outbreak endless nightmares

Outbreak: Endless Nightmares fonde Resident Evil con The Binding of Isaac

Il nuovo titolo tiene fede ai precedenti della serie...forse un po' troppo però...

Pubblicità

L’idea di un survival horror nello stile di Resident Evil, unito a elementi roguelike, avrebbe potuto funzionare, ma non in Outbreak.

Outbreak: Endless Nightmares

Sei un grande appassionato di videogames? Hai sempre sognato di condividere le tue conoscenze e le tue opinioni con un vasto pubblico? Se la risposta è sì, perché non provare a diventare redattore di iCrewPlay.com?

Outbreak: Endless Nightmares porta nuova luce sulla scena co-op horror con un gioco rogue-lite ispirato a Resident Evil e the Binding of Isaac!

 Dead Drop Studio segue la trama dei precedenti capitoli della serie di Outbreak e punta ancora una volta a tornare alle origini del survival Horror arcade nato appunto con la saga di Resident Evil. Tra elementi “vecchia scuola” e nuove modernizzazioni, il nuovo titolo Endless Nightmares promette di portare avanti, anche se a piccoli passi, l’innovazione dello stesso studio.

Ecco il Trailer di Outbreak: Endless Nightmares:

Outbreak: Endless Nightmares tappa un vuoto lasciato dai survival Horror arcade, ma…

Il desiderio di potersi migliorare si sente comunque nonostante l’idea generale di tenere fede ai vecchi titoli chiave del genere. Questa volta ad esempio avremo l’influenza dei rogue-lite che faranno perdere i progressi conquistati con ogni morte del giocatore.

Compaiono tutti gli elementi dei precedenti titoli: mostri, ambienti, assets e perfino lo stesso inventario ed interfaccia riprende a pieno, quasi al limite del plagio, i titoli come Resident Evil 1 e 2, traendone piena forza con le dinamiche horror arcade che hanno reso i titoli davvero famosi!

Intrappolati in un ