Super Mario RPG 00 cover

Super Mario RPG – Recensione

Super Mario RPG non è la tipica avventura dell'idraulico. Sei pronto a ripristinare la via stellare tra nuovi alleati e nemici?

Super Mario RPG è un action-rpg con elementi platform, ma è anche il remake di un gioco leggendario che non dovrebbe aver bisogno di presentazioni, soprattutto per chi ha un po’ di annetti sulle spalle. Il titolo nasce originariamente da Square Enix (allora Squaresoft) e Nintendo come spin-off di Super Mario per Super Nintendo.

La cosa assurda è che, nonostante un successo enorme in Giappione, Super Mario RPG si rivelò un flop nel Nord America, territorio ancora troppo acerbo per i jrpg e così Nintendo decise che non era neanche il caso di provarci in Europa. Ti basti sapere che per avere una versione legale di questo gioco abbiamo dovuto attendere il Mini Super Nintendo.

Successivamente sono nate almeno due saghe che possiamo considerare sequel spirituali di Super Mario RPG, ovvero Paper Mario e Mario & Luigi (ne parlavo qua), ma di un adattamento dell’originale non c’era alcuna notizia. Addirittura un fan si mise a produrre del materiale amatoriale per dimostrare che era possibile modernizzare il gioco originale.

Probabilmente proprio il lavoro di quest’ultimo ha spinto Nintendo ha darci quello che desideravamo e così ecco che, circa un anno dopo, è arrivato l’annuncio del remake di Super Mario RPG per Nintendo Switch. Di recente sembra che le mie recensioni siano abbonate ai remake di jrpg, ma la domanda è sempre la stessa, ne vale la pena?

Super Mario RPG 01

Super Mario RPG – Un twist inaspettato al classico canovaccio

La storia di Super Mario RPG inizia come tante altre storie del famoso idraulico: Bowser ha rapito la Principessa Peach dal suo castello nel Regno dei Funghi e Mario, leggenda vivente tra gli altri abitanti del regno, è prontamente partito verso la fortezza del malvagio Re delle Tartarughe per salvare la sua amata.

Al culmine dello scontro tra i due, però, succede l’inaspettato. Una colossale spada senziente di nome Exor cade precisamente sul castello spezzandolo in due e generando un’onda d’urto che danneggia l’intera Via Stellare e spazza via tutti. Lo scopo di questo nuovo nemico e della sua banda di Fabbro Magno è misterioso.

Per affrontarlo, rimettere insieme la Via Stellare e sventare i suoi piani sicuramente malvagi, stavolta Mario non potrà farcela da solo e dovrà radunare un gruppo di alleati, tra nuove conoscenze e alleanze improbabili ed inattese. Riuscirà l’idraulico a completare un’impresa che mai come adesso sembra ben oltre le sue capacità?

L’atmosfera generale di Super Mario RPG è pari pari a quella del titolo originale. Da una parte la storia classica ed i toni leggeri, surreali e comici lo rendono un prodotto adatto a tutte le età, dall’altra è densa di battute e strizzate d’occhio più mature che lo rendono una specie di videogioco satirico sui jrpg stessi.

Saltare sui mobili dopo essere entrati in case di sconosciuti, o i motivi per cui il protagonista non sa parlare, sono solo i primi due di tantissimi riferimenti che faranno sorridere chi è cresciuto a pane e jrpg, senza rovinare l’esperienza per gli altri. D’altronde il mondo di Super Mario è da sempre un arcobaleno di colori e qui non si smentisce.

Super Mario RPG 02

Super Mario RPG – Tra platform, action e jrpg

Si può essere così avanti da essere considerati meno di quello che si è? Nei videogiochi si e Super Mario RPG è l’ennesima prova. Il gioco originale, infatti, riusciva a mescolare in modo incredibilmente efficace meccaniche tipiche dei jrpg, degli action e dei platform (genere che d’altronde aveva fatto il successo di Mario).

La struttura del gameplay rimaneva però quella di un jrpg dalla visuale isometrica e con gli scontri a turni, anche se si potevano vedere i nemici sulla mappa,  saltare liberamente e osservare una mappa del mondo che ricordava quella dei vari Super Mario Bros, dal terzo capitolo in poi almeno. Forse fu proprio questa grossa somiglianza ai jrpg che ne causò il fallimento.

Il modo in cui però questi tre generi si integrano è geniale, ed adatta alla perfezione gli stilemi platform della saga. Basti pensare alla possibilità di saltare su parti della mappa per scoprire segreti o evitare scontri, per non parlare dei Quick Time Event fondamentali negli scontri a turni (prima ancora che lo stesso termine QTE esistesse).

In ogni scontro, quando attacchi, ti difendi da un attacco a bersaglio o usi un’abilità di qualsiasi tipo, se premerai il tasto azione nel giusto momento, avrai dei bonus, come infliggere danni extra, ridurre quelli subiti o aumentare gli effetti dell’abilità. Meccaniche tipiche negli action-jrpg di oggi, ma qui si parla di un titolo per Super Nintendo!

Super Mario RPG 03

Non mancano ovviamente minigiochi, sfide di ogni genere, oggetti potenti nascosti o legati ad azioni particolari e, ovviamente, boss segreti potentissimi (uno dei quali farà la gioia di ogni fan di Final Fantasy). Già nella sua versione originale Super Mario RPG è un gioco che è invecchiato benissimo e che oggi sarebbe più che godibile.

Il remake non solo traspone alla perfezione il gameplay del gioco originale, ma lo adatta ai recenti avanzamenti rendendolo ancora più action, ancora più fluido ed ancora più completo. Ora, per esempio, compiendo varie combo di tasti azione corretti riempiremo una barra che ci permetterà di eseguire una mossa speciale tripla (Chrono Trigger scansati)!

