hello neighbor 2

Hello Neighbor 2: il provato della beta

Abbiamo provato l'anteprima del secondo capitolo della saga TinyBuild

Share on facebook
Share on twitter
Share on linkedin
Share on telegram
Share on whatsapp

Abbiamo provato la beta di Hello Neighbor 2, il nuovo capitolo della saga TinyBuild in uscita a fine anno.

Dopo esserci barcamenati tra qualche bug di troppo e un’atmosfera coinvolgente, siamo pronti per dirti le nostre impressioni!

hello neighbor 2

Hello Neighbor 2 segue le orme del primo capitolo

Proprio come il suo predecessore, Hello Neighbor 2 è un horror stealth in prima persona in cui bisognerà infiltrarsi nelle case del proprio vicinato per trovare informazioni su una serie di misteriose sparizioni.

Il protagonista, un giornalista amante del caffè e vestito in modo bizzarro, deve aggirarsi per il quartiere nella maniera più furtiva possibile, raccogliendo indizi da portare nella sua piccola sede giornalistica (con tanto di antenna gigante per le trasmissioni).

Una grafica colorata e un’atmosfera da brividi

Ciò che risalta di più dalla beta di Hello Neighbor 2 è sicuramente il contrasto tra grafica e atmosfera generale di gioco. Proprio come il primo capitolo, anche in questo caso è stata mantenuta la grafica cartoon, con personaggi stilizzati e colori molto accesi e “pastellosi”.

hello neighbor 2

La cura posta nei disegni rende molto piacevoli le brevi cutscene di gioco, e allo stesso tempo i personaggi sono arricchiti con dettagli e personalità che li rendono molto caratteristici.

Troviamo il classico poliziotto americano goloso di ciambelle, il ricco milionario spocchioso, il giornalista pigro e sporco: tutta una serie di “tipi” inseriti in una classica cittadina rurale delle campagne statunitensi.

La scelta di creare un’atmosfera horror in un clima di questo tipo produce un contrasto molto forte e per questo interessante: Hello Neighbor 2 è infatti inquietante al punto giusto, e vedere questi bizzarri personaggi correrti dietro per darti la caccia produce uno strano senso di terrore.

Infatti, se il nostro personaggio viene “beccato” quando si trova in una zona a cui non gli è consentito l’accesso verrà inseguito da uno degli abitanti e ricacciato al punto di partenza.

La cosa più inquietante, in questo senso, è percepire la presenza dei personaggi alle spalle e vedere il protagonista girarsi improvvisamente per ritrovarsi davanti la faccia furiosa del poliziotto. Una scelta alla Slender Man, che fa sicuramente rizzare qualche pelo sulla nuca.

hello neighbor 2

A rendere l’atmosfera ancora più coinvolgente e inquietante ci pensa l’eccellente comparto musicale: Hello Neighbor 2 è infatti arricchito da una colonna sonora in pieno stile anni ’80, con tanto di synth e New Wave.

A tratti sembra insomma di vivere nell’universo di Stranger Things, circondati da una musica di grande impatto e da energie sovrannaturali che non riusciamo a definire. Oltre ai cittadini, infatti, nella beta è presente una strana creatura alata, un uccello senza volto dotato di braccia.

Questo inquietante essere impedisce al giocatore di mettere piede nelle zone fuori dalla mappa: se proveremo infatti ad andare in un’altra direzione rispetto a quella voluta dal gioco, il mostro apparirà improvvisamente, aprendo il becco e facendo oscurare lo schermo.

Ottimizzazione pessima (anche per una beta)

Essendo una beta, questa prova di Hello Neighbor 2 non dovrebbe essere valutata dal punto di vista dei bug e delle imperfezioni di gioco; tuttavia, ritengo che anche per un’anteprima sia presente una quantità troppo alta di problemi.

