SpellsWord Cards: Dungeon Top

Recensione: SpellsWord Card Dungeon Top

Scopriamo questo titolo in anteprima tra la magia e la strategia di un gioco di carte e l azione di un Roguelike tattico

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su telegram
Condividi su whatsapp

Oggi ti voglio parlare di un gioco in Early Access che ha un potenziale notevole, e sicuramente se ben sviluppato potrebbe tranquillamente afferrare la propria fetta di mercato, contribuendo a un genere molto poco battuto, usando tecniche e meccaniche videoludiche già notoriamente testate e vincenti e mescolando il tutto in un cocktail che già da oggi risulta molto interessante e avvincente. Oggi infatti parleremo dell’ultimo titolo sviluppato da One Up Plus Entertainment e edito da Creative Forge Games, SpellsWord Cards: Dungeon Top.

SpellsWord

Che cosa succede quando si mescolano le dinamiche di un gioco da tavolo con la frenesia e l’azione classiche di un roguelike? E se a questa miscela aggiungessimo un pizzico di strategia e deck management? Ecco che mescolando insieme questi elementi si ottiene proprio SpellsWord Cards: Dungeon Top. L’ultimo lavoro del team di sviluppo dei ragazzi One Up Plus Entertainment si presenta come un titolo davvero originale, divertente e con un ottimo livello di sfida personale. Al momento il team di sviluppo ha pubblicato il gioco in accesso anticipato, e potrai trovarlo al prezzo di 13,29€ nello store di Steam per PC. Bando alle ciance e iniziamo a parlare subito di questo piccolo gioiellino!

A colpi di spada fra i dungeon…

In SpellsWord Cards: Dungeon Top la storia vera e propria sembra passare quasi in secondo piano. Dovremo scegliere un nostro personaggio “eroe”, e un set preimpostato di carte che formeranno il nostro deck iniziale, dopodiché verremo subito catapultati nel terreno di gioco. Un terreno sviluppato proprio come una plancia di un gioco da tavolo fantasy, formata da piccoli quadratini collegati fra di loro che rappresentano le stanze del dungeon. Ogni stanza racchiude al suo interno una sfida, che dovremo vincere per ottenere il bottino e sbloccare nuove aree del terreno di gioco.

Ogni stanza di questo dungeon sarà infestata di mostri che non aspetteranno altro se di non farci la pelle e man mano che andremo avanti le sfide diventeranno sempre più ardue e i nemici saranno sempre più forti, dovremo strutturare e calibrare al meglio il nostro deck per avere sempre la combinazione ottimale di carte da poter giocare per sviluppare sempre la migliore strategia possibile durante lo scontro. Le dinamiche vere e proprie delle battaglie sono intriganti e per nulla scontate, mescolano le migliori meccaniche di giochi di carte come Heartstone o titoli del genere, con altre dinamiche di giochi strategici più classici come gli scacchi, fondendo il tutto in un perfetto mix che renderà ogni singola partita o scontro davvero arduo.

Infatti basterà sbagliare un singolo movimento, o giocare per sbaglio una singola carta in modo errato, per far prendere subito allo scontro una bruttissima piega e rischiare di farci soggiogare dal nemico in questione. Dopo ogni scontro se la nostra strategia si sarà rivelata quella vincente, otterremo un “bottino di guerra”, che comprenderà sia oro che nuove carte da implementare nel nostro deck per farlo diventare sempre più forte e adatto alla nostra strategia di gioco.

… In uno stile grafico originale

Ovviamente non poteva mancare anche un sistema di mercato e potenziamento delle nostre carte, che troveremo ogni tanto nelle stanze del dungeon di gioco. Ci sono vari personaggi che potranno contribuire sia a rafforzare il nostro deck, che a rafforzare il nostro eroe. I personaggi in questione saranno “il Mercante“, “il Fabbro” e una specie di “santone” che ci permetterà di rimuovere le carte in eccesso o i doppioni dal nostro deck, ovviamente pagando a suon di monete d’oro sonante.

Una nota di merito particolare va senza dubbia data allo stile grafico del titolo, uno stile fumettoso ma ricercato, molto belli i toni cupi e a tratti anche caricaturali di molti personaggi che ricordano molto lo stile grafico dei fumetti americani degli anni novanta, una scelta davvero azzeccata, scelta che fonde due mondi e due tipi di arte in una sola, creando un connubio perfetto tra “tradizione” e innovazione. SpellsWord Cards: Dungeon Top vuole essere un esperimento, che mischia arte, strategia e azione pura, unendo anche meccaniche tipiche dei giochi da tavolo tradizionali. A mio avviso un esperimento ben riuscito, ma che possiamo solo assaggiare e non assaporare appieno nel suo insieme per via della versione in accesso anticipato, che tale resterà almeno per qualche altro mese, come dichiarato dagli stessi sviluppatori. Questi andranno poi ad ampliare il titolo gradualmente, aumentandone di conseguenza gradualmente il prezzo, fino ad arrivare alla versione completa. Scelta che personalmente non gradisco, ma che comunque comprendo a livello di marketing aziendale.

SpellsWord Cards: Dungeon Top

Conclusioni finali

Che dire di questo bizzarro titolo? Sicuramente molto interessante e dalle ottime possibilità, un titolo che riesce a farti riflettere e giocare di strategia, ma che al tempo stesso riesce a divertire per la sua natura action GDR. Ho apprezzato tantissimo la scelta grafica nel suo insieme, e in generale provando SpellsWord si ha più la sensazione di star giocando un gioco da tavolo che ad un vero e proprio roguelike. Sicuramente i fan di questo ultimo genere lo apprezzeranno tantissimo, ma si lascia anche giocare da chi non è proprio un fan o un esperto del genere. Purtroppo ci sono delle note dolenti che hanno pesato un pochino sul giudizio universale; purtroppo si sente la “castrazione” del titolo per l’accesso anticipato, molte aree di gioco sono bloccate e per adesso si può giocare solo con due classi di eroi, ovvero il Guerriero e la Maga. Un titolo che consiglio a tutti, purché si tenga bene a mente i due generi da cui deriva il titolo. SpellsWord è un titolo insolito e che, nonostante prenda meccaniche già viste da altri generi, merita sicuramente attenzione!

 

Fonte

Cosa ne pensi di quest’anteprima? Facci sapere la tua opinione al riguardo nei commenti!

70

Potrebbe interessarti...

0 0 voti
Voto
Sottoscrivi
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
Guarda tutti i commenti
0
Cosa ne pensi? clicca qui e commenta!x
()
x
Condividi su facebook
CONDIVIDI