DOOM Eternal quakecon 2019

DOOM Eternal, il multiplayer non avrà il classico deathmatch

Hugo Martin di id Software ci spiega come mai è stato scelto di non implementare la modalità Deathmatch classica nel multiplayer di DOOM Eternal

Pubblicità

La conclusione della saga del Doom Slayer arriva al termine, e lo fa con il botto.

DOOM Eternal

Sei un grande appassionato di videogames? Hai sempre sognato di condividere le tue conoscenze e le tue opinioni con un vasto pubblico? Se la risposta è sì, perché non provare a diventare redattore di iCrewPlay.com?

La data di uscita di DOOM Eternal si avvicina, e nuove informazioni vengono svelate: la modalità Deathmatch classico non ci sarà. A dircelo è Hugo Martin, Art Director di id Software, che spiega le motivazioni per cui nel multiplayer del celebre sparatutto non è stata inserita questa tipologia di partite.

Martin ci spiega che il fulcro del gameplay è il coinvolgimento del giocatore, e su questo è basata l’esperienza multiplayer:

“Se ci troviamo l’uno contro l’altro [come in una partita multiplayer di Doom 2016] e tutto il gioco si basa su una prospettiva progettuale di punta e spara, beh, ci saranno persone che puntano e sparano meglio di te e non c’è praticamente nulla che tu possa fare a riguardo. Questo ha reso la morte un’esperienza frustrante, perché significava che tu eri semplicemente migliore di me. In questo gioco, posso superare le tue incredibili capacità con il lavoro di squadra e la strategia, il che mi dà una possibilità. Questo permette al gioco di avere quello che in DOOM 2016 non c’era, ossia il meta, una vera profondità in grado di migliorare il coinvolgimento e l’esperienza del giocatore”.

Per questo motivo la classica modalità Deathmatch è stata sostituita dalla modalità Battle Mode:

“Per supportare tutto ciò – continua Hugo Martin – ci siamo assicurati che il design dei livelli e il sistema di combattimento offrano davvero qualcosa da padroneggiare. Il dominio e la conquista dei livelli determinerà il numero di vittorie conseguite, darà un motivo per coinvolgere il giocatore attraverso il potenziamento continuo delle abilità e ottenere, così facendo, un’esperienza di gioco più divertente”.

A sostegno delle parole di Martin, lo stesso produttore esecutivo di id Software Marty Stratton dichiara che DOOM Eternal sia il miglior gioco mai realizzato dalla compagnia.

DOOM Eternal vedrà la luce il 22 novembre 2019 su PC, Xbox One, PlayStation 4, Nintendo Switch e anche Google Stadia, ed è disponibile in pre-ordine come copia fisica e versione digitale. Siamo sicuri che grazie a queste novità terrà impegnati i giocatori in appassionanti scontri all’ultimo sangue.

Pubblicità

Fonte

Pubblicità

Hai già prenotato l'esplosivo sparatutto di id Software? Cosa ne pensi di queste novità per il multiplayer? Dicci la tua opinione nei commenti!

0 0 voti
Voto
Sottoscrivi
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
Guarda tutti i commenti
Pubblicità
0
Mi piacerebbe sapere il tuo pensiero, per favore commenta.x
()
x

Condividi

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

LEggi altro