fbpx

Recensione Potata: fairy flower

Se cercate un titolo divertente, fiabesco e ricco di colori Potata: fairy flower è il titolo adatto a voi, seguitemi in questa nuova recensione

Un’avventura fatata ci porterà ad esplorare una foresta unica ma ricca di vari pericoli, questo però non basterà a fermare la nostra coraggiosa ed intraprendente protagonista.

Altre recensioni

Zombie Army 4: Dead War 21 Febbraio 2020
Dreams 21 Febbraio 2020
Spaceland 21 Febbraio 2020
Project Starship 21 Febbraio 2020
LUNA: The Shadow Dust 20 Febbraio 2020
Ghosts'n DJs 19 Febbraio 2020
Throw Anything 19 Febbraio 2020
Not For Broadcast 17 Febbraio 2020
The Blind Prophet 16 Febbraio 2020
Naviga tra i contenuti

Potata: fairy flower è un videogioco per PC reperibile dallo store di Steam sviluppato interamente da Potata Company, una mini compagnia composta unicamente da due membri: Lepeshkin Anna che si occupa di sceneggiatura, animazione ed è l’art director del progetto, Zavrin Alexey invece è il programmatore. Il titolo sviluppato da questi due intraprendenti ragazzi ha conquistato il pubblico ricevendo anche tre premi internazionali dalla critica, visibili all’interno della galleria delle immagini in basso.

Un viaggio nel bosco delle fate?

Potata: fairy flower è videogioco fiabesco che si sviluppa in orizzontale con grafica in 2.5D. Le ambientazioni fatate sono ricche di elementi già noti come: piante mortali, rovi di rose, pedane situate in aria in cui salire e trappole da evitare. Tutto questo è davvero ben fatto, i vari scenari di gioco sono stati realizzati a mano dalla creatrice e risultano essere ricche di sfaccettature e delineate in maniera così perfetta da far comprendere la sovrapposizione delle immagini. Gli NPC così come la protagonista sono realizzati in maniera accurata, ciò permette di ottenere un ottimo feeling visivo visto che ogni azione e gesto è leggibile nel volto dei personaggi; questo avviene soprattutto nei momenti dei dialoghi in cui potremo scegliere noi come proseguire il discorso grazie alle varie opzioni forniteci.

Potata: fairy flower

Azione? Avventura? Rompicapo?

Se dovessimo definire Potata: fairy flower in un solo ed unico genere videoludico sarebbe alquanto difficile, questo perché il gioco in sé è l’unione di tre generi: azione, avventura e rompicapo. Dopo una breve introduzione verremo catapultati all’interno di una foresta incantata dove risolveremo fin dall’inizio vari enigmi, tutto questo però avverrà senza un equipaggiamento. La spada infatti, un’arma che solitamente viene fornita fin dai primi attimi di gioco, viene munita dal secondo livello in poi.

Gli enigmi che compongono l’intrigante storia di questo titolo non sono per niente complessi, capito il meccanismo dei primi la strada sarà tutta in discesa visto che il procedimento è sempre lo stesso. La cosa che però salta subito all’occhio dopo qualche ora di gioco nell’avventurarsi è la difficoltà data dalla presenza di innumerevoli trappole. La morte del nostro protagonista qualora cadesse in dei rovi, o in qualche morsa da parte delle piante carnivore è istantanea, non verranno dimezzate le vite come solitamente avviene in qualsiasi action ma verremo direttamente trasportati al momento del checkpoint.

Un altro elemento che non manca all’interno di Potata: fairy flower, e che rende questo gioco completo dal punto di vista del gameplay è la presenza dei boss, essi però non verranno sconfitti uccidendoli ma bensì schivandoli.

Potata: fairy flower

Durante tutto il nostro percorso, avremo la possibilità di equipaggiare vari oggetti come per esempio: chiavi utili per l’apertura di forzieri, pergamene da dover consegnare agli NPC che ci daranno le varie missioni, e frutti che potremo utilizzare per stunnare le piante carnivore.

Comparto audio e video

Il comparto audio così come quello video camminano di pari passo egregiamente. L’audio risulta essere sempre incalzate, non ha cali o cambi sonori, ed è una piacevole compagnia per tutta la nostra avventura. La grafica di gioco che viene sempre sollecitata dalle varie animazioni di piante, trappole in aria e varie pedane da dover raggiungere è stabile, il frame rate rimane sempre fisso sui 60 FPS e non ho notato nessun calo durante tutta la durata del gioco.

Potata: fairy flower

È un mondo in cui avventurarsi?

Potata: fairy flower è un gioco che di sicuro consiglio, sia come utilizzo per passare il tempo durante delle pause da titoli più complessi, sia come avventura da portare a termine in maniera approfondita. L’assenza totale della lingua italiana si fa sentire qualche volta, ma come in tutti i titoli in cui dovremo accettare e portare a termine delle missioni basterà aguzzare l’ingegno per venire a capo da molti vicoli ciechi. Potata: fairy flower attualmente disponibile solo su PC è possibile trovarlo al prezzo complessivo di 7,35 euro. Un costo davvero irrisorio data la qualità del prodotto.

Potata: fairy flower

Comparto audio eccelso

Grafica ben realizzata

Scenari sempre diversi

Assenza lingua italiana

I trofei presenti in Potata: Fairy Flower sono in tutto 25.

Grafica
100
Sonoro
100
Longevità
80
Impatto
80
Voto
VOTA
2

Potata: Fairy Flower è un titolo da avere all’interno della libreria di ogni giocatore, visto il prezzo davvero basso e la qualità del prodotto. Consiglio vivamente l’acquisto di questa perla videoludica.

0

Commenti

982

Miei

2
0
2
0

La tua opinione conta!