Warhammer 40000: Shootas Blood & Teef 00 cover

Warhammer 40000: Shootas Blood & Teef

In Warhammer 40,000: Shootas, Blood & Teef vestiremo i panni di un feroce Kapo Orko che cerca di recuperare il suo squig peloso a suon di ratata, sangue e Waaagh!

Warhammer 40000: Shootas Blood & Teef è uno sparatutto 2D molto particolare visto che è ambientato nell’oscuro mondo sci-fi di Warhammer 40,000, ideato tanti, tanti anni fa da Games Workshop. Ora, molti dei prodotti di questo franchise ci vedono vestire i panni dell’Impero, ma il mio cuore è sempre stato verde e quindi non posso che essere entusiasta davanti ad un gioco che vede finalmente gli orki come protagonisti.

Considerando poi che dalla demo Shootas Blood & Teef si presenta come un Metal Slug in salsa Warhammer 40,000, morivo dalla voglia di mettere le mani su questo gioco. Per la mia recensione ho usato una copia del gioco per Nintendo Switch, dettaglio che per ora è insignificante, ma dopo sarà fondamentale. Detto questo, passo la parola ad un vero esperto dell’ambientazione: il Kapoguerra Giulio LaKroix ZpakkaTenti.

Grazie per avermi koncezzo la parola ztupido e gracile umano. Warhammer 40000: Shootas Blood & Teef è un gioco per VERI orki realizzato zu kommizzione da Rogueside. Ze non lo komprate vi zpakko le ozza. Fine recenzione. Kome? Non va bene? Devo dire altro? Kosa vuoi dire kon artikolare? Vuoi ke zpakka te? Mi raddoppi i denti ke paghi? Ora zi ke ci kapiamo mizero umanoide. Va bene, va bene, approfondiamo quezto titolo zpara-zpara.

Warhammer 40000: Shootas Blood & Teef 01

IL MIO ZQUIG PELOZO!

Le vicende di Warhammer 40000: Shootas Blood & Teef iniziano il giorno in kui il grande Kapoguerra Ogruk Gutrekka decide di invadere l’avampozto Luteus Prime zul pianeta Alpha. Per zecoli l’impero ha uzato quel globo di terra per produrre il materiale belliko per le guerre del zettore Armageddon. La zua kaduta potrebbe kambiare l’andamento dell’intero konflitto.

Noi non veztiamo però i panni di Ogruk, ma quelli di un Kapo qualziazi. Un Kapo ke teneva molto al zuo zquig pelozo. Un bellizzimo zquig che Ogruk decide di zottrargli all’arrivo zul pianeta, poko prima di buttarlo fuori bordo. Il Kapo mizterioso, ovvero noi, zopravvive però alla kaduta e urla vendetta. Un urlo ke zi trazforma in una Waaagh! nella Waaagh! Una vera tempezta di ratata, zangue e denti.

Umani dell’Impero, kultizti, altri orki, tutti koloro ke zi metteranno tra il Kapo e il zuo zquig pelozo zaranno zolo meri oztakoli. Gutrekka ha zkatenato l’apokalizze e ora vedrà ki komanda davvero. Tutto quezto zarà narrato dalla voce di uno dei leggendari bardi orki kon un tono azzolutamente zopra le righe, kome zi konfa’ ai veri orki. Un vero rakkonto epiko non può non ezzere ezagerato.

Tale tono e l’atmozfera generale di quezto gioko rapprezentano zikuramente il punto meglio riuzcito dello ztezzo. Il mondo di Warhammer 40,000 è ripropozto in modo fedele, anche ze in modo diverzo da kome lo vedono quelli dell’impero. Shootas Blood & Teef permette di ozzervare quezto ozcuro futuro attraverzo gli okki privilegiati degli orki, kozì da vedere tutto il kaoz e la zporcizia ke lo popolano.

Warhammer 40000: Shootas Blood & Teef 01 gif

RATATA, BUM, CRASH, SKABRASH, SPLAT

Cos… cosa è successo? Un orco aveva preso possesso della mia recensione, ma PER L’IMPERO sono riuscito a riprendere il controllo di tutto! Proseguiamo.

All’avvio Warhammer 40000: Shootas Blood & Teef ti farà scegliere una tra quattro classi. Puoi giocare sia da solo che insieme a tre amici per una festa di puro caos. Ogni classe ha leggere differenze in termini di gameplay, ma di base il gioco non varia troppo tra una e l’altra. Potremo inoltre personalizzare i colori del nostro Kapo orco così da renderlo ancora più nostro. Fatte queste scelte e formata la nostra squadra, potremo iniziare davvero.

