League of Legends LCK summer split 2022

League of Legends: LCK Summer Split 2022 Analisi

Analizziamo insieme i 10 team che parteciperanno al summer split 2022 della LCK, la lega coreana di League of Legends

Prosegue senza freni la stagione competitiva 2022 di League of Legends, quello che è indubbiamente il MOBA più conosciuto al momento. Il Mid-Season Invitational è ormai un ricordo passato e le temperature si alzano ricordandoci che siamo ormai a giugno, mese in cui si inizia a respirare l’estate e la voglia di vacanze, ma non solo.

Qualche giorno fa avevamo analizzato le squadre partecipanti al summer split della LPL, la lega cinese, anche perché questa è già iniziata nel corso del weekend appena passato. Oggi ci spostiamo verso i loro cugini orientali, nonché storici rivali sul terreno internazionale, ovvero la LCK, la lega coreana. Questa è una lega che deve rispondere a parecchie domande in questa seconda metà di anno. Lo spring split era stato letteralmente dominato dai T1 che però hanno scricchiolato più del previsto al MSI 2022.

Comunque a livello di struttura la LCK è una via di mezzo tra la LPL e le due leghe maggiori occidentali. Come queste ultime, i team sono dieci e si affronteranno in un double robin per decretare la classifica, ma, come la prima, ogni scontro sarà una serie al meglio delle 3 e restano molto importanti anche i championship points. Non bisogna infatti dimenticarsi che il summer split sarà determinante per eleggere le quattro squadre LCK che parteciperanno ai mondiali 2022. Ricordo prima di iniziare che le formazioni LCK non sono sicure fino all’effettiva partenza dello split. Detto ciò andiamo a vedere come sono cambiati i team della LCK in vista di questo campionato e quali hanno i pronostici a loro favore.

League of Legends DRX logo

DRX

Lo spring split 2022 dei DRX può essere descritto come “bene, ma non benissimo.” Sicuramente è stato un passo avanti rispetto al catastrofico 2021 dove questa squadra era collassata su tutta la linea, d’altro canto difficilmente si può parlare davvero di rinascita visto che i DRX hanno oscillato tra performance decenti e altre… altre proprio no. Quando poi ai playoff vieni buttato fuori dai KDF, capisci che c’é ancora tanto lavoro da fare.

Sulla carta la formazione dei DRX non è cambiata in vista del summer split e onestamente non ho motivi per dubitarne. Il problema dei DRX non è mai stato da trovarsi nelle capacità dei singoli giocatori, anche perché ci vuole coraggio per dubitare di Pyosik, Deft e BeryL, quanto nel modo in cui (non) riuscivano ad amalgamarsi tra loro. E’ difficile in tal senso fare un pronostico per questo summer split visto che tutto dipenderà da: “saranno riusciti a risolvere i loro problemi di coordinazione?”

League of Legends DWG KIA logo

DWG KIA

Parlando dei DK, si deve parlare della notizia bomba che ha aperto a questo summer split, ma va fatto con il giusto ordine. Lo spring split 2022 dei DK era stato indubbiamente abbastanza positivo, ma anche in questo caso, non troppo. Sono infatti stati eliminati in semifinale ai playoff dai Gen.G, un risultato che comunque permetterà loro di partire abbastanza in vantaggio per la corsa ai mondiali. Il punto è perché è successo ciò: ai DK in questo 2022 è infatti mancata una vera toplane. A essere onesti, è da quando Nuguri è partito per la Cina che ai DK manca una vera toplane.

Se infatti l’inserto bot di deokdam e Kellin, due veri mostri, è stato assolutamente un’evoluzione per la squadra, l’assenza di un vero asso in top si è sentita tutta. Bene, ora questo problema non esiste più perché Nuguri è tornato e affiancherà Burdol già a partire da questo summer split. Il fatto che affianchi solo Burdol è di per sé simbolo comunque di cautela. Da quando Nuguri ha vinto la coppa del mondo con ShowMaker sono passati tanti meta e le sue performance in LPL sono state a dir poco sottotono. Nonostante ciò, ora che lui, Canyon e ShowMaker risono fianco a fianco, non si può non considerare i DK favoriti alla vittoria finale.

League of Legends Fredit BRION logo

Fredit BRION

Lo spring split 2022 dei BRO è stato caratterizzato da due costanti: la crescita esponenziale delle capacità meccaniche dei loro giocatori e l’incredibile sfiga. Si parla di una squadra che è riuscita a rivaleggiare con la vetta della LCK, solo per poi aver rischiato di venir eliminata dai playoff a causa del Covid19. I BRO ce l’hanno comunque fatta, battendo i DK, solo per poi essere subito eliminati proprio da quella stessa squadra che avevano eliminato per qualificarsi. Nonostante ciò, il riuscire a raggiungere i playoff era l’unico reale obiettivo alla loro portata all’inizio di quest’anno.

