Guilty Gear I-No 00

Guilty Gear – Chi è I-No? Parte 1

Scopriamo insieme le caratteristiche e la storia di I-No, una delle antagoniste più rinomate della nota saga di Arc System Works

Pubblicità

Guilty Gear Strive è uno dei migliori picchiaduro in circolazione, ma manca di molti elementi che gli permettano di raggiungere la perfezione, risultando così sinistramente incompleto.

Guilty Gear -Strive-

Sei un grande appassionato di videogames? Hai sempre sognato di condividere le tue conoscenze e le tue opinioni con un vasto pubblico? Se la risposta è sì, perché non provare a diventare redattore di iCrewPlay.com?

Se ti stai chiedendo dove sei finito, sappi che in questa serie di articoli approfondiremo la vasta lore della saga di Guilty Gear approfittando dell’uscita dell’ultimo capitolo, ovvero Guilty Gear Strive. Nonostante questo sia uscito a Giugno, inoltre, avvertiamo subito che non ci saranno spoiler sulla parte di storia narrata in esso, così da non rovinare la sorpresa a nessuno.

L’ultima volta abbiamo un po’ deviato dal percorso che ci eravamo prefissati, ovvero vedere uno per uno gli antagonisti della saga di Guilty Gear, per parlare di un personaggio comunque importante, per quanto non annoverabile né tra i protagonisti, né tra i loro nemici, ma al massimo come una figura di contorno. Insomma, avevamo parlato di Sin Kiske.

Oggi torniamo sul seminato e, dopo aver approfondito Justice e Dizzy, è tempo di passare ad un’antagonista che non è un gear, ma è una figura decisamente più misteriosa che, fin dalla sua introduzione in Guilty Gear XX, ha plasmato gli eventi della saga ed ha reso la vita non poco difficile a Sol e compagnia. Un personaggio dall’identità e dagli scopi enigmatici, di cui è difficile capire le reali intenzioni e le motivazioni dietro le sue azioni. Insomma, è tempo di trattare la Hard Rock Witch I-No!

Nonostante I-No raramente si sia posta come un avversario diretto, se non quando trascinata dalla sua sete di sangue e dalle sue emozioni, la ragazza ha indubbiamente un ruolo da antagonista negli eventi di Guilty Gear. In realtà il grande enigma dietro ad I-No è al centro di Guilty Gear Strive e si può tranquillamente affermare che questa sia il personaggio più importante della saga insieme a Sol. Curioso? Bene, iniziamo.

Guilty Gear I-No 01

Guilty Gear – Chi è I-No

Soprannomi: la Musicista in Rosso; il Menestrello Cremisi; la Calamità
Razza: umana
Età: sconosciuta Altezza: 165 cm Peso: 46 kg
Origine: sconosciuta
Compleanno: 25 novembre
Colore degli occhi: multicolore (verdi negli artwork)
Hobby: qualsiasi cosa divertente, giochi di parole in codice, stuzzicare
Gli piace: la prima cosa è un segreto, la sua chitarra, la giovinezza
Non gli piace: le persone che non le permettono di divertirsi, latte
Legami:
???
Occupazione:
Musicista
Occupazione Precedente:
Sottoposta di Quell’Uomo… più o meno.

Guilty Gear I-No 02

Sadica e crudele, I-No è una donna manipolatrice che non sembra avere problemi a far del male alle altre persone. Una vera e propria femme fatale per cui il prossimo non ha nessuna importanza nel momento in cui smette di divertirla e di essere utile ai suoi fini. Da sottolineare che, nonostante i suoi poteri ed il suo atteggiamento, I-No è una “semplice” umana.

In realtà I-No non ha problemi a comportarsi in modo comprensivo e gentile, se vuole, ma considera l’intera umanità come sua inferiore, Quell’Uomo compreso, e ha una natura feroce che emerge molto rapidamente ogni volta che qualcuno la sfida, direttamente o meno. I-No inoltre non esita ad usare la sua femminilità per manipolare ed ingannare gli uomini. Quando lo fa, ogni parola e azione è un’esplosione di erotismo ed allusioni, spesso miste a doppi sensi legati a termini musicali.

Ben consapevole delle sue eccentricità, I-No proclama a gran voce di dedicarsi anima e corpo a raggiungere gli obiettivi e gli ideali di Quell’Uomo perché la intrigano non poco. Per quanto affermi ciò, però, la realtà è ben diversa e I-No opera solo seguendo la propria agenda personale. I-No è mossa da una qualche ossessione legata alle sue origini che lei chiama “domani” e per cui è disposta anche a gettare via la propria vita. Cosa sia di preciso questo “domani”, non è chiaro.

Nonostante il suo comportamento egocentrico, I-No ha saltuariamente mostrato di provare rimorso per alcune delle sue reazioni più impulsive, soprattutto verso Raven e Axl. In particolar modo con il secondo I-No sembra aver legato molto più di quanto lei stessa credeva possibile per via della loro natura di “vagabondi del tempo.” In realtà l’apatia ed il sadismo di I-No non sono altro che il risultato del ripetuto utilizzo dei suoi poteri di controllo del tempo che l’hanno portata a perdere ogni valore e a ritenere la realtà una ridicola messa in scena.