Shootas Blood & Teef è uno sparatutto 2D alla Metal Slug e quindi i comandi sono simili a questo. Con una levetta analogica ci muoveremo, con un tasto salteremo, con uno spareremo e con un altro useremo le bombe. Tutto abbastanza intuitivo. In aggiunta, però, la direzione verso cui spareremo sarà decisa dall’altra levetta analogica ed in più avremo anche un tasto per attaccare corpo a corpo. No, non avverrà in automatico, ma non preocuparti delle munizioni, sono infinite per tutte le armi. Preoccupati però dei tempi di ricarica.

Se già così ti pare complesso, sappi che poi peggiora. Esistono infatti tantissime armi suddivise in sei categorie diverse, ognuna contenente 3 varianti tra pistole, fucili, mitragliatori, lanciafiamme, lanciarazzi e così via. Un altro tasto apre quindi un menù a rotella attraverso cui scegliere l’arma zpara-zpara da usare. Infine, raggiunto un certo livello di carneficina, potremo rilasciare un devastante attacco Waagh! che dipende dal tipo di arma equipaggiata.

I tasti zono davvero tanti ed il gameplay è molto vario e profondo, ma allo stesso anche molto incasinato e complesso, cosa che incrementa la curva di apprendimento del videogiocatore. Se di per sé già questo è un problema, giocato su Nintendo Switch, Warhammer 40000: Shootas Blood & Teef diventa un vero incubo. La mappatura dei tasti è scomoda all’inverosimile al punto che anche solo girarsi e sparare velocemente in una direzione opposta alla precedente diventa un’operazione da Space Marine.

Warhammer 40000: Shootas Blood & Teef 02 gif

Venendo a patti con tutti questi comandi dovremo quindi attraversare una serie di livelli in continuità tra loro e divisi solo da alcune sequenze animate che narrano la storia del Kapo e della sua Waaagh! per lo zquig rubato. Ogni livello avrà una serie di piattaforme da saltare o attraversare, edifici da esplorare e orde di nemici da massacrare. Tutto in una serie di ambientazioni che si sviluppano in ogni direzione.

Le orde di nemici saranno davvero tante e abbastanza coriacee, ma con il nostro arsenale non avremo mai troppi problemi a ridurle in poltiglia. Dovremo però fare attenzione anche ai pericoli ambientali ed a non cadere nel vuoto. Più andremo avanti, più i nemici si faranno complessi e difficili da abbattere. Non mancano ovviamente anche dei boss degni di tale nome, dai grossi kapoguerra ai veicoli da guerra dell’Impero, senza dimenticarsi dei demoni del caos.

Non aver paura, però, perché se il Kapo muore, tornerà semplicemente all’ultimo checkpoint pronto a ripartire più agguerrito di prima. D’altronde un vero Kapo non muore mai. Sempre ai checkpoint potremo usare i denti che troviamo nascosti nei forzieri a giro per i livelli per acquistare nuove armi e, soprattutto, nuovi copricapi. Alcuni degli oggetti da acquistare andranno sbloccati abbattendospecifici boss.

Il gameplay di Warhammer 40000: Shootas Blood & Teef è quindi molto ramificato e mentirei se dicessi che non è divertente, ma, allo stesso tempo, non risulta mai troppo coinvolgente, sia a causa della sua complessità che dell’assenza di un altro fattore: il fattore “ouch.” I nostri attacchi sembreranno sempre molto debolucci, mai davvero degni del caos e della distruzione che un orko può portare, e la soddisfazione che ne risulterà sarà sempre molto moderata. I veri Orki vogliono far esplodere cose.

Warhammer 40000: Shootas Blood & Teef 02

TE FALLO ROZZO E ORO, ZARA’ PIU’ BELLO

Smettila di scrivere i titoli al posto mio! No, NO! Molla il mitra… si, era detto solo i primi due paragrafi! Era questo l’accordo! Ok, ok, posso continuare.

Passando alla direzione artistica di Warhammer 40000: Shootas Blood & Teef, questa è indubbiamente molto ricercata. A livello grafico il gioco si presenta con uno stile 2D disegnato a mano e molto caricaturale. Se questo da una parte ben si sposa con il tono generale della narrazione, il tutto risulta spesso goffo e confuso. Un vero orko non è mai goffo! Bene, ma male insieme.

In equal modo potremmo parlare dei livelli che dovremo attraversare per raggiungere la fine della nostra Waaagh! Ognuno di questi è davvero molto curato e denso di tanti piccoli dettagli che daranno più spessore a ogni scenario. Allo stesso tempo, però, quell’abbondanza di dettagli rende ogni livello estremamente confusionario e difficile da leggere per il videogiocatore. Sembra quasi che manchi una vera profondità percepita.

In generale bisogna dire che il design tanto dei personaggi quanto degli ambienti è molto poco ispirato. Il mondo di Warhammer 40,000 non si adatta così bene allo stile grafico scelto ed il risultato finale è il caos, ma non il caos che tanto piace a noi orki. Piuttosto è un caos che presto ammazza la voglia di divertirci e far caciara. Questo perché spesso e volentieri è proprio difficile capire dove andare e cosa fare.

