, tra cui anche uno slot in più per le pozioni, maggiore potenza di attacco ed i segni in più.

Nemeton e giornaliere

Fin da subito potremo compiere delle sfide giornaliere che ci garantiranno 50 monete d’oro. Il consiglio è di farle sempre in modo da ottenere risorse per poter acquistare borse per l’inventario, spade ed armature. Sfortunatamente i prezzi non sono proprio economici e quindi tenere sempre d’occhio la missione del giorno è importantissimo!

Dal livello 10 invece potremo prendere di mira i Nemeton, nidi di mostri che ci garantiranno molta esperienza e 50 monete per i primi 3 nidi che ripuliremo ogni giorno! Ad ogni completamento potremo piazzare un’esca che garantirà lo spawn costante di mostri che potremo cacciare.

The witcher: Monster Slayer

Inutile dire che anche questi nidi si dividono per difficoltà e mostri presenti, quindi l’organizzazione di unguenti e pozioni è sempre alla base del nostro successo e avvisiamo: “mai prendere alla leggera nemmeno il più imbranato dei ghoul”, come direbbe il bravo Vesemir!

L’avventura da Witcher comincia da noi!

The Witcher: Monster Slayer fornisce una serie di missioni che ci faranno vivere l’esperienza del cacciatore di mostri. Durante il nostro viaggio avremo a che fare con mappe del tesoro, mostri stravaganti ed umani altrettanti curiosi, ognuno dei quali ci aprirà la strada a missioni e ricompense in denaro ed esperienza. 

Fin dai primi passi ci basterà seguire l’indicatore e raggiungere i luoghi segnati per iniziare gli scontri i dialoghi, dandoci sempre una scelta di risposte, ognuna delle quali cambierà i rapporti con gli altri personaggi o cambieranno l’andamento dell’incarico. 

The witcher: Monster Slayer

Ogni missioni varia in base al tempo e risposte che daremo durante i dialoghi, quindi potremo tagliarci fuori da alcune iterazioni o ricompense, ma per fortuna nessuna missione sembra davvero vitale all’infuori di esperienza e denaro, quindi non sono nelle priorità, ma sempre e comunque ben consigliate.

Ogni giocatore vivrà la storia del gioco a suo modo, quindi non ci resta che imbracciare la spada d’acciaio o d’argento, avviarci all’avventura e di impersonare il witcher che vorremmo essere: tenere bene a mente cosa fare per non morire si rivelerà davvero indispensabile per sopravvivere al mondo violento, ma magico di The Witcher: Monster Slayer!

Pubblicità

Fonte

Pubblicità

E tu come stai vivendo la tua avventura da witcher?

0 0 voti
Voto
Sottoscrivi
Notificami
guest
2 Commenti
più votati
più nuovi più vecchi
Inline Feedbacks
Guarda tutti i commenti
Pubblicità
2
0
Mi piacerebbe sapere il tuo pensiero, per favore commenta.x
()
x

Condividi

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

LEggi altro