0
0

0

Silent Hill, nuovi indizi anticipano il prossimo capitolo?

Silent Hill. recentemente l'account Twitter di Konami e il profilo ufficiale del gioco hanno pubblicato alcuni post che potrebbero far pensare a un prossimo annuncio del nuovo capitolo

iCrewPlay Consiglia

Da non perdere

Naviga tra i contenuti

Il futuro della saga di Silent Hill è avvolto in un alone di mistero. Meglio dire in una vera e propria nebbia, dato il titolo di cui si parla. Non c’è alcun tipo di informazione più attendibile delle voci di corridoio che sempre circondano il mondo dei videogiochi e nessuno, almeno al di fuori degli uffici di Konami, è in grado di dire che cosa ci riserverà nei prossimi mesi, o anni, la celebre saga horror paranormale.

Silent Hill Heather

Negli ultimi giorni, però, online sono rimbalzati alcuni post che hanno fatto pensare ad un possibile prossimo annuncio relativo ad un nuovo capitolo ricco di inquietanti (dis)avventure vissute nella cittadina del Maine. Ricordiamo che Silent Hill si trova in West Virginia soltanto nella trasposizione cinematografica del titolo.

Apre un nuovo account di Silent Hill

Gli sviluppi recenti nella storia di Silent Hill sono stati piuttosto deludenti per i fan della saga. Sono anni ormai che si aspetta un nuovo episodio, dal lontano 2012 che vide l’uscita di Silent Hill: Downpour, Silent Hill: Book of Memories e il remake noto come Silent Hill HD Collection. Da lì in avanti solo speranze continuamente disattese.

Inizialmente doveva essere Hideo Kojima a seguire lo sviluppo del nuovo capitolo e a prendere le redini della saga. Poi però il suo teaser noto come P.T. (playable teaser o playable trailer), ribattezzato da alcuni come parte di un videogioco completo che si sarebbe dovuto chiamare Silent Hills e segnare il reboot della storia, con la griffe di Kojima Productions, fu cancellato. Le strade di Konami e del noto developer giapponese si dividero e non se ne fece più nulla.

Le ultime news relative a Silent Hill risalgono a maggio, quando all’interno di Dead By Daylight furono inserite skin, armi e nemici provenienti dall’universo terrificante di Konami. Ora però qualcosa sembra essersi mosso. La squadra di addetti alle pubbliche relazioni della software house di Chuo ha condiviso, di punto in bianco, il celebre suono della sirena di Silent Hill 2. Il tutto accompagnato da una schermata nera. E allora? Magari non significa nulla, ma magari si se consideriamo che è spuntato su Twitter un account chiamato Silent Hill Official, con iscrizione al social a luglio 2020.

 

Futuro di Silent Hill: c’è qualcosa di concreto?

Due indizi – deboli oltretutto – non fanno certo una prova. In fin dei conti, Konami potrebbe semplicemente essere interessata a pubblicizzare il pacchetto di contenuti aggiuntivi dedicati alla sua proprietà intellettuale che arricchisce Dead By Daylight, o ancora potrebbe soltanto voler tenere alto l’interesse nei confronti della sua saga, senza riferimenti ad alcunché di concreto. Al solito, in articoli di questo tipo che parlano di uscite non annunciate, ogni ipotesi è buona. Speculazioni, attese ed hype, di tutto questo vive, respira e si nutre l’industria videoludica.

D’altra parte però, non c’è PR che prenda decisioni senza l’autorizzazione della sua casa madre, o si ritroverebbe presto a doversi cercare un altro lavoro. E chiunque conosca anche vagamente il mondo dei videogiochi, sa bene che iniziative di questo tipo difficilmente sono estemporanee, raramente sono isolate da un contesto, molto spesso e molto volentieri, piuttosto, sono studiate ad una scrivania per costruire aspettative, cominciare ad attizzare un fuoco nella testa e nel cuore della fanbase per legarla ad un progetto e, ovviamente, assicurarsi la vendita di una copia del gioco. Parliamo di un business, in fin dei conti. Non ci sarebbe altro motivo per mantenersi così sul vago, altrimenti.

Silent Hill graveyard

Un nome noto dietro all’hype train

È da qualche tempo, ormai, che si rincorrono voci di corridoio su un prossimo annuncio di novità dedicate a Silent Hill. Molte sono state rilanciate da AestheticGamer aka DuskGolem, noto leaker di cui abbiamo parlato qualche giorno fa, relativamente al re del regno vicino nel mondo dei videogiochi horror, Resident Evil.  Il titolare dell’account di anticipazioni si è detto certo che un nuovo Silent Hill sarebbe in sviluppo da almeno due anni, con modalità di gioco e ambientazioni completamente nuove, per un approccio che favorisca anche nuovi fan, i quali magari erano troppo piccoli, 8 anni fa, per cimentarsi in un titolo horror che sa essere piuttosto disturbante in alcune sue fasi.

Dusk Golem spesso ci azzecca ma è pur sempre un leaker e la sua specializzazione sembrerebbe essere il titolo Capcom, non Silent Hill. Dunque anche questa pista, percorriamola con fiducia limitata nel suo sbocco. Va detto comunque che, se AestheticGamer avesse ragione, ne sarebbe valsa la pena di attendere. Il nuovo Silent Hill, infatti, sarebbe un’esperienza terrificante estremamente rigiocabile, forte di una componente episodica ispirata a quella del miglior titolo horror di questa generazione – a mio avviso, naturalmente: Until Dawn.

Silent Hill

Non appena ai rumors si sostituiranno conferme ufficiali, noi saremo qui a scriverne. Fino ad allora non c’è nulla di affidabile ma sognare resta lecito.

Ti potrebbe interessare...

0

Commenti

1297

Miei

0
0

Registrati!
in iCrewPlay diamo valore al tuo pensiero!




Condividi su facebook
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram

0