State of Play

State of Play del 25 febbraio – Ecco tutti gli annunci!

L'atteso State of Play è finalmente andato in onda, e ha portato con sé tante interessanti novità!

Pubblicità

In questo articolo presenteremo Spacegirl analizzandone l’atmosfera, il gameplay e il comparto tecnico. Vedremo come l’ambiente di gioco mette alla prova il giocatore e come lo guida verso la fine

Speciale

Con una mossa a dir poco a sorpresa, l’annuncio ufficiale è arrivato appena ieri, Sony ha comunicato che oggi, 25 febbraio 2021, alle 23:00 italiana, sarebbe andato in onda un nuovo State of Play che avrebbe avuto come protagonisti i titoli con cui “Ci divertiremo nei prossimi mesi”.

Questa definizione, purtroppo, si sposa male con il periodo complicato che stiamo vivendo a causa della pandemia da Covid-19 che, tra le altre cose, sta rallentando in maniera massiccia il lavoro di praticamente tutte le software house a livello mondiale e di conseguenza ha anche sollevato qualche perplessità in redazione sui possibili annunci (a tal proposito, trovi qui alcune delle nostre previsioni per l’evento, scopri quante ne abbiamo azzeccate!).

Fatta questa premessa, Sony ci ha comunque promesso dieci titoli, principalmente per PlayStation 5, da mostrare nel giro di mezz’ora circa, questi annunci saranno stati davvero soddisfacenti? Scoprilo di seguito nel nostro consueto recap dell’evento!

Crash Bandicoot 4: It’s about time… di nuovo!

Tocca al folle peramele arancione aprire l’evento: come già anticipato negli scorsi giorni, il titolo riceverà un upgrade next-gen il prossimo 12 marzo, lo State of Play è l’occasione perfetta però per fare chiarezza sulle caratteristiche che il titolo porterà con sé su PlayStation 5, in particolare supporto all’audio Tempest 3D grazie alle Cuffie Pulse 3D, grafica boostata a 4K e 60 fps, oltre a un supporto totale del DualSense grazie allo sfruttamento del feedback aptico e dei trigger adattivi.

Returnal

Il titolo di Housemarque avrà l’onore e l’onore di aprire il ciclo delle esclusive PlayStation 5 pubblicate direttamente da Sony Interactive Entertainment. Returnal è un roguelike che ci metterà nei panni di un’astronauta imprigionata da un loop temporale su un pianeta alieno ostile pieno di creature e pericoli pronti a ucciderci, nel trailer appena mostrato però c’è anche spazio per dei momenti a tinte horror in cui cercheremo di far luce sul passato della protagonista; il lancio del titolo è fissato per il prossimo 30 aprile.

Knockout City

Mostrato già durante il recente Nintendo Direct, Knockout City, a cura di Yelan Studios, è una folle rivisitazione della palla avvelenata che unisce il classico gioco da strada al popolarissimo genere del battle royale. I giocatori dovranno combattersi a colpi di pallonate in faccia in un contesto urbano decisamente fuori di testa! Attualmente è anche possibile effettuare l’iscrizione a una beta cross-play del titolo.

SIFU

Mostrato in anteprima assoluta, SIFU sarà un picchiaduro Beat-em up tridimensionale in cui interpreteremo un guerriero orientale che pare dovrà farsi strada in un mondo malavitoso fino a diventare un vero e proprio anziano maestro di arti marziali. Lo stile grafico tipico di casa Sloclap e gli ambienti tipici degli Yakuza movie, uniti al dinamismo di gameplay che il trailer sembra suggerire, potrebbero rendere SIFU un titolo da tenere d’occhio; non è stata però specificata una finestra di lancio.

Solar Ash

L’atteso Solar Ash, a opera di Annapurna Interactive, si mostra in un nuovo gameplay trailer. Il suggestivo stile grafico tipico della software house sposa alla perfezione con le ambientazioni aliene che saremo chiamati a esplorare. Il gameplay (che ricorda davvero tantissimo i due Gravity Rush), ci vedrà impegnati in fasi platform in cui calibrare alla perfezione salti e scivolate, il tutto indissolubilmente legato a un dinamicissimo sistema di combattimento all’arma bianca. La finestra di lancio del titolo è ancora abbastanza vaga, sappiamo che uscirà a fine anno per PlayStation 4 e PlayStation 5, potremmo presumere nel periodo delle vacanze natalizie, se non poco prima.