E adesso? I BRO non hanno dichiarato alcun cambio di formazione e onestamente non sono sorpreso. Questi giocatori hanno già mostrato di funzionare bene come squadra e non vedo motivo per cui non debbano continuare a farlo visto che potrebbero ottenere risultati anche più degni di nota. Il mondiale non è poi così fuori mano con le loro capacità. Trovo appropriato anche il mantenere la coppia sw0rd / Morgan in top visto che i due giocatori hanno stili diversi e rispondono ad esigenze diverse. Sono proprio curioso di vedere se i BRO cresceranno ancora.

League of Legends Gen.G logo

Gen.G

Puoi cambiare 4/5 della tua formazione. Puoi portare dentro due assi storici come Peanut e Chovy. Puoi persino convincere Doran a performare bene in modo costante. Se il tuo destino però è quello dell’eterno secondo, niente cambierà all’orizzonte. Quella dei Gen.G è praticamente una maledizione. L’anno in cui alzano l’asticella e tirano giù una superformazione che funziona pure bene… i T1 schiacciano ogni concorrenza con una prestazione da record. Mi sento quasi in colpa a giudicare anno dopo anno questa squadra che praticamente sembra destinata all’argento.

Ovviamente non è cambiato nulla nella formazione dei Gen.G e perché mai dovrebbe? Hanno praticamente alcuni dei giocatori migliori non solo della loro regione, ma di tutto il mondo. Il problema è che questo si è già mostrato insufficiente per vincere contro i T1 e, considerando quanto hanno faticato in semifinale con i DK, potrebbe non bastare più neanche per questi ora che è tornato Nuguri. L’unica speranza è che quello visto nello spring split 2022 non fosse ancora il massimo potenziale di questi Gen.G. E’ una speranza però davvero molto tenue.

League of Legends Hanwha Life Esports logo

Hanwha Life Esports

Signore e signori, la peggiore squadra del 2022 per quanto riguarda la LCK: ecco a voi gli HLE. Ok, va bene, non sparo sulla croce rossa, ma davvero questo team è un disastro di proporzioni bibliche e la colpa non è neanche del tutto loro. Cosa puoi fare quando i tuoi migliori giocatori ti vengono sottratti da tutte le altre squadre e non hai i soldi o le competenze per sostituirli efficacemente? Che rimani con un pugno di mosche e nient’altro. L’unica buona notizia dello spring split 2022 degli HLE è che SamD si è tutto sommato rivelato un buon giocatore.

Ecco, tolto SamD tutto il resto sarebbe da cancellare e rifare da zero. Posso giusto giusto passare Karis perché è un rookie, ma il resto? E’ stato uno strazio vedere questi HLE, soprattutto dopo che li avevo anche tifati nel 2021. Uno strazio che a quanto pare sarà vissuto ancora una volta visto che la formazione degli HLE non pare destinata a cambiare in vista del summer split. Perché? Boh, ma credo che già sappiamo chi finirà ultimo in questa seconda metà del 2022, vero?

League of Legends KT Rolster logo

KT Rolster

Lo spring split 2022 ci ha regalato dei KT completamente nuovi come formazione che però si sono subito caratterizzati per un risultato tutt’altro che entusiasmante, mancando infatti persino i playoff, pur se di pochissimo. L’esperimento Aria è completamente fallito per loro, quasi replicando il flop di quello di gori in LPL, ma se lo sono comunque trascinati dietro fino a metà stagione dove fortunatamente è entrato in gioco VicLa. Ecco, dall’arrivo di questo midlaner i KT si sono leggermente ripresi, mostrando buone performace di Rascal e Aiming, pur soffrendo sempre di una giungla molto incosistente.

Nonostante il fallimento complessivo, quindi, i KT erano comunque in fase di ripresa sulla chiusura dello spring split, una ripresa che mi aspetto di veder proseguire in questo summer split. Non capisco però la scelta di mantenere Aria in formazione. VicLa ha semplicemente giocato meglio su tutta la linea e ha trovato anche una migliore sinergia con il resto dei giocatori che infatti si comportavano meglio come squadra sulla Landa degli Evocatori. Forse è solo una clausola contrattuale? Lo spero perché sarebbe pessimo veder fallire nuovamente i KT per la loro incapacità di conoscere gli errori.

League of Legends Kwangdong Freecs logo

KwangDong Freecs

I KDF sono stati indubbiamente la più grande sorpresa dello spring split 2022. Un team su cui nessuno era disposto a scommettere un centesimo e che invece non solo ha raggiunto i playoff, ma è anche riuscito ad eliminare i DRX per avere accesso alla semifinale. Semifinale in cui poi certo si sono schiantati contro i T1, ma che risultato degno di nota è stato comunque? Merito dell’incredibile affiatamento che si è creato nel proseguire dell’anno tra i giocatori di questa squadra.

