Reset Earth

Reset Earth, il gioco sviluppato dall’ONU

L'Organizzazione delle Nazioni Unite si cimenta nello sviluppo di un videogioco, volto alla sensibilizzazione, riguardo un problema che ci interessa da vicino

Pubblicità

Sei un grande appassionato di videogames? Hai sempre sognato di condividere le tue conoscenze e le tue opinioni con un vasto pubblico? Se la risposta è sì, perché non provare a diventare redattore di iCrewPlay.com?

Reset Earth, strano a dirsi, è il progetto dell’ Organizzazione delle Nazioni Unite, meglio nota come ONU. Si tratta di un gioco mobile, in arrivo il 10 febbraio su App Store e Google Play; obiettivo principe è quello di sensibilizzarci sul riscaldamento globale, in gran parte causato dal buco dell’ozono.

L’ozono è uno strato gassoso che si trova nell’atmosfera terreste, questo è in grado di filtrare la maggior parte dei raggio solari dannosi, raggi che sono radioattivi e molto nocivi per la vita sulla Terra.

reset earth buco dell'ozono

L’ONU si cimenta, con Reset Earth, in un progetto videoludico volto alla sensibilizzazione

Reset Earth è a ogni modo un videogioco, in primo luogo potrà farti divertire, ma al contempo riuscirai ad immedesimarti maggiormente in quello che è, oggi giorno, uno dei grandi problemi del nostro pianeta.

Si tratta di un platform nel quale, controllando a turno tre personaggi, dovrai viaggiare indietro nel tempo per far sì che le nazioni si interessino al problema dello strato di ozono, prima che sia troppo tardi.

Reset Earth ha luogo nel 2084, anno in cui il problema ha ormai raggiunto una portata catastrofica (non così distante da cosa potrebbe accadere realmente un domani), i nostri “eroi di tutti i giorni” hanno un solo modo per evitare che la vita sulla Terra scompaia, tornare indietro nel tempo e “resettare il pianeta Terra“.

Reset Earth, comunque, accompagna l’uscita, il 24 gennaio, di un’omonima opera cinematografica, che si baserà sullo stesso filo logico principale, sensibilizzare e incentivare soprattutto le nuove generazioni alla presa di coscienza.

Il problema del buco dell’ozono ci riguarda da vicino e tutti possiamo, chi più chi meno, dare il nostro contributo. Il nuovo presidente eletto degli Stati Uniti, Joe Biden, ad esempio, ha intenzione di riconsolidare i rapporti con l’Europa anche tramite la concretizzazione dell’ Accordo di Parigi.

“L’accordo di Parigi stabilisce un quadro globale per evitare pericolosi cambiamenti climatici limitando il riscaldamento globale ben al di sotto dei 2ºC e proseguendo con gli sforzi per limitarlo a 1,5ºC. Inoltre punta a rafforzare la capacità dei paesi di affrontare gli impatti dei cambiamenti climatici e a sostenerli nei loro sforzi.”

In conclusione mi trovo nuovamente orgoglioso del medium videoludico, che sta sempre di più comprendendo la portata del suo impatto mediatico.

Reseth Earth sarà ovviamente scaricabile gratuitamente e privo di annunci pubblicitari!

Visita il sito ufficiale.

Pubblicità
Pubblicità

Cosa ne pensi? Dicci la tua nei commenti!

0 0 voti
Voto
Sottoscrivi
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
Guarda tutti i commenti
Pubblicità
0
Mi piacerebbe sapere il tuo pensiero, per favore commenta.x
()
x

Condividi

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

LEggi altro