PlayStation VR, nessun supporto a Hitman III e No Man’s Sky su PlayStation 5

Emergono nuovi dettagli su PlayStation VR 2, ma non sono ancora ufficiali

Le informazioni riportate sarebbero trapelate durante una conferenza Sony per potenziali sviluppatori VR

Pubblicità

Uno shoot ‘em up colorato e vivace, sviluppato su base tecnica e con grandi potenzialità: Panorama Cotton è uno di quei titoli che ti fa divertire, seppur con qualche difetto

Speciale

Sei un grande appassionato di videogames? Hai sempre sognato di condividere le tue conoscenze e le tue opinioni con un vasto pubblico? Se la risposta è sì, perché non provare a diventare redattore di iCrewPlay.com?

Nuove dettagli, purtroppo non ancora ufficiali, vanno ad arricchire il quadro di quella che potrebbe essere la futura generazione di realtà virtuale targata Sony, con il PlayStation VR 2.

Per ora, tutto ciò che abbiamo di concreto in mano, riguarda i controller, presentati il 18 marzo scorso e di cui abbiamo riportato prontamente la notizia. Si tratta di un vero balzo in avanti rispetto al passato, implementando anche la tecnologia di feedback aptico e grilletti adattivi visti sul DualSense di PlayStation 5.

Rimane ancora un mistero tutta la questione che concerne il caschetto di PlayStation VR 2, di cui non abbiamo ancora notizie ufficiali, ma che dai report ripresi da UploadVR sembra promettere veramente bene.

Le nuove informazioni che arrivano, confermano notizie già viste grazie ad UploadVR, e aggiungono ulteriore carne al fuoco, sui controller e giochi della nuova realtà virtuale PlayStation 5.

PlayStation Vr 2

PlayStation VR 2, si aggiungono nuovi dettagli

Lo scoop arriva direttamente dal popolare canale Youtube PSVR Without Parole, il quale dichiara di avere fonti direttamente da una conferenza a porte chiuse tenuta da Sony per gli sviluppatori di giochi VR, tenutasi martedì 3 agosto. Avvenimento confermato anche da UploadVR, che ha verificato indipendentemente se l’evento si fosse tenuto realmente o no.

Secondo PSVR Without Parole, il nuovo dispositivo per la realtà virtuale non ha ancora un nome ufficiale, ma il nome in codice: NGVR (Next Generation VR).

PlayStation VR

Come riportato da UploadVR a maggio, vengono confermate le caratteristiche della risoluzione delle lenti dell’headset che avranno 4000×2040 pixels (2000×2040 per occhio), con il tracciamento oculare per il foveated rendering (come il Variable Rate Shading di Xbox, per intenderci).

Inoltre, PlayStation VR 2 userà uno schermo OLED HDR con un campo visivo (FoV) di 110 gradi, vuol dire dieci volte di più dell’originale PSVR, circa venti volte quello di Oculus Quest 2 e leggermente superiore al Valve Index. Il FoV sarà garantito dall’utilizzo di lenti fresnel.

Oltre al già citato tracciamento oculare, verrà implementata una nuova tecnologia sul PSVR2: la Flexible Scaling Resolution (FSR), la quale concentra il rendering dove il giocatore posa lo sguardo, aumentando vertiginosamente le performance di PlayStation 5.

Da non confondere con il foveated rendering sopramenzionato, poiché esso è un procedimento separato che lavora in sinergia con il tracciamento oculare.

Altra conferma arriva riguardo la notizia, sempre riportata da UploadVR a maggio, che voleva il feedback aptico all’interno del caschetto che aiuterà a ridurre il motion sickness.

Dopo le tante conferme, arriviamo a una delle novità di questo report. Sappiamo già che i controller VR avranno al loro interno la tecnologia del DualSense, con sensori touch per il pollice, l’indice e il dito medio. Questi sensori, non solo rivelano se il giocatore sta effettivamente toccando il controller o no, ma hanno la capacità di percepire a quale distanza si trovano le dita, oltre a permettere dei gesti più naturali durante le sessioni di gioco.

PlayStation VR, Sony annuncia i nuovi controller

Altro argomento toccato nel corso della conferenza, è la voce che riguarda i videogiochi. Sony vuole puntare a realizzare titoli tripla A, cercando di discostarsi dalle cosiddette “esperienze VR”, creando giochi della qualità di Half-Life: Alyx.

Perciò, Sony vorrebbe realizzare titoli “ibridi” che possano essere giocati sia in modo tradizionale che in realtà virtuale, come è stato il caso di Resident Evil VII o No Man’s Sky. L’intento sarebbe quello di far scegliere al giocatore quale versione scaricare, una volta acquistato il gioco.

Purtroppo, stando alle parole di PSVR Without Parole, non c’è stata alcuna conferma della retrocompatibilità per i giochi di PlayStation VR, ma speriamo che Sony faccia un passo in questa direzione. Comunque pare che la casa nipponica voglia realizzare delle remaster dei vecchi titoli VR per il nuovo headset di PlayStation VR 2.

Ma quando uscirà il PlayStation VR 2? Ancora non c’è una data, e neanche un prezzo, ma ulteriori dettagli sul lancio di PlayStation VR 2  arriveranno il prossimo anno.

Pubblicità

Fonte

Pubblicità

Quanto attendi la nuova generazione VR? Cosa ti aspetti? Diccelo nei commenti!

0 0 voti
Voto
Sottoscrivi
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
Guarda tutti i commenti
Pubblicità
0
Mi piacerebbe sapere il tuo pensiero, per favore commenta.x
()
x

Condividi

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

LEggi altro