Perché si inserisce l’USB nel verso errato?

Perché si

Tutti hanno sbagliato almeno una volta il verso da inserire.

Perché si inserisce l’USB nel verso errato?  Almeno tutti una volta hanno sbagliato ad inserire la chiavetta nel proprio alloggio situato nel PC, nella radio o in altri dispositivi. E’diventata una delle problematiche più riconosciute in giro nel mondo se parliamo di tecnologia; tante volte siamo stati presi in giro o abbiamo deriso chi sbagliava ma secondo uno studio le probabilità di sbagliare verso si aggirano tra il 60% e 75% delle volte. Dati molto alti se pensiamo che la scelta possa ricadere sulla scelta di che lato utilizzare visto che sono soltanto due. Per alleviare gli utenti da questa problematica alcune case sviluppatrici hanno cercato una scappatoia per evitarci queste “perdite” di tempo; basta pensare semplicemente al cavolo Lighting di Apple o il nuovo standard USB C.

Torniamo alla domanda iniziale, perché sbagliavo verso nell’inserire l’USB? Non è tutta colpa nostra come afferma Ajay Bhatt, uno dei creatori dell’USB. Lo sbaglio è dovuto soprattutto ad un errore di progettazione sottovalutato al momento della creazione. Negli anni ’90 infatti si voleva realizzare una presa reversibile ovvero che si poteva utilizzare in entrambi i versi. Tale sviluppo non fu considerato in quanto i costi di produzione sarebbero stati maggiori poiché richiedeva il doppio dei cavi e dei circuiti. In quei anni la porta USB doveva competere contro apparecchi già diffusi come la Game port o la porta seriale; per questo fu deciso di non alzare i prezzi di produzione in quanto si sarebbe alzato anche il prezzo di vendita.

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su telegram
Condividi su whatsapp
>