Electronic Arts acquisisce Playdemic per rafforzarsi nel mercato mobile

Electronic Arts spinge sull'acceleratore per poter conquistare il mercato mobile

Pubblicità

Breakneck City è un picchiaduro old school, in grafica low pixel, che non ha troppe pretese, ma neanche troppa convinzione d’emergere: il risultato è un titolo grezzo, embrionale, che seppur divertente mantiene delle imperfezioni troppo evidenti

Speciale

A meno di un mese dall’evento EA Play Live 2021, Electronic Arts rimpolpa le proprie fila con l’acquisto del talentuoso studio di sviluppo Playdemic, conosciuta al grande pubblico per il gioco mobile di successo Golf Clash (oltre 80 milioni di download a livello globale).

Playdemic

Electronic Arts vuole conquistare il mercato mobile

Ormai sempre più compagnie stanno puntando forte sul mercato dei dispositivi mobili. Lo abbiamo visto con Sony che ha l’obbiettivo di portare le proprie IP più famose sui nostri smartphone; Ubisoft con il lancio di un Assassin’s Creed per mobile e non solo o Square Enix e così via.

Playdemic è stata acquisita da Electronic Arts per 1,4 miliardi di dollari da WB Games e nel comunicato stampa di EA, emergono chiare le intenzioni della compagnia attraverso le parole del CEO Andrew Wilson.

“Playdemic è un team di veri innovatori e siamo entusiasti di farli entrare nella famiglia di Electronic Arts. Oltre al continuo successo di Golf Clash, il talento, la tecnologia e l’esperienza di Playdemic saranno una potente combinazione con i nostri team e IP di Electronic Arts. Questo è il prossimo passo per la nostra strategia di espandere il nostro portafoglio sportivo e accelerare la nostra crescita nel mobile per raggiungere più giocatori in tutto il mondo con giochi e contenuti sempre migliori.”

Inoltre Electronic Arts afferma che l’esperienza di Playdemic nel creare giochi mobile, combinata alle IP di successo di EA, rappresenta un’opportunità per la compagnia di espandere le meccaniche dei Clash ad altri franchise oltre a garantirgli una crescita esponenziale nel mercato mobile.

Queste le parole di Paul Gouge, CEO di Playdemic: “Abbiamo fondato Playdemic con l’obiettivo di creare esperienze di gioco altamente coinvolgenti e innovative. Il nostro successo con Golf Clash ha dimostrato il nostro approccio e la capacità dei nostri team incredibilmente talentuosi di sviluppare e operare al meglio nei giochi mobili. Entrare a far parte di EA, una delle società di giochi di maggior successo al mondo, è un passo importante nel nostro viaggio e siamo entusiasti di continuare a sviluppare sia Golf Clash che nuovi titoli come parte della famiglia EA.”

Golf Clash

Pubblicità

Fonte

Pubblicità

Che ne pensi della scelta delle compagnie di focalizzarsi nel mercato mobile? Parliamone nei commenti!

0 0 voti
Voto
Sottoscrivi
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
Guarda tutti i commenti
Pubblicità
0
Mi piacerebbe sapere il tuo pensiero, per favore commenta.x
()
x

Condividi

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

LEggi altro