Guilty Gear I-No 03

Guilty Gear – La storia di I-No

2074+I-No ha origine durante le Crociate. Il desiderio delle persone di ottenere un futuro più radioso riesce infatti ad influenzare il Backyard e risulta così forte da generare un singolo Magical Foci. L’intero processo di creazione vene così concentrato su un singolo organismo. Tale risultato viene interpretato dal Backyard come un errore capace di distruggere il mondo e, di conseguenza, sigillato nel corpo di una sola donna umana. L’entità risultate si ritrovò così a contenere tutte le irregolarità generate nel processo, ma, andando oltre le previsioni del Backyard, risultò comunque troppo potente per essere gestita.

???? – Ad un certo punto della storia di Guilty Gear, l’Originale scopre la ragazza e comprende che il mondo sta per essere spezzato dalla sua origine e che, appesantita dai desideri dell’umanità, questa è sull’orlo di ascendere come una divinità. Con riluttanza decide quindi di sottrarle i suoi desideri umani insieme a metà dei suoi poteri, rubandole di fatto anche il suo futuro di preservare i sogni dell’umanità e lasciandola sola con il suo nome.

I-No è quanto risulta da questi eventi, nonostante lei stessa sia ignara della sua natura. Attraverso uno scherzo del destino, il suo ID individuale si è inoltre sovrascritto a quello di Axl Low, causando così gli “scivoloni temporali” di quest’ultimo. I-No si muove quindi per realizzare il desiderio di un futuro meno oscuro per l’umanità, ma, per quanto ripeta la storia, il destino ultimo degli uomini sembra essere sempre lo stesso.

2181 (Guilty Gear XX -> Accent Core Plus) – Affascinata dal piano di Quell’Uomo, per quanto sempre più disillusa dal ripetersi degli eventi, I-No decide di fare a modo suo e di tendere una trappola a Sol per eliminarlo una volta per tutte. Per questo attacca la May Ship e getta fuori bordo Dizzy, facendole perdere il controllo. Successivamente incrocia Axl Low e gli dice di avvertire Sol che lo sta cercando. Oltre a questo I-No pensa bene anche di convincere Eddie che il suo nuovo corpo non può essere umano e fornisce a Bridget e Jam delle false taglie da raccogliere.

Alla fine dei giochi, però, I-No viene sconfitta da Sol e Quell’Uomo provvede a sigillarla per aver disubbidito ai suoi ordini. La ragazza però si rifiuta di finire in questo modo e fugge alla prigionia, determinate a vendicarsi di Sol per riottenere il suo onore. Nello scontro, intrappola l’avversario in un loop temporale in cui deve affrontare il sé stesso del passato. Questo però non basta a sconfiggerlo e I-No viene infine congelata nel tempo da Quell’Uomo con l’aiuto di Anji Mito.

Guilty Gear I-No 04

17 ottobre 2187 (Guilty Gear Xrd -Sign-) – I-No riflette che, non importa quanto provi ad uccidere Ramlethal Valentine, il loro futuro continua a non cambiare, nonostante sia riuscita ad introdurre Quell’Uomo nel ciclo degli eventi.

2192I-No convoca Sol a Babylon e tenta di ucciderlo, ma questi dimostra di essere molto più potente di prima e I-No lo rispedisce indietro visto che ora potrebbe avere una possibilità. Decide quindi di riprovare ad uccidere Ramlethal, ma stavolta non riesce a farlo, fattore che le dimostra che il corso del tempo sta cambiando. A rafforzare il tutto I-No si incontra anche con Axl che le dice di voler parlare con Quell’Uomo. Gli eventi che seguiranno, pur non vedendola protagonista in modo diretto, le confermano che lentamente, ma inesorabilmente l’umanità si stà finalmente muovendo verso quel “domani” da lei desiderato.

6 Novembre (Guilty Gear Xrd -Revelator-) – Su ordine di Quell’Uomo, I-No risveglia Jack-O’ dal suo sonno, ma questa le sfugge per respirare un po’ di aria fresca. I-No si getta quindi all’inseguimento chiedendo anche l’assistenza di Raven.

15 NovembreI-No si incontra con Axl che le chiede di essere rispedito nel 1998. La ragazza le dice però di non poterlo fare perché il suo passato è una “possibilità.” A quel punto arriva Jack-O’ che rivela ad entrambi la verità su di loro e che Quell’Uomo vuole trovare un modo per salvare sia lei che Raven. I-No e Axl quindi si dividono con la prima che resta con Jack-O’ fino all’arrivo di Raven, Sol, Sin e Ramlethal.

16 Novembre – Il giorno dopo, sempre sconvolta dalle rivelazioni fornite da Jack-O’, I-No annuncia a Raven la sua intenzione di abbandonare il fianco di Quell’Uomo e di perseguire i propri obiettivi da sola. Da quel momento in poi, inoltre, I-No inizia ad incontrare frequentemente Axl in un punto imprecisato della linea temporale chiamato Punto di Integrazione. In questi incontri, pur se con i suoi soliti modi, I-No aiuta Axl a comprendere e padroneggiare i suoi poteri temporali.

(Guilty Gear -Strive-) – I-No è uno dei personaggi centrali dell’ultimo capitolo della saga. Non aggiungo altro. Giocalo.

(continua)

Guilty Gear I-No 05

Pubblicità

Fonte

Pubblicità

Conoscevi la storia di I-No? Avevi giocato a questi capitoli di Guilty Gear? Quale personaggio vuoi sia affrontato successivamente? Fammelo sapere con un commento qua sotto.

0 0 voti
Voto
Sottoscrivi
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
Guarda tutti i commenti
Pubblicità
0
Mi piacerebbe sapere il tuo pensiero, per favore commenta.x
()
x

Condividi

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

LEggi altro