boo super mario

Super Mario: ecco a cosa sono ispirati i Boo

Un aneddoto divertente sui fantasmi Nintendo più famosi

Chi non conosce i fantasmini Boo della saga di Super Mario? Con la loro forma rotonda e le buffe espressioni sono diventati fra i personaggi più caratteristici del più famoso merchandise Nintendo.

Tuttavia, forse non sai che alla base della creazione di questi personaggi c’è un aneddoto molto divertente; continua quindi a leggere per scoprire di cosa stiamo parlando!

I Boo derivano da una moglie lunatica

A quanto pare, per creare i fantasmi Takashi Tezuka, co-designer di Super Mario Bros. 3 (il primo titolo in cui compaiono i Boo), si è ispirato alla propria moglie.

Sappiamo tutti come si comportano i fantasmi Boo: se siamo girati verso di loro si coprono la faccia e rimangono immobili; non appena voltiamo loro le spalle, invece, si avvicinano per fare del male a Mario con espressione dispettosa.

boo super mario

Stando a quanto Shigeru Miyamoto (lo storico creatore di Zelda e Super Mario) ha rilasciato a Nintendo Power, la moglie di Tezuka aveva un bel caratterino: “normalmente era una persona tranquilla, ma un giorno è letteralmente esplosa, impazzita per il troppo tempo che il marito spendeva a lavoro”.

Boo riflette insomma il carattere della moglie di Tezuka: quando marito e moglie incrociano gli occhi, lei “è imbarazzata e affettuosa”, ma se lui prova ad allontanarsi allora la statura di lei “si ingigantisce e diventa minacciosa“.

Insomma, un vero e proprio fun fact, di quelli che rendono il mondo dei videogiochi ancora più affascinante e “vicino” ai giocatori. Per quanto mi riguarda, non penso che sarò più in grado di guardare i Boo con gli stessi occhi.

Quello che mi domando, tuttavia, è quanto la moglie di Tezuka possa avere apprezzato un riferimento di questo tipo.

Fonte

Conoscevi questo fun fact?

Lorenzo Saltutti
0 0 voti
Voto
Sottoscrivi
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
Guarda tutti i commenti
0
Cosa ne pensi? clicca qui e commenta!x
()
x
Share on facebook
CONDIVIDI