Niente da dire invece sulla parte sonora della direzione artistica. La colonna sonora è assolutamente meravigliosa, una compilation di canzoni metallare che istigano l’apocalisse e sono degne dei migliori kapoguerra. Anche gli effetti sonori ben esprimono la carneficina che stiamo portando su Luteus Prime. Dal punto di vista dell’orecchio, Warhammer 40000: Shootas Blood & Teef è soddisfacente per ogni orko degno di tale nome.

Warhammer 40000: Shootas Blood & Teef 10

VERZIONE DA KAKKOLE, DA ZGORBI E DA VERI ORKI

Concludendo, come è Warhammer 40000: Shootas Blood & Teef? Vale il prezzo in denti che costa? Beh, è una domanda a cui è davvero difficile rispondere. Il titolo è di per sé dannatamente divertente ed in circa 2/3 ore lo si finisce senza problemi. Una volta concluzo non ci zono tanti motivi per riavviarlo, a parte collezionare trofei che però non sono presenti sulla versione per Nintendo Switch.

A conti fatti credo che la differenza sia proprio qui. Il suo difetto più grande, infatti, è proprio dovuto al mapping dei comandi su Nintendo Switch e in generale mi sarei goduto molto di più l’esperienza di gioco se l’avessi provato su Steam. Ti dovesse quindi capitare sotto mano questa versione, beh, per me sarebbe un buon sì, soprattutto se sei orko dentro. Viceversa, dipende quanta frustrazione sei disposto a sopportare.

C’é anche da dire ke Warhammer 40000: Shootas Blood & Teef kozta non poki denti per il nostro portafoglio. Sono 20 denti per la copia digitale su Steam e su Nintendo Switch, ma diventano 30 se si vuole la copia fisica, disponibile anche per PlayStation 4 e Xbox One. Se poi uno vuole essere un VERO kapoguerra orko, c’é la Collector’s Edition a 60 denti, quella da veri rikkaztri con colonna sonora, diorama, sticker e tanta altra roba!

In conclusione Warhammer 40000: Shootas Blood & Teef fallisce nell’essere un Metal Slug in salsa Warhammer 40,000, ma resta pur sempre un titolo molto divertente, soprattutto se giocato su PC. Certo, il prezzo non è economico considerando le ore di gioco che regala, ma la qualità artistica messa in campo è indubbiamente degna di nota e ho visto titoli peggiori venduti a molto d… BRAKKA BRAKKA BRAKKA BRAKKA.

OH! Ztupido umano zmezzo di rompere ora. Pozzo finire recenzione io. Tu kompra. Fidati. Zi zpera zia zolo l’inizio di una zerie di gioki zpara-zpara orkeski. Intanto tu fa bene a komprare! TU! ZI, PROPRIO TU! KOMPRA ZUBITO!

Scheda confidenziale su Warhammer 40,000: Shootas, Blood & TEEF!

Sei uno dei valorosi Kapi al servizio del Kapoguerra Ogruk Gutrekka. Questi ha grande mire, la sua Waaagh sta per scatenarsi su Luteus Prime, una delle zone più importanti del pianeta Alpha. Per secoli l’Impero ha usato Alpha per produrre il materiale indispensabile per le guerre che imperversano nel settore Armageddon, ma ora tutto potrebbe cambiare in favore della Marea Verde. All’arrivo sul pianeta, però, Gutrekka decide di impossessarsi del tuo inestimabile squig peloso e di buttarti fuori bordo. Ardente di vendetta non hai altra soluzione che scatenare una Waaagh! nella Waaagh! Umani, altri orki, cultisti… ora sono tutti tuoi nemici, vittime inconsapevoli che si frappongono tra te ed il tuo squig peloso.

Cosa mi piace

Cosa non mi piace

No.

Grafica

60

Impatto

60

Longevità

40

Sonoro

80

Warhammer 40,000: Shootas, Blood & Teef incarna perfettamente lo spirito caotico della fazione degli Orki della famosa ambientazione ideata da Games Workshop, sia nel bene che nel male. I punti più riusciti sono sicuramente la narrazione e la trasposizione dell’atmosfera ricercata dal titolo mentre sia sul gameplay che sulla direzione artistica, il gioco si caratterizza sia per dei pregi che per dei difetti, spesso bilanciati tra loro. Complessivamente risulta un titolo divertente e caciarone, ma che poteva essere molto meglio e non riesce nel suo voler essere “Metal Slug nell’universo di Warhammer 40,000.”

VOTO COMPLESSIVO

6.5

0 0 voti
Voto
Sottoscrivi
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
Guarda tutti i commenti
0
Cosa ne pensi? clicca qui e commenta!x
()
x
Share on facebook
CONDIVIDI