Hood Outlaws and Legends

Hood: Outlaws & Legends – l’inizio non è male ma…

Hood: Outlaws & Legends è finalmente stato rilasciato. Ho avuto la possibilità di giocarlo in anticipo grazie al pre-order e mi sono fatto un'idea del suo potenziale. Scopriamolo insieme.

Pubblicità

Hood: Outlaws & Legends è finalmente arrivato sugli scaffali di tutto il mondo. Il nuovo progetto videoludico sviluppato da Sumo Digital e pubblicato da Focus Home Interactive, è stato rilasciato per PlayStation 4, PlayStation 5, Xbox One, Xbox Series X/S e PC.

Chi come me, lo aveva prenotato, ha potuto iniziare a goderselo già dal 7 di maggio. Dopo un week-end di prova, posso raccontarti le mie prime impressioni.

Hood: Outlaws & Legends: l’inizio fa ben sperare

Nella giornata del 6 maggio, mentre tutti eravamo in attesa della mezzanotte per poter scaricare il gioco in accesso anticipato, Focus Home Interactive, insieme a Sumo Digital hanno rilasciato un nuovo trailer intitolato We Are Legends. Dopo il nuovo video, mi sono fiondato a provare Hood: Outlaws & Legends, ed ora sono pronto per raccontarti le mie prime esperienze.

Parto col dirti due aspetti secondo me molto positivi, che riguardano il prezzo del gioco e lo spazio che esso occupa sulla memoria di archiviazione di PlayStation 4.

Ciò che mi ha convinto a prenderlo è proprio la modica cifra di €29,99 che è molto allettante rispetto ai tipici €69,99 a cui normalmente siamo abituati per i giochi appena pubblicati. Oltre a questo, anche i soli 15,99 GB di peso sulla memoria di archiviazione penso siano una buona cosa.

Passando oltre questi due fattori extra gioco, concentriamoci a parlare del prodotto finale vero e proprio. Aprendo Hood: Outlaws & Legends ci ritroviamo nell’accampamento dei fuorilegge, una specie di HUB dove puoi gestire i tuoi personaggi, prendere confidenza con i comandi e conoscere tutti i temi principali del gioco.

Hood: Outlaws & Legends campo dei fuorilegge

Nel campo è presente anche un percorso di addestramento dove puoi provare le varie tattiche di combattimento, i comandi base e conoscere meglio i quattro personaggi giocabili e le loro abilità. Oltre a questo, nell’accampamento è possibile interagire con diversi negozi per acquistare nuovi abiti per i nostri fuorilegge, comprare nuove armi e sbloccare nuovi perk utili per migliorare le statistiche.

Come ultima cosa, ma non meno importante, è anche possibile conoscere meglio la storia di Hood: Outlaws & Legends attraverso dei collezionabili che si possono sbloccare giocando, anche se non mi è ancora chiaro come si ottengono. Tra i collezionabili sono presenti elementi legati ai vari personaggi e allo Stato, oltre a vari oggetti legati alle cinque mappe presenti nel gioco.

Una volta aver preso dimestichezza con le nozioni base del gioco e aver osservato con cura tutto l’accampamento, ho deciso di buttarmi in lobby e provare il gioco vero e proprio.

Qualche problema ma nulla di grave

Una volta aperto il menù per la scelta della modalità è possibile invitare in lobby gli amici e buttarsi in una partita contro lo Stato per un po’ di sano addestramento, oppure avviare subito in un 4 contro 4. Durante questi primi giorni ho avuto modo di giocare sia in solitaria, sia con un amico. Qui abbiamo riscontrato i primi problemi, che per fortuna nella giornata di ieri, con l’arrivo dei nuovi giocatori sembrano essere stati risolti.

Le prime due sere giocare in gruppo è stato abbastanza complicato. Quando riuscivamo a fare la lobby e ad entrare in partita assieme andava tutto bene, fino a quando non la abbandonavamo per tornare nell’accampamento a vedere i vari progressi di gioco e sbloccare le nuove armi, le abilità e i perk.

Dopo aver fatto tutti i cambiamenti che volevamo, rientrare in partita assieme era praticamente impossibile. Nel momento in cui andavamo a cercare una nuova partita, uno dei due riusciva a entrare, mentre l’altro veniva riportato nell’accampamento. Senza contare che spesso chi riusciva ad entrare in partita rimaneva per minuti con lo schermo nero, e addirittura in un caso mi sono ritrovato ad essere uno spettro che vagava per l’intera mappa attraverso muri e senza poter fare nulla, fino alla chiusura forzata dell’applicazione.

Vuoi che sia per mancanza di giocatori, vuoi che sia per qualche bug da risolvere, ma da ieri sera, quando il gioco è diventato ufficialmente accessibile a tutti, questi problemi non si sono più verificati.

Armi da acquistare: a cosa servono?

Una cosa difficile da capire riguarda le armi da acquistare. Ogni personaggio ha un elenco di armi molto ampio, tutte davvero molto belle e rifinite in modo molto dettagliato a livello estetico. Quello che però mi sfugge, è se acquistarne di nuove può aiutare a migliorare le statistiche dei personaggi, visto che non c’è nessun riferimento legato a questo. L’unica voce presente all’interno del negozio delle armi è legata al costo per l’acquisto.

