She Sees Red, la recensione

I giochi in Full Motivon Video possono ancora dire la loro

she sees red
1+

La trama di un film che muta a seconda delle scelte del giocatore ultimamente sta avendo molto successo. Sarà il caso di She Sees Red? Scopriamolo insieme…

La trama di un film che muta a seconda delle scelte del giocatore ultimamente sta avendo molto successo. Sarà il caso di She Sees Red? Scopriamolo insieme…

Wildermyth 1 ora fa
Big Pharma 5 Dicembre 2019
Lost Ember 5 Dicembre 2019
Star Titan 4 Dicembre 2019
Darksiders Genesis 4 Dicembre 2019
She Sees Red 3 Dicembre 2019
EarthNight 2 Dicembre 2019
Creepy Brawlers 2 Dicembre 2019
Find The Treasure 2 Dicembre 2019
GIOCHI IN USCITA
9 dicembre Ashen
steam
10 dicembre Call of Juarez: Gunslinger
switch
10 dicembre Hades
steam
10 dicembre AVICII Invector
PS4
xone
pc
12 dicembre Mochi A Girl
switch

C’è stato un periodo, nella prima metà degli anni ’90, in cui quello dei videogame FMV era un genere discretamente diffuso. Nati in sala giochi negli anni ’80, con giochi come Dragon’s Lair e Astron Belt a fare da alfieri, questo particolare genere assolveva a un duplice compito: tentare di colmare il gap tra cinema e videogiochi, dall’altro con l’obiettivo di creare titoli interessanti a basso budget.
Come probabilmente saprai l’esperimento fallì, e con esso alcune console come 3DO di Panasonic o CD-i di Philips affondate da “giochi” diventati celebri come Plumbers Don’t Wear Ties o Link: The Faces of Evil (primo di un’orrenda trilogia di Zelda su CD-i).

Con l’avvento delle console a 32 bit con unità ottica integrata, come Sega Saturn e PlayStation, la tecnica del Full Motion Video venne riservata solo alle cinematiche, per poi sparire quasi del tutto.

Recentemente, con l’avvento del mobile gaming, qualcosa è cambiato e titoli come She Sees Red si affacciano sul mercato con più facilità.
Il presupposto si basa su un’esperienza che prima o poi tutti abbiamo provato: stiamo guardando la nostra serie TV preferita e le cose non vanno come ci aspetteremmo.
In quei casi avremmo voluto poter controllare uno dei personaggi su schermo, anche per qualche secondo, cambiando lo svolgersi degli eventi.

She Sees Red, dello studio russo Rhinotales, dà ai giocatori la possibilità di prendere delle decisioni (rapide) al posto dei protagonisti in questo giallo live action.

CSI Mosca

Il gioco segue la storia di una giovane detective, alle prese con un caso di omicidio avvenuto in un night club russo.
Gli eventi si svolgono lungo due linee temporanee: quella passata, coincidente con gli omicidi e quella presente, durante il lavoro investigativo.
Tenuto conto di quanto She Sees Red sia breve, servono circa 35 minuti per arrivare ai crediti finali, non mi dilungherò in dettagli sulla storia.

Basta sapere che le cose non sono così semplici come sembrano.
Se hai giocato titoli FMV recenti come The Infectious Madness of Doctor Dekker o Her Story sai già che, in massima parte, saremo limitati al ruolo di osservatore.
L’intero titolo è recitato da attori in carne e ossa, quindi lo potremmo definire un film interattivo; vedremo svolgersi i fatti e di tanto in tanto dovremo prendere una decisione, che definirà l’avanzamento della storia.
Non ci sono scelte sbagliate: potremo selezionare quello che riteniamo più adatto per il personaggio e la circostanza, oppure scegliere ciò che ci intriga di più.

E’ un sistema consolidato, che funziona bene in questo tipo di giochi; purtroppo non è del tutto vero per She Sees Red. In questo caso abbiamo a disposizione 4 finali e vanno sbloccati tutti per avere un quadro più preciso della situazione. Tuttavia, anche dopo averli visionati tutti, rimangono delle zone grigie.
Va bene tornare indietro e fare scelte differenti, ma dover guardare le stesse scene 4 volte di fila diventa abbastanza noioso, per quanto si possa desiderare scoprire tutti i finali.
Anche se la prova degli attori di She Sees Red è molto buona, così come il doppiaggio in inglese, ad un certo punto ci si chiede se valga realmente la pena continuare fino ad aver visto tutti i filmati.
Un pulsante in grado di farci saltare alcune scelte sarebbe stato apprezzato, per velocizzare il tutto, purtroppo in Rhinotales non ci hanno pensato.

Come detto, il titolo ha il parlato in lingua inglese (e russo); tuttavia, i giocatori poco avvezzi alla lingua di Albione possono usufruire di sottotitoli in italiano, che purtroppo sembrano tradotti con Google Translate, visti i continui svarioni.

storia interessante

ben recitato

impossibile saltare le scene

Grafica
60
Sonoro
60
Longevità
50
Impatto
60

Non sono presenti trofei.

Ben recitato e con una storia interessante, She Sees Red è un gioco FMV di breve durata, che sicuramente divertirà gli appassionati del genere.
Andrebbe giocato in più sessioni, visto che ripercorrere gli eventi 4 volte per scoprire tutti i finali possibili potrebbe essere parecchio noioso.
Nel complesso merita una chance.

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su telegram
Condividi su whatsapp
>

Ben recitato e con una storia interessante, She Sees Red è un gioco FMV di breve durata, che sicuramente divertirà gli appassionati del genere.
Andrebbe giocato in più sessioni, visto che ripercorrere gli eventi 4 volte per scoprire tutti i finali possibili potrebbe essere parecchio noioso.
Nel complesso merita una chance.

1+
small_c_popup.png

Seguici sulla nostra pagina INSTAGRAM

Ogni giorno MEME, sondaggi, news e stories sul mondo videoludico!