Diablo 2 Resurrected

Diablo 2: Resurrected, da oggi il via all’open beta

Da oggi sino al 23 agosto sarà possibile provare in open beta questo titolo di Activision Blizzard

Pubblicità

Sei un grande appassionato di videogames? Hai sempre sognato di condividere le tue conoscenze e le tue opinioni con un vasto pubblico? Se la risposta è sì, perché non provare a diventare redattore di iCrewPlay.com?

Se fremevi dalla possibilità di mettere mano a questo titolo di Activision Blizzard siete stati accontentati, è disponibile infatti in open beta sino al 22 agosto ore 19 Diablo 2: Resurrected, che ricordiamo essere fruibile su Microsoft Windows (attraverso Battle.net), PlayStation 4, PlayStation 5, Xbox One, Xbox Series X/S.

Diablo II: Resurrected

Questo “open beta weekend” arriva dopo un “early access weekend” e non dovrebbe aggiungere alcun contenuto in più a ciò che alcuni di voi hanno già provato, tuttavia se non avete avuto modo di partecipare all’early access weekend vi consiglio di buttarci un occhio poiché potreste trovarlo molto interessante, soprattutto se siete amanti dei GDR/Hack ‘n Slash e se hai amato il buon vecchio Diablo 2 uscito nel lontano 2000.

Come già trattato precedentemente in questo articolo ci troveremo davanti ad una revisione, soprattutto grafica, di Diablo 2, videogioco che ha tenuto molti fans della saga e non incollati davanti a monitor (spesso a tubo catodico) per nottate intere, già questo di per se dovrebbe essere per chiunque un ottimo incentivo quantomeno a provare questo titolo.

Per quei pochi che non dovessero conoscere Diablo 2 ci ritroviamo davanti a quello che è un sequel diretto di Diablo (uscito nel lontano 1996) e questo Diablo 2: Resurrected non aggiungerà ne nuovi personaggi ne nuove quest o altro, si tratterà di un “semplice” restyling grafico per invogliare sia i vecchi player che i nuovi a seguire le orme dell’Oscuro Viandante.

Quindi personaggi, missioni, compresi oggetti e rune, dovrebbero rimanere immutati da quella che era l’esperienza originale in Diablo 2, ma non è escluso che col tempo Activision Blizzard non possa aggiungere nuovi contenuti anche se personalmente la vedo difficile in quanto è stato più volte affermato, che non è intenzione degli sviluppatori andare a snaturare quella che è stata l’esperienza vissuta nel lontano 2000.

Diablo 2: Resurrected classi

In questa open beta sarà possibile affrontare i primi due atti (composti da 6 missioni ciascuno) con tutti i personaggi, tranne (salvo cambiamenti) l’Assassina e il Negromante, che rappresentano due personaggi che in Diablo 2 erano stati aggiunti con un espansione successiva dal titolo Lord of Destruction. Questa introduceva anche un atto in più, il quinto per l’esattezza, così come gli altri ambientato in un diverso luogo del mondo di Sanctuarium, colgo l’occasione anche per ricordarvi che tale espansione sarà già inclusa senza dover attenderne un uscita aggiuntiva.

Per quanto riguarda l’uscita di Diablo 2: Resurrected ricordo essere prevista il 23 settembre 2021 (esclusivamente in versione digitale) per Microsoft Windows (Battle.net), Xbox One, Xbox Series X/S, PlayStation 4, PlayStation 5, e Nintendo Switch.

A seguire il trailer di questo “nuovo titolo” targato Activision Blizzard.

Pubblicità

Fonte

Pubblicità

Proverai questa open beta? Se si dicci le tue impressioni nei commenti

0 0 voti
Voto
Sottoscrivi
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
Guarda tutti i commenti
Pubblicità
0
Mi piacerebbe sapere il tuo pensiero, per favore commenta.x
()
x

Condividi

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

LEggi altro