Hood: Outlaws & Legends

Come puoi notare nell’immagine qui sopra, all’interno del negozio delle armi è possibile solo vedere il prezzo per l’acquisto, ma non c’è nessuna voce che spiega a cosa possa servire cambiare l’arma. Potrebbe trattarsi di semplici skin acquistabili, ma solo il tempo potrà dircelo con certezza.

Ambientazione e gameplay

Siamo così giunti alla parte finale di questo articolo, ovvero ciò che riguarda la parte più importante del gioco. Una volta riusciti a entrare in partita, il titolo scorre fluido e senza problemi. Le ambientazioni sono molto suggestive e ben curate, in stile gotico, con fortezze, foreste, acquitrini e tanti altri elementi che ricordano il medioevo o film più fantasy come il Signore degli anelli.

Le location presenti all’interno del gioco attualmente sono 5: Tomba di Gwydion, Nuovo Avamposto di Barnsdale, Caer Merthyr, Newton Abbas e Lionsdale.

La partita si divide in 3 fasi: prendi la chiave, trova la camera blindata, estrai il forziere. Capire l’obiettivo è molto semplice, ma riuscire nell’impresa è tutta un’altra cosa.

Le due squadre messe ai lati opposti della mappa si devono intrufolare all’interno della location alla ricerca dello sceriffo che possiede la chiave della cella. Per trovarlo i giocatori devono esplorare la zona stando attendi a non farsi scoprire dai soldati, e allo stesso tempo facendo attenzione anche alla squadra avversaria.

Nel momento in cui una delle due squadre riesce a prendere la chiave comincia la fase due, che consiste nel trovare la camera blindata, mentre i due team iniziano a lottare tra di loro per accaparrarsi la chiave. In questa fase possono iniziare diversi tipi di approccio al alla missione, e questa è una cosa che mi è piaciuta molto.

Soprattutto, da questo momento in poi il gioco di squadra è molto importante, perché bisogna difendersi dai soldati, dal team avversario e stare attenti ai punti di respawn.

Conquistare le varie zone di respawn ti da la possibilità di avere un vantaggio strategico una volta giunti alla terza e ultima fase. Dopo aver trovato la camera blindata bisogna portare il forziere a uno dei punti di estrazione, dove inizierà la parte più movimentata di Hood: Outlaws & Legends.

Mentre uno o due compagni si occupano dell’estrazione, gli altri devono difendere la zona dal team avversario e dai soldati dello Stato. La barra dell’estrazione è divisa in segmenti e ogni volta che si raggiunge quello successivo, questa non tornerà giù, anche se se si mola la leva della carrucola. Se invece la si molla prima del raggiungimento dello step successivo bisognerà ricominciare da capo. La prima delle due squadre che riuscirà a completare l’estrazione avrà vinto la partita e si porterà a casa il bottino.

Ogni volta che si conclude una partita, ogni membro delle due squadre riceve una ricompensa in denaro e dei punti esperienza in base all’aiuto alla causa. Con quel denaro e i punti esperienza è possibile acquistare nuove armi, sbloccare nuovi perk per i personaggi e salire di livello con l’account, con il personaggio utilizzato e con l’accampamento.

Hood: tutto questo basta per durare nel tempo?

Il mio più grande punto di domanda è legato alla longevità del titolo. Hood: Outlaws & Legends è un gioco basato solo ed esclusivamente sulla modalità online, con una sola modalità di gioco e con poche mappe giocabili. Tutto questo basterà per poter avere una buona longevità?

Il team di sviluppo ha già fatto sapere che altri contenuti verranno aggiunti nel corso dell’anno e il tutto ad un buon prezzo, ma per vedere se basterà dobbiamo aspettare di poter toccare con mano il tutto.

Giocando ho incontrato molti utenti che nel giro di pochi giorni sono arrivati a livelli già molto alti, quindi mi chiedo cosa potranno fare adesso; inoltre le mappe sono poche e l’unica modalità di gioco presente alla lunga potrebbe anche stancare.

Sumo Digital a tal proposito ha già annunciato diverse novità in arrivo, tra cui un nuovo personaggio, nuovi eventi e anche nuove modalità di gioco, come puoi vedere nell’immagine qui sotto.

Hood: Outlaws & Legends

Per maggiori informazioni puoi come sempre visitare il sito ufficiale di Hood: Outlaws & Legends. Inoltre nelle prossime settimane ti parlerò in modo più dettagliato dei vari personaggi utilizzabili all’interno del gioco, così da aiutarti nella scelta.

Pubblicità

Fonte

Pubblicità

Cosa ne pensi dell'ultimo videogioco targato Sumo Digital? Lo hai già provato oppure lo farai in seguito? Fammi sapere cosa ne pensi lasciando un commento qui sotto

0 0 voti
Voto
Sottoscrivi
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
Guarda tutti i commenti
Pubblicità
0
Mi piacerebbe sapere il tuo pensiero, per favore commenta.x
()
x

Condividi

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

LEggi altro