Stupisce qualcuno scoprire che la formazione non è cambiata in vista del summer split? Beh, proprio no. FATE e Teddy stavano tirando fuori grandi performance che avevano persino spinto fuori dal guscio Kiin e soprattutto Ellim. Un Ellim che mai avevo visto così performante. Resta sempre un po’ l’incognita di Hoit, ma questi è un rookie e ora avrà anche da dividersi il posto con Moham… un altro rookie! Insomma, largo ai giovani per i KDF, una scelta che pare pagare e spero continui a farlo.

League of Legends Liiv SANDBOX logo

Liiv SANDBOX

A inizio anno scrivevo, in vista dello spring split 2022, che i LSB avevano tristemente ricevuto quasi lo stesso trattamento devastante degli HLE, si era salvato solo Croco, e che probabilmente li avrebbero seguiti nella rovinosa caduta sul fondo della classifica. Posso dire di essere stato profetico? Effettivamente l’unico motivo per cui i LSB non sono finiti ultimissimi è stato proprio Croco, tutto il resto si è avverato, compresa una squadra disastrosa tanto sulla carta che sul campo. Un lavoro da rifare da zero e che non si sa se è stato davvero rifatto.

Non ci sono pervenute infatti informazioni certe sui giocatori che i LSB schiereranno in campo. L’unica cosa che si sa per certo è il ritorno di Prince come ADC titolare… e di questo non posso che essere felice. Il suo allontanamento da quel ruolo fu una delle molte scelte catastrofiche che hanno causato la rovina di questo team, anche perché Prince non si era spostato su altri team ed era stato uno degli elementi chiave del buon 2021. E il resto? Difficile a dirsi. Spero solo che Croco torni perché questo jungler merita una 2° occasione con dei giocatori che possono essere chiamati tali. Per gli altri ruoli non so davvero cosa pensare o aspettarmi.

League of Legends Nongshim RedForce logo

Nongshim RedForce

Esiste un altro team oltre ai BRO che ha avuto uno spring split 2022 caratterizzato da una sfiga bestiale e questo è quello dei NS. Questa squadra era partita benino, non in modo eccelso, certo, ma pareva promettere un buon potenziale. Persino Ghost, a mani basse il giocatore peggiore tra i DK campioni del mondo, stava tornando a tirare fuori performance decenti. Poi la catastrofe. Nelle due settimane di partite più decisive dello spring split, i NS sono stati colpiti dal Covid19 e obbligati a schierare i loro sub. Sub che ovviamente hanno rimediato solo schiaffi in faccia.

Il vedersi cadere sempre più in basso per colpe non loro, ha completamente devastato la psiche di questi giocatori che di fatto non si sono più ripresi da quel periodo, se non leggermente nelle ultime settimane di stagione regolare. Li vedevi giocare… e non li riconoscevi. Faceva davvero male ed il loro lento scendere lungo la classifica era solo il risultato di un qualcosa che non dipendeva minimamente da loro. Questo summer split potrebbe essere adesso la loro rivalsa. No, non certo per vincere la coppa, ma almeno per arrivare ai playoff e dimostrare cosa sarebbe potuto accadere nella prima metà dell’anno, se il Covid19 non c’avesse messo lo zampino.

League of Legends T1 logo

T1

Come di consueto concludiamo con i T1, freschi freschi di sconfitta nella finale del MSI 2022 e qui c’é da fare un discorso più ampio e difficile. Per ora la formazione dei T1 per il summer split non è stata confermata, ad eccezione di Keria, ma mi risulta difficile credere che non sarà la stessa dello spring split. Spring split che ricordiamo hanno completamente dominante, riuscendo a non perdere nessuna serie fino alla conclusione dello stesso. Una run perfetta che però si è poi schiantata di faccia con la realtà dello scenario internazionale di League of Legends.

Se non hai avversari alla tua altezza nel tuo campionato casalingo, come fai a crescere e migliorare costantemente in vista di quegli avversari che davvero possono metterti in crisi? I G2 lo hanno imparato a proprie spese e hanno risposto generando una regione interna, quella europea, che è una fucina di talenti assurdi e che sta sfornando tanti giovani nomi che un giorno potrebbero diventare leggende. E i T1? In tutti questi anni i T1 sono stati incapaci di far evolvere la loro regione, limitandosi a dominarla. Può un Re Demone che siede su un trono di teschi rivaleggiare in eterno contro schiere di giovani eroi che vogliono la sua testa? I T1 devono risolvere questo enigma, piuttosto che vincere il summer split 2022.

Fonte

Che ne pensi della mia analisi dei team che parteciperanno al summer split 2022 della LCK, la lega coreana di League of Legends? Concordi con quanto scritto? Come credi performeranno queste squadre?

Giulio Tenti
0 0 voti
Voto
Sottoscrivi
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
Guarda tutti i commenti
0
Cosa ne pensi? clicca qui e commenta!x
()
x
Share on facebook
CONDIVIDI