0
0

Watch Dogs Legion porta la simulazione della vita quotidiana ad un livello superiore

Il Lead Producer Sean Crooks spiega in che modo Ubisoft ha voluto rendere "Viva" la città di Londra

Watch Dogs Legion

iCrewPlay Consiglia

Da non perdere

Naviga tra i contenuti

” (…) gli NPC hanno la loro routine e rendono il mondo di gioco più realistico che mai, questo renderà il giocatore parte di un mondo vivo ed in movimento e non semplice spettatore.”

Ok, la citazione appena riportata potrebbe riferirsi ad un qualsiasi videogioco open-world/free-roaming degli ultimi 10 anni; di fatto, qualsiasi software house nel corso dell’ultima generazione si è vantata di aver creato “un mondo vivo con cui interagire”.

Nel caso di Watch Dogs Legion, però, il Lead Producer Sean Crooks crede fermamente che il titolo Ubisoft sia in grado di superare il livello raggiunto sinora nell”interazione con il mondo di gioco.

In una recente intervista, Crooks ha voluto spiegare il processo creativo alla base del sistema di reclutamento che vedremo in Watch Dogs Legion: 

“La capacità di poter reclutare chiunque come personaggio giocabile significa proprio tutti. Spie con macchine e gadget fantastici? Sicuro. Un poliziotto che può entrare in aree sicure senza problemi? Certamente. Qualcuno con il singhiozzo o un artista di strada che può nascondersi in bella vista facendo pose di statue? Oh, questo è strano.”

Crooks ha quindi spiegato come l’idea di base della software house non fosse quella di creare una super-squadra di persone con talenti ed abilità particolari, bensì di spingere sulla creatività del giocatore, utilizzando persone comuni in possesso di peculiarità non straordinarie, ma comunque in grado di ottenere risultati se utilizzate all’interno di un piano ben congegnato.

“Una cosa su cui scherziamo è, ad esempio, se si profila un giardiniere non dovrebbe forse poter colpire le persone con un rastrello? Quindi abbiamo aggiunto un rastrello e la capacità di colpire le persone con i rastrelli”

In Watch Dogs Legion, un fattore importantissimo nel rendere il mondo di gioco altamente interagibile, sarà proprio la credibilità che verrà data ad ogni personaggio giocabile. Sia che si tratti di una Spia in attività che di un poliziotto in pensione, fino ad arrivare a giovanissimi hacker ed anzianissimi artisti di strada.

Watch Dogs Legion Helen

Basta questo a rendere il mondo di Watch Dogs Legion “Vivo” ?

Il buon Crooks, però, scegli di giocarsi il colpo finale raccontando una sequenza di gameplay (una di quelle dedicate alla stampa specializzata) che spiegasse in maniera quanto più esaustiva possibile il grado di profondità della simulazione presente in Watch Dogs Legion:

“Stavo giocando con un giornalista che voleva trovare un hooligan. Dove troverei un hooligan? Forse in un bar? Quindi ho suggerito di dare un’occhiata in un pub. A quel punto, però, senza nessun tipo di segnale sulla mappa ed indicatori vari, le opzioni erano assai ristrette. È qui che gli elementi di simulazione di Watch Dogs Legion si sono mossi meravigliosamente. Gli ho fatto notare che aveva appena profilato un barista, e che, molto probabilmente prima o poi quello sarebbe dovuto andare a lavoro. Quindi (il giornalista) ha controllato il suo profilo ed ha notato come, effettivamente, il barman avrebbe attaccato al lavoro alle 15:00. Decide dunque di seguirlo, ed una volta arrivati nel bar, hey! c’è un hooligan che sta bevendo qualcosa e che possiamo reclutare “.

Ha detto del Lead Producer di Ubisoft, tutto questo serve a rendere la Londra presente in Watch Dogs Legion più viva e realistica che mai.

Di base tutti i personaggi presenti a Londra sono reclutabili, ma, soprattuto, “tutti possono essere utili” a seconda dell’utilizzo specifico che intendiamo farne.

“Se profilo un autista di autobus, mi aspetto che abbia un autobus.”

E’ dunque lecito pensare che in Watch Dogs Legion non ci siano limiti ?

“Abbiamo una vasta gamma di cose. Non tutto è così utile. Potresti persino trovare persone con flatulenza o singhiozzo. Cercare un approccio furtivo con un personaggio con singhiozzo è esilarante. È una bella sfida e se ne hai la possibilità, ti suggerisco di provarlo. Ridicolo? Sì. Tecnicamente irrealistico? No.”

Insomma, sembra che in Watch Dogs Legion gli sviluppatori Ubisoft abbiano voluto riversare tutta la loro creatività ed eccentricità, per offrire un prodotto che possa innalzare il livello di interazione con il mondo di gioco, quasi a voler dare la possibilità agli utenti di creare qualcosa di nuovo sulle basi di partenza impostate dagli sviluppatori stessi.

Ti ricordo che Watch Dogs Legion uscirà questo 28 ottobre per tutte le console dell’attuale generazione.

Ti potrebbe interessare...

0

Commenti

1232

Miei

0
0

Registrati!
in iCrewPlay diamo valore al tuo pensiero!




Condividi su facebook
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram

0