Nvidia noise cancelling OBS

Nvidia e AMD, cali di prezzo per le schede video

Un periodo roseo per poter aggiornare il proprio PC

Pubblicità

Leggendo questa recensione avrai una panoramica completa di tutto quello che il gioco può offrire, partendo dal gameplay e arrivando al comparto tecnico!

Speciale

Sei un grande appassionato di videogames? Hai sempre sognato di condividere le tue conoscenze e le tue opinioni con un vasto pubblico? Se la risposta è sì, perché non provare a diventare redattore di iCrewPlay.com?

Stando agli ultimi dati sui prezzi delle schede video di fascia alta di Nvidia e AMD, il sito 3DCenter suggerisce che i prezzi delle schede grafiche stanno effettivamente scendendo. Attualmente questo price drop si sta realizzando solo in Germania ma è lecito aspettare che la cosa diventerà più generalizzata.

Radeon RX 6000

AMD e Nvidia, le cause del price drop

Secondo gli ultimi dati di vendita raccolti, i prezzi delle ultime schede grafiche Nvidia e AMD sono scesi all’incirca del 153% rispetto al prezzo di dettaglio. Questo prezzo risulta, a parità di qualità, superiore al price drop del 304% che subirono le GPU di medio livello durante il mese di maggio 2021. A distanza di un solo mese ci siamo trovati con un mercato sicuramente più favorevole agli acquirenti.

I prezzi delle GPU GeForce RTX serie 30 sono scesi a un ritmo più veloce rispetto alle AMD Radeon serie RX 6000. Il prezzo medio atttuale per una GeForce RTX 3070 in Germania oggi è tra i 799 e i 1.490€, in calo quindi rispetto ai 1.649€ di media che si sono registrati il 16 maggio.

La Radeon RX 6800 XT di AMD invece è attualmente disponibile tra i 1.089 e i 1.499€. Tra le due questa è la GPU più difficile da trovare in stock date le poche unite prodotte. 

Nvidia e AMD, cali di prezzo per le schede video 1

Le cause di questi cali di prezzo sono da ricondurre, tra le varie cose, anche all’introduzione di un limitatore per il mining delle criptovalute, che di fatto hanno fatto diminuire la richiesta da parte dell’utenza di GPU RTX serie 30, essenziali per questa operazione.

Questo non spiega tuttavia lo scivolone che anche AMD ha avuto, che però potrebbe trovarsi ad affrontare semplicemente un calo di richieste naturale da parte dell’utenza. Il rapporto di 3DCenter sembra confermare queste motivazioni, e afferma che le quantità di GPU disponibili alla vendita sono attualmente sufficienti per affrontare il periodo estivo che si sta rivelando piuttosto tranquillo.

Anche Cina e Russia, da quanto riferito, stanno attraversando un periodo di stasi nella domanda di criptovalute, la cui causa è da ricondurre sempre al limitatore di mining precedentemente menzionato. Con lo stabilizzarsi dei prezzi sicuramente ci troveremo ad avere dei price drop anche in altri stati.

In ogni caso i prezzi delle schede grafiche rimangono molto al di sopra del prezzo base che ci fu alla loro uscita, e di conseguenza l’offerta potrebbe non tornare alla normalità per un po’ di tempo ancora. In ogni caso consigliamo di cercare acquistare un GPU con metodi tradizionali  piuttosto che dare soldi ai crypto-miner che, magari, si ritrovano a vendere schede già logore dall’utilizzo intensivo per il datamining.

Pubblicità
Pubblicità

Cosa pensi di questi cali di prezzo? avrai modo di aggiornare il tuo PC? Faccelo sapere nei commenti!

0 0 voti
Voto
Sottoscrivi
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
Guarda tutti i commenti
Pubblicità
0
Mi piacerebbe sapere il tuo pensiero, per favore commenta.x
()
x

Condividi

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

LEggi altro