GTA The Trilogy – The Definitive Edition, Rockstar censura GTA Vice City

La remastered dei capitoli targati Rockstar torna a far discutere di sé con interessanti novità

GTA The Trilogy – The Definitive Edition ha scosso letteralmente il mercato, soffiando sulla fiamma alimentata dalla passione degli appassionati dei giochi Rockstar, che avevano ancora voglia di tornare a Vice City o di vestire nuovamente i panni di CJ.

Ultimamente, dopo le notizie relative all’uscita di alcuni giochi di questa collezione in servizi in abbonamento come Xbox Game Pass o PlayStation  Now, ulteriori dettagli fanno discutere i fan di tutto il mondo, i quali non vedono l’ora di tornare a giocare ed immergersi in quei mondi politicamente scorretti intrisi di critica sociale, soprattutto alla realtà statunitense.

Proprio quest’ultimo aspetto riguarda i recenti sviluppi del gioco e le ambivalente americane che caratterizzano questa superpotenza e che spesso generano dibattiti anche al di fuori del mondo videoludico, pensiamo ad argomenti come le forti disuguaglianze sociali, le strutturazioni di potere, la povertà, le discriminazioni ed il suprematismo bianco.

Gta Trilogy

Questi temi delicati erano, in qualche modo, rappresentati anche nel personaggio di GTA Vice City e GTA III di Phil Cassidy, che nelle versioni originali vestiva una t-shirt sulla quale troneggiava una bandiera confederata, simbolo delle istanze di supremazia razziste dei bianchi.

In GTA The Trilogy – The Definitive Edition, riedizione dei giochi che subiranno un lifting grafico e dei miglioramenti nel gameplay, tale maglietta incriminata è stata modificata, riportando adesso un semplice stemma con un teschio, eliminando ogni riferimento alla critica sociale relativa alla bandiera confederata, facendo scomparire parte dei toni dissacranti che hanno fatto la fortuna della serie.

Ecco delle immagini sulla “censura” in GTA The Trilogy – The Definitive Edition

GTA The Trilogy - The Definitive Edition, Rockstar censura GTA Vice City 1

GTA The Trilogy - The Definitive Edition censura

La comunità di giocatori ed appassionati si è, ovviamente, divisa anche in questa discussione, creando un forte dibattito sull’effettiva necessità di modificare l’aspetto del personaggio e sulla volontà di preservare o modificare lo spirito originale di opere considerate spesso intoccabili da folte schiere di critici ed utenti.

Ogni capitolo di GTA riesce a catalizzare l’attenzione di gran parte dei consumatori e della critica videoludica, confermando l’enorme bacino di utenza a cui si riferisce ed il particolare momento che vive tale serie, che, con il suo quinto capitolo (che si appresta ad arrivare anche su next-gen), macina record di vendita e di giocatori attivi.

Fonte

E tu sei deluso da questa censura? Diccelo con un commento!

Francesco Barbalace
0 0 voti
Voto
Sottoscrivi
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
Guarda tutti i commenti
0
Cosa ne pensi? clicca qui e commenta!x
()
x
Share on facebook
CONDIVIDI