Hello Neighbor 2

Hello Neighbor 2: abbiamo provato l’alpha

Hello Neighbor 2 si presenta esattamente come fece il suo predecessore: in maniera disastrosa

Share on facebook
Share on twitter
Share on linkedin
Share on telegram
Share on whatsapp

Hello Neighbor 2Abbiamo di recente  parlato del bizzaro videogioco della Eerie Guest e del suo ritorno in grande stile. Vediamo quindi, ora che abbiamo potuto mettere le mani sull’alpha, che impressione ci ha fatto il secondo capitolo di questa eccentrica saga.

Demenza artificiale

Per essere un videogioco che si basa quasi interamente sull’intelligenza artificiale del Neighbor, facendone anche gran vanto nella descrizione su Steam, Hello Neighbor 2 ci offre un nuovo vicino di casa che, in quanto a demenza, compete tranquillamente con il suo predecessore. L’uomo-corvo da cui dovremo guardarci durante la nostra avventura passerà dall’essere un fenomenale ninja che ci piomba alle spalle per afferrarci dalla gamba e scaraventarci fuori dalla porta/finestra, all’essere una tranquilla guida turistica che ci scorterà per i corridoi della sua intricata abitazione senza torcerci un capello. Abbiamo anche la possibilità di nasconderci dietro le tende o in alcuni armadi, ma il nostro neighbor, a volte, si piazzerà davanti al nostro nascondiglio per diversi minuti, impedendoci di uscire.

hello neighbor 2

Grafica in stile Tim Burton

La grafica cartoonesca di Hello Neighbor 2 è probabilmente la cosa migliore, ciò che attira maggiormente i videogiocatori. Tuttavia, nonostante l’ambientazione sia effettivamente variopinta ed affascinante, non mancano compenetrazioni tra oggetti evidentissime o anche grossi glitch, come quello in cui, una volta entrati in acqua, essa scomparirà completamente, come nei migliori giochi fatti con Game Guru.

Hello Neighbor 2
Qui siamo sott’acqua, acqua invisibile

Caduta di stile per il level design

Hello Neighbor 2 è un gioco fatto di tensione, tempistica e attenzione ai dettagli. Teoricamente. Rispetto all’alpha del primo Hello Neighbor, questo nuovo capitolo presenta un ambiente di gioco che, all’80%, si rivela vuoto ed inutile, mentre per la parte restante appare abbastanza caotico e poco chiaro, oltre che eccessivamente angusto. Essere scoperti dal nostro antagonista si rivelerà spesso inevitabile, anche se potremo divincolarci dalla sua presa tramite oggetti recuperabili anche mentre veniamo trascinati. Operazione resa senza un minimo di animazione decente. Per il resto ci ritroveremo a cercare chiavi per aprire porte per prendere altre chiavi per aprire altre porte, ma il più delle volte sarà difficile rendersi conto della giusta direzione da intraprendere

Aspettiamo la beta?

C’è, dunque, molto lavoro ancora da fare, forse anche di più rispetto al lavoro incompiuto che ci siamo ritrovati tra le mani nel 2017 ma l’idea resta interessante, specialmente con le migliorie che gli sviluppatori intendono apportare rispetto al primo capitolo. Del resto, hanno ancora molto tempo a disposizione.

Hello Neighbor 2

 

L’alpha di Hello Neighbor 2 si presenta come un mezzo disastro, esattamente accade per l’alpha del primo capitolo. Intelligenza artificiale demente, interazione ambientale arronzata e un pessimo level design non possono salvarsi solo grazie ad una grafica “eccentrica” ed un’idea originale. Speriamo che la prossima versione risolva almeno per la maggior parte questi problemi.

Potrebbe interessarti

0 0 voti
Voto
Sottoscrivi
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
Guarda tutti i commenti
0
Mi piacerebbe sapere il tuo pensiero, per favore commenta.x
()
x

Scheda confidenziale su Hello Neighbor 2

Il nostro vecchio, folle vicino di casa è scomparso. Armati di binocolo e di manifesto con tanto di scritta “Simming” dovremo scoprire dove si trova intrufolandoci nella assurda abitazione di un malefico uomo-corvo che farà di tutto per tenerci alla larga.

Cosa mi piace

Cosa non mi piace

70

Grafica

50

Impatto

60

Longevità

50

Sonoro

Il discorso “trofei” è per ora difficile da stabilire con l’alpha, staremo a vedere.

Condividi

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

LEggi altro