Five Nights at Freddy’s: Security Breach

Finalmente il nuovo titolo della saga di Five Nights at Freddy si mostra in delle sequenze di gameplay, rivelando anche la natura del titolo. Diversamente rispetto al passato della serie, pare che stavolta non saremo barricati nel nostro ufficio a difenderci dai malvagi animatronic di Freddy e compagnia bella, ma saremo noi stessi ad andare a caccia degli iconici antagonisti della serie, con un sistema di gioco che sembra suggerire un’apertura verso il multiplayer asimmetrico alla Resident Evil: Resistance. Il titolo uscirà nel 2021, ma non è ancora stata fornita una finestra di lancio.

Oddworld: Soulstorm

Il nuovo capitolo della serie Oddworld ci farà vestire per l’ennesima volta i panni dello sventurato alieno Abe, alle prese con un una dittatura aliena che vuole sterminare la razza a cui appartiene. Il titolo seguirà il classico gameplay platform in cui dovremo risolvere rompicapi sempre più complessi per proseguire e portare in salvo i nostri simili, il tutto però reso molto più dinamico e cinematografico che in passato.

Abbiamo finalmente una data di lancio: il 6 aprile, la cosa più interessante di tutte però è che il titolo sarà gratuito fin dal day one per i possessori di PlayStation Plus, una mossa con cui Sony mostra la chiara volontà di volersi avvicinare alle strategie aggressive di Microsoft per quanto riguarda la competitività degli abbonamenti offerti.

Kena: Bridge of Spirits

L’interessante action adventure a cura di Ember Lab torna a mostrarsi in un trailer mozzafiato! Nei panni della giovane Kena dovremo esplorare un mondo primitivo minacciato da una forza oscura, il nostro obiettivo per salvare il mondo di gioco sarà liberare degli spiriti benevoli intrappolati così da riportare la luce nel mondo. Come già anticipato dal team di sviluppo, il titolo utilizzerà le funzioni del DualSense su PlayStation 5 (ma verrà lanciato anche su PlayStation 4). Finalmente abbiamo una data: il 24 agosto 2021!

Deathloop

L’interessante sparatutto di Arkhane Studios, pubblicato da Bethesda, torna a mostrarsi in un trailer che punta tutto sulla varietà delle situazioni davanti al quale ci potremo trovare nel mondo di gioco. Il trailer fa il verso ai più acclamati spy movie per lo stile (caratteristica che non ha mai voluto nascondere fin dal reveal) e mescola situazioni più bizzarre e surreali ad altre decisamente più realistiche e coreografate come nelle migliori produzioni hollywoodiane! Il lancio di Deathloop è previsto in esclusiva per PlayStation 5 il prossimo 21 maggio.

Final Fantasy VII Remake Intergrade

Completamente a sorpresa, Yuffie fa capolino in un trailer di Final Fantasy VII Remake con l’annuncio di un episodio di intermezzo interamente a lei dedicato! Questo DLC intitolato Intergrade farà da ponte verso la tanto attesa Parte II del remake, iniziando a esplorare il background della giovane abitante di Wutai in vista di un suo futuro ingresso nel party. Ad accompagnare la ragazza nel suo viaggio ci sarà un pesonaggio inedito chiamato Sonon che potremo controllare in battaglia e che, oltre a supportare Yuffie, combatterà utilizzando una katana lunga. Final Fantasy VII Remake Intergrade verrà rilasciato il prossimo 10 giugno. Sarà incluso nella versione PlayStation 5 del gioco, mentre sarà un normale DLC a pagamento in quella PlayStation 4.

Sempre a proposito di PlayStation 5, è stato anche annunciato un update gratuito di Final Fantasy VII Remake per next-gen che introdurrà migliorie grafiche e alle texture, una nuova difficoltà selzionabile, la possibilità di scegliere tra framerate e risoluzione per quanto riguarda la grafica e la tanto richiesta Photo Mode!

Un evento che, a parte la bomba finale rappresentata dall’annuncio dell’espansione di Final Fantasy VII Remake, si attesta su livelli generalmente bassi. D’altro canto Sony aveva raccomandato di non nutrire particolarmente alte per l’evento, che sarebbe servito più come vetrina delle produzioni in arrivo prossimamente che per altro.

A questo punto però viene da chiedersi il senso di questo evento in un’ottica più grande di comunicazione riguardante il primo anno di vita di PlayStation 5. Un mezzo inciampo nella comunicazione di casa Sony che speriamo prenda tutt’altra piega una volta finita la situazione d’emergenza sanitaria, momento in cui, tra le altre cose, le software house potranno riprendere a lavorare a pieno regime.

Pubblicità

Fonte

Pubblicità

Cosa ne pensi di questo State of Play? Dicci la tua nei commenti!

0 0 voti
Voto
Sottoscrivi
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
Guarda tutti i commenti
Pubblicità
0
Mi piacerebbe sapere il tuo pensiero, per favore commenta.x
()
x

Condividi

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

LEggi altro