Giocare a Super Mario RPG è divertente, dinamico e mai noioso, neanche quando si deve farmare per ore. Il remake non si limita però a modernizzare il prodotto, ma lo espande aggiungendo una valanga di materiale extra su praticamente tutti i fronti. Come per Star Ocean The Second Story R, ti lascio l’elenco completo dei cambiamenti qui.

Tutte queste aggiunte hanno d’altronde il loro contraltare. Già il gioco originale era molto semplice, pur presentando le sue piccole sfide nei boss segreti, questo remake lo è persino di più. Facile che possa scontentare chi cerca un jrpg hardcore, ma è perfetto per un bambino che magari muove i suoi primi passi nel genere dei jrpg.

Super Mario RPG 04

Super Mario RPG – Forse un po’ troppo colorato e silenzioso

Passando al comparto artistico, questo è sicuramente il punto dove si nota più facilmente il lavoro del remake. L’intera grafica, dai disegni bidimensionali alle grafiche renderizzate, è stata da zero per dare a Super Mario RPG un look moderno, al passo con il resto dei giochi della sua saga. Il risultato finale è spettacolare.

Ancora una volta, però, il vero lavoro enorme è quello che riguarda l’adattamento. Non solo Super Mario RPG è totalmente tradotto in italiano, ma tutti i nomi che rimandano al mondo di Mario sono adesso allineati con quelli usati negli altri giochi della saga o più sensati in riferimento ai nomi giapponesi. Vai via Shy Away, benvenuto Beezo.

Come per il gameplay, tuttavia, anche nel comparto artistico c’é un contraltare negativo ed è qui che forse trovo le critiche più grosse al remake. La nuova grafica è bellissima e coloratissima, ma secondo me toglie quel tocco di dark che tanto dava fascino all’originale. Basta vedere le due copertine a confronto per capirlo, quella nuova è così anonima…

Inoltre, va bene che anche il gioco originale non era doppiato e non c’erano voci, ma è risultato un po’ bruttino che tale scelta sia stata riproposta nel remake. Anche perché qualche nuovo suono e verso c’é, avrei apprezzato sentire ogni tanto la voce di Mario, anche solo nelle scene animate o negli attacchi speciali.

Super Mario RPG 00

Super Mario RPG – Finalmente questa perla ha l’attenzione che merita

Concludendo la nostra recensione, al di là di queste piccole note negative, Super Mario RPG è il gioco che noi appassionati di vecchia data aspettavamo da tempo. Era ora che questo piccolo capolavoro ottenesse un remake all’altezza di ciò che era, anche perché fu un flop solo perché arrivò troppo in anticipo sui tempi. Oggi è un gioco modernissimo.

Il lavoro svolto da ArtePiazza nell’adattamento, d’altronde, è esemplare, ma si parla pur sempre di uno studio interno associato a Square Enix e famoso per aver realizzato i fantastici remake di Dragon Quest IV-VII. Il risultato è un titolo che trasuda passione, divertimento e dedizione da ogni poro e lo fa per tutta la sua lunga durata.

A tal proposito comprendo che il prezzo su Nintendo Switch sia tutto tranne che accessibile, 59.99 euro non sono pochi, e che si abbia paura di trovarsi davanti ad un titolo realizzato solo per fan nostalgici o, al contrario, solo per bambini o poco più. Mai pregiudizi potrebbero essere però più sbagliati, anche solo per l’enorme quantitativo di ore di gioco offerte.

Super Mario RPG è la perfetta porta di ingresso per tutti coloro che vogliono scoprire il magico mondo dei jrpg, ma hanno troppa paura della rinomata complessità di questo genere. Odi farmare per ore? Qui farlo è divertente, veloce e dinamico. Hai un bambino piccolo che vuoi far avvicinare agli rpg? Qua i toni sono perfetti per lui.

Scheda confidenziale su Super Mario RPG

E’ un giorno come tanti altri nel Regno dei Funghi: Bowser ha rapito la Principessa Peach e l’ha condotta nel suo castello. L’intrepido ed eroico Mario, leggenda vivente tra tutti gli abitanti del Regno, è così partito al salvataggio come tante altre volte ha fatto prima. Oggi però non è un giorno come tanti perché, all’insaputa di Mario e Bowser, Exor, la spada gigante a capo della Banda di Fabbro Magno, sta per mettere in atto il suo malvagio piano che danneggerà la Via Stellare stessa. Per salvare il mondo Mario stavolta dovrà forgiare nuove ed improbabili alleanze, oltre che viaggiare per regni remoti, sconosciuti e selvaggi.

Cosa mi piace

Cosa non mi piace

No, ma eseguire alcune azioni da accesso a oggetti bonus o easter egg.

Grafica

90

Impatto

90

Longevità

100

Sonoro

80

Super Mario RPG non è solo un action-rpg con elementi platform ben realizzato e pensato, non è solo il remake che i fan del gioco originale chiedevano a gran voce da tempo, ma è anche e soprattutto una perfetta porta d’ingresso per i jrpg rivolta a chi ha un po’ di timore ad avvicinarsi a questo genere notoriamente ostico e complesso. La bassa difficoltà e le strizzate d’occhio ai più piccoli possono forse deludere un pubblico più maturo che avrà però di che divertirsi nei molti contenuti extra, negli easter egg e nella divertente satira proposta dal titolo.

VOTO COMPLESSIVO

9

0 0 voti
Voto
Sottoscrivi
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
Guarda tutti i commenti
0
Cosa ne pensi? clicca qui e commenta!x
()
x
Condividi su facebook
CONDIVIDI