Oltre agli improvvisi cali di frame rate (soprattutto nelle sequenze in cui il nostro personaggio viene catturato dal mostro pennuto o dagli abitanti), tutti gli ambienti di gioco sono pieni di compenetrazioni.

hello neighbor 2

Mi è capitato spesso di ritrovarmi letteralmente incastrato nel pavimento di un’abitazione: il mio personaggio si affossava all’improvviso, sprofondando nel terreno senza alcun motivo, così tanto da non permettere neanche agli altri personaggi di avvicinarsi per potermi fare tornare alla posizione iniziale.

Oltre a ciò, il protagonista passa attraverso la maggior parte dei muri, e molto spesso gli oggetti che vengono afferrati rimangono incastrati nelle mani del personaggio anche dopo essere stati utilizzati.

Mi sono insomma ritrovato più di una volta a dovere forzare la chiusura della beta per poterla riavviare e uscire così dalla situazione di “incastro” in cui mi ero ritrovato. Credo che questo sia un punto a sfavore abbastanza importante da tenere in considerazione.

I puzzle risentono dei problemi tecnici

Hello Neighbor 2 è un horror stealth che si basa su alcuni semplici puzzle da risolvere per potere proseguire e raccogliere indizi relativi alle scomparse che si sono verificate nel quartiere.

hello neighbor 2

Per quanto alcuni puzzle siano forse troppo semplificati, nel complesso potrebbero comunque essere divertenti e interessanti, capaci di intrattenere in un mondo di gioco che, come si è già detto, risulta comunque molto godibile.

Tuttavia, questi potenziali puzzle vengono spesso frustrati da tutti i bug tecnici che ho elencato sopra: afferrare un oggetto risulta a volte impossibile, e così il giocatore non ha possibilità di proseguire nel corso dell’enigma.

In altri casi diventa difficile comprendere quale sia il pattern da seguire, e molto spesso ci si ritrova a risolvere un mistero senza avere effettivamente capito cosa sia successo. A volte le animazioni si fanno infatti eccessivamente frenetiche e il giocatore non ha il tempo di metabolizzare il tutto.

Queste problematiche tecniche vanno insomma a incidere su tutta l’esperienza di gioco nel complesso, cosa che non dovrebbe accadere nemmeno in una beta; spero quindi che TinyBuild riesca a ottimizzare al meglio questo titolo.

Hello Neighbor 2: il provato della beta 1

Le mie speranze sono molto sentite proprio perché credo che Hello Neighbor 2, al pari del suo predecessore, sia un capitolo abbastanza valido e divertente, capace di intrattenere soprattutto grazie alla sua ottima ambientazione horror.

Sono rimasto infatti molto colpito da quanto questa beta sia riuscita letteralmente a spaventarmi: essere inseguiti dagli abitanti del quartiere e vedere comparire improvvisamente il mostro pennuto mi ha provocato più volte brividi di paura.

Credo che TinyBuild debba continuare su questa strada, potenziando la componente horror e creando un’atmosfera sempre più coinvolgente e unica, definita dalle ambientazioni in pieno stile anni ’80 (complice anche l’ottima colonna sonora e il sound design generale ben curato).

hello neighbor 2

Dall’altro lato, tuttavia, Hello Neighbor 2 è un gioco che necessita ancora di molte rifiniture a livello tecnico; o meglio, deve migliorare nel complesso l’ottimizzazione di quasi tutte le principali attività di movimento, in modo da non incidere così tanto sull’esperienza nel suo complesso.

Il titolo sarà disponibile a partire dal 6 dicembre 2022 su PlayStation 4, PlayStation 5, Xbox Series X, Xbox One e PC tramite Steam.

Fonte

Hai giocato al primo capitolo di Hello Neighbor? Sei in hype per il secondo?

50

Potrebbe interessarti...

0 0 voti
Voto
Sottoscrivi
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
Guarda tutti i commenti
0
Cosa ne pensi? clicca qui e commenta!x
()
x
Share on facebook
CONDIVIDI