0
0

Splinter Cell: quasi tutte le uccisioni obbligatorie vengono da Conviction

472 delle 484 uccisioni totali della serie Splinter Cell vengono da Conviction

0
0

iCrewPlay Consiglia

Da non perdere

Naviga tra i contenuti

Un fan della serie di Splinter Cell si è cimentato in un’operazione titanica: cercare di contare il numero di uccisioni che Sam Fisher porta a termine nel corso della serie. Non parliamo delle scelte fatte dal giocatore durante il gameplay, ma degli omicidi canonici che l’agente è costretto a fare durante i vari giochi, sia nel gameplay, che nelle cut scene. In pratica, il conteggio prende in considerazione soltanto le kill che sono obbligate dall’intreccio di fatti, volenti o nolenti.

Con molta sopresa, la maggior parte delle uccisioni vengono dal capitolo Conviction. Non parliamo uno stacco piccolo, ma di uno davvero consistente. Ecco la lista:

  • Splinter Cell (2002): 3 uccisioni
  • Pandora Tomorrow (2004): 10 uccisioni
  • Chaos Theory (2005): 3 uccisioni
  • Double Agent (2006): 5 uccisioni
  • Conviction (2010): 472 uccisioni
  • Blacklist (2013): 0 kills

Come accennato poco fa, lo stacco tra i capitoli è incredibile e dice tantissimo sulla loro struttura. I primi titoli di Splinter Cell sono fedeli all’atmosfera stessa della serie e, giustamente, impongono al giocatore poche uccisioni. Parliamo di stealth puri, che spingono ad evitare conflitti non necessari,  e pensati soprattutto per appassionati hardcore del genere. Questo si vede chiaramente dal numero minimo di uccisioni obbligatorie.

Splinter Cell Conviction, notoriamente il titolo più action della serie, diventa molto più facile e i famosi takedown diventano un punto centrale del gameplay. Il gioco era pensato per coinvolgere una fetta di pubblico più ampia e questo si vede chiaramente dalla grande enfasi posta sulle uccisioni.

Blacklist, infine, è considerato uno dei migliori capitoli della serie e, di fatto, lascia al giocatore enorme libertà di scelta. A tal punto da poter essere dei veri e propri fantasmi. Ecco il commento di TK-576, che ha contribuito a questo conteggio:

“In prior Splinter Cell games, you have the option to avoid killing NPCs completely, except non-optional targets like President Nikoladze in the first game, Norman Soth in the second game, etc. Canonically, these are Sam’s only confirmed kills.

But Conviction has multiple sections where the game doesn’t even allow you to progress unless you kill everybody in the area. To date, it’s the only Splinter Cell where pacifist runs and ghosting aren’t possible.”

Splinter Cell è una di quelle serie videoludiche apparentemente dimenticate dalle software house. Sono anni, infatti, che i fan della serie non vedono un nuovo capitolo in cui impersonare Sam Fisher in qualche operazione segreta ad alto rischio. Si vociferava il ritorno della saga, ma per adesso tutto è rimasto un rumor.

Ti potrebbe interessare...
Splinter Cell all'E3
Vedremo il nuovo Splinter Cell all’E3 2019?
Dopo Watch Dogs 3 ecco un’altro leak che riguarda una serie importante di Ubisoft. Un leak, stavolta di GameStop, apre la porta alla possibilità che il nuovo atteso capitolo di Splinter…

0

Commenti

1281

Miei

0
0

Registrati!
in iCrewPlay diamo valore al tuo pensiero!




Condividi su facebook
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram

0