City of Gangsters screenshot
Share on facebook
Share on twitter
Share on linkedin
Share on whatsapp
Share on telegram

City of Gangsters a oltre due terzi del prezzo su Instant Gaming

Iscriviti al canale offerte

Scopri le nostre offerte esclusive!

5/5

30.00€

18.20€

Il sottotitolo di questa segnalazione è abbastanza eloquente, tuttavia non parliamo de Il padrino, ma di City of Gangsters, un TBS dedicato al traffico illegale dei liquori nell’America del proibizionismo.

City of Gangsters screenshot

Arrivato su Steam nell’agosto scorso, la medesima versione è ora in sconto del trentanove percento su Instant Gaming. Si tratta del terzo lavoro del developer statunitense SomaSim dopo i ben accolti 1849 (2014) e Project Highrise (2016), entrambi titoli strategici.

City of Gangsters screenshot

City of Gangsters, un impero nato dalla strada

Se Cartel Tycoon, RTS di tinyBuild arrivato a marzo scorso, era focalizzato sul narcotraffico ed era dotato di un’ambientazione che parodiava il Sudamerica della fine del secolo scorsoCity of Gangsters, come già anticipato, si sposta ancora più indietro nel tempo, mantenendo un setting di fantasia ma comunque ispirato ad un luogo ed un tempo reale: un’anonima città sita negli Stati Uniti d’America degli anni venti, quando l’alcool, a livello legale, era una sostanza equiparata alle droghe e perciò bandita dal commercio.

City of Gangsters screenshot

L’impossibilità di reperire un bene in maniera ortodossa ne aumenta vertiginosamente il prezzo, e dunque la possibilità di creare un business redditizio. Così, come all’epoca storicamente fecero diverse associazioni criminali, in City of Gangsters vestiremo i panni di uno di questi spregiudicati e loschi affaristi pronto a tutto pur di dominare il traffico di liquori all’interno e all’esterno della città. Il tutto con i rischi che ne conseguono: difficoltà nel reperire le materie prime per la produzione, retate della polizia (disposta comunque a chiudere un occhio per la somma giusta), eccetera.

Sfrutterai quest’offerta per diventare la risposta più drastica al proibizionismo? Se sì, non dimenticare di raccontarci la tua esperienza nei commenti

Fonte

0 0 voti
Voto
Sottoscrivi
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
Guarda tutti i commenti

Scelto dalla redazione

0
Mi piacerebbe sapere il tuo pensiero, per favore commenta.x
()
x

Condividi

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

LEggi altro