1
0

Scalebound: PlatinumGames vorrebbe tornare sul progetto

PlatinumGames vorrebbe tornare a lavorare su Scalebound, anche se l' IP è ancora nelle mani di Microsoft

1
0

iCrewPlay Consiglia

Da non perdere

Naviga tra i contenuti

Scalebound è passato alla storia per essere uno dei titoli più attesi di questa generazione, con un altissimo potenziale e sarebbe sicuramente stato una delle punte di diamante di Xbox One vista l’esclusività per la console Microsoft, purtroppo però il progetto è stato cancellato nel 2017. Nonostante la cancellazione, PlatinumGames vorrebbe tornare a lavorare sul gioco per poterlo completare anche se l’IP è ancora nelle mani di Microsoft.

Atsushi Inaba, capo dello studio di PlatinumGames, ha cosi risposto ad una domanda su un possibile ritorno di Scalebound:

Questa è proprio una bella domanda, ma Scalebound è al 100% una proprietà intellettuale di Microsoft.

Qualunque cosa possa accadere con questo progetto non dipende da noi, non possiamo fare niente finché Microsoft non lascerà a noi i diritti. Amiamo questo gioco e ci piacerebbe poterci lavorare ancora, se avessimo l’opportunità di completarlo ne saremmo entusiasti

Questo non vuol dire che Scalebound possa concretamente fare ritorno, ma eventualmente gli sviluppatori sono pronti a lavorare per completarlo. Non si sa se Microsoft abbia intenzione di rinunciare ai diritti dell’IP, il che lascia PlatinumGames con le mani legate, almeno per il momento. Come sarà il futuro di Scalebound? Un approdo su PlayStation magari? O forse sarà una sorpresa per la next gen? Qualunque cosa accada i fan sarebbero sicuramente entusiasti di poter mettere le mani su questo titolo.

La cancellazione di Scalebound

Lo sviluppo di Scalebound è iniziato nel 2013 ed è andato avanti per un lungo periodo, fino alla sua cancellazione nel 2017. Sarebbe dovuto essere un RPG con il tipico stile di gioco dei titoli PlatinumGames, il tutto accompagnato dalla presenza di draghi. Inaba è stato di poche parole riguardo alla cancellazione del progetto, limitandosi a dire che sia PlatinumGames che Microsoft avevano fallito, ma senza mai approfondire. Il gioco è stato comunque in sviluppo per parecchio tempo e non si sa a che punto si sia interrotto il processo, è quindi difficile dire in quanto tempo possa essere pronto se mai gli sviluppatori possano tornare a lavorarci per finirlo.

Dopo la cancellazione di Scalebound, PlatinumGames ha rilasciato diversi titoli di ottima qualità. Nel 2017 c’è stato Neir: Automata, molto apprezzato dai giocatori e dalla critica, nel 2019 è uscito Astral Chain in esclusiva per Nintendo Switch e in questi giorni è stata lanciata una campagna kickstarter per rimasterizzare The Wonderful 101 che uscirà per PlayStation 4, Nintendo Switch e PC. In sole 24 ore sono stati raccolti più di 1,1 milioni di dollari e il successo della campagna kickstarter non accenna a fermarsi.

E per quanto riguarda Scalebound? Al momento nulla è certo sul futuro del progetto e l’ultima parola spetta a Microsoft.

Ti potrebbe interessare...

0

Commenti

1281

Miei

1
0

Registrati!
in iCrewPlay diamo valore al tuo pensiero!




Condividi su facebook
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram

0