Sony PlayStation To Plate

Sony e 3 ristoranti ricreano i piatti dei videogiochi

Sony collabora con alcuni ristoranti per ricreare i piatti più famosi dei videogiochi per un periodo limitato

Pubblicità

Breakneck City è un picchiaduro old school, in grafica low pixel, che non ha troppe pretese, ma neanche troppa convinzione d’emergere: il risultato è un titolo grezzo, embrionale, che seppur divertente mantiene delle imperfezioni troppo evidenti

Speciale

Sei un grande appassionato di videogames? Hai sempre sognato di condividere le tue conoscenze e le tue opinioni con un vasto pubblico? Se la risposta è sì, perché non provare a diventare redattore di iCrewPlay.com?

Sony ha firmato un piccolo patto con tre ristoranti australiani, di Melbourne e Sydney, per poter portare sulle loro tavole i piatti più famosi della storia dei videogame. Quante volte hai visto, nella tua vita da videogiocatore, delle cibarie in grado di farti venire quel leggero languorino? Sui social, ogni tanto, spuntano alcuni post dove si vedono tantissimi chef ricreare quasi fedelmente queste opere d’arte, ma non sempre è qualcosa di accessibile a tutti. Non solo in termini economici, ma fisici.

“Quanto accaduto negli ultimi diciotto mesi ci ha dimostrato il ruolo, ormai fondamentale, ricoperto dai videogiochi nelle nostre vite. L’universo videoludico e quello del cibo hanno dato la possibilità a milioni di persone di evadere e divertirsi. Ci è sembrato assolutamente appropriato unire queste due culture, facendo incontrare alcuni tra i videogiochi più apprezzati con i migliori ristoranti. Siamo riusciti a creare un’esperienza innovativa per giocatori e buongustai. Abbiamo voluto portare, con Playstation to Plate, il virtuale nella realtà quotidiana mostrando che i giochi non hanno limiti.” ha dichiarato il direttore marketing di PlayStation Australia, Patrick Lagana.

Se hai in mente di fare un viaggetto da qui fino al 13 dicembre, allora potresti optare per l’Australia e poter aderire all’iniziativa gastronomica PlayStation to Plate! Il periodo è veramente limitato, lo sappiamo, e speriamo con tutto il cuore di poter vedere eventi del genere anche in Italia. Ti raccomandiamo di leggere questo articolo durante il pranzo o la cena, perché non resisterai alla fame! Parola di videogiocatrice.

Sony e Uncharted 4: Fine di un ladro

The Italian Bowl è un ristorante che nasce a Sydney, in cui è possibile mangiare cibo italiano. Non solo, perché Sony ha chiesto al proprietario di riprodurre uno dei piatti più italiani dei videogiochi. Il titolo di questo paragrafo non aiuta moltissimo con gli spoiler e forse hai già un’idea del videogioco in questione. Anzi, lo sai per certo; si tratta di Uncharted 4: Fine di un ladro, in cui è presente una scena con Nathan Drake e la compagna Elena sul divano. In questa sequenza c’è un piatto preso direttamente dalla nostra bellissima Italia: penne in salsa napoletana con salsiccia, zucchine, mozzarella a pezzetti, pomodorini e olive. Tutto rigorosamente made in Italy, sia chiaro.

Non solo è stata riprodotta la ricetta, ma anche il piatto con cui viene servita la pasta. Infatti, proprio come nel videogioco, viene servita in una ciotola di porcellana identica all’originale. Sony, però, vuole fare le cose in grande e la tovaglietta usata sopra al tavolo non è altro che una vecchia mappa con le foto dei personaggi principali, insieme a una piccola nota dai bordi strappati in cui viene riportata l’intera ricetta. Il costo di questo piatto è di $20,00: riusciresti a riprodurlo in casa?

Mandaci le foto sui nostri principali social con l’hashtag #icrewcook; le foto migliori verranno repostate su Instagram!

Playstation to plate Ellie

Sydney riproduce un altro piatto e, questa volta, proviene da The Last of Us Parte 2

Mary’s, ti dice qualcosa? Si tratta di un altro ristorante presente a Sydney e, questa volta, di italiano ha ben poco. I piatti principali del Mary’s sono gli hamburger e il suo compito è stato quello di riprodurre un piatto proveniente direttamente da The Last of Us Parte 2. Il suo nome? L’Ellie’s Steak Sandwich. Ovviamente si tratta di un panino, ma eccoti la ricetta: baguette con bistecca, cipolla, peperoni rossi marinati, burro alle erbe e formaggio americano. Ti sta venendo l’acquolina in bocca, non è vero? Fidati, anche a noi.

In questo caso non ci sarà servito su un piatto di porcellana, ma sarà avvolto in una pagina di un giornale, un’edizione limitata del “The Jackson Chronicle”. Per non far mancare niente al cliente, sarà dotato anche di un biglietto per poter raggiungere e ordinare dal ristorante e una cartolina che riporta “Saluti da Jackson”. Non è finita qui, perché il tutto viene inserito all’interno di una confezione di cartone e spago, esattamente come avviene all’interno del videogioco.

Il costo di questo panino stratosferico è sempre di $20,00; riusciresti a finirlo? Facci sapere se accetterai la sfida e, se hai bisogno di vedere il procedimento per poterlo replicare, allora ti conviene dare un’occhiata al canale YouTube di PlayStation Australia.

Bistro Morgan Ratchet e Clanck: Rift Apart

Ci spostiamo a Melbourne, al Bistro Morgan

Il Bistro Morgan risulta essere il locale più economico tra quelli descritti in questo articolo. Il suo piatto ha un costo di $7,00 e non ha niente da invidiare agli altri. Sei pronto a scoprire l’ultima ricetta? Deriva dal famosissimo Ratchet e Clank: Rift Apart e, anziché avere un primo o un piatto completo, abbiamo un dessert. Quale miglior modo per concludere un pranzo o una cena? La visione di questo dolce è tanto appagante quanto l’assaggio, puoi fidarti.

Base di gelatina di fragole, strato di crema pasticcera alla vaniglia con fragole fresche, disco di torta al cioccolato e, per concludere, una copertura con mousse al miele di Sirangian. Per caso il nome di ricorda qualcosa? Esatto: si tratta di una missione all’interno del gioco. Non solo, perché il ristorante esagera e aggiunge granella di cioccolato e noci. Anche in questo caso abbiamo modo di poter vedere un confezionamento ad opera d’arte, con una scatola esagonale con, all’interno, un set di carte dei personaggi in edizione limitata.

Soldi ben spesi, non ti pare?

Pubblicità

Fonte

Pubblicità

Quale piatto proveresti se fossi in Australia? Faccelo sapere nei commenti!

0 0 voti
Voto
Sottoscrivi
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
Guarda tutti i commenti
Pubblicità
0
Mi piacerebbe sapere il tuo pensiero, per favore commenta.x
()
x

Condividi

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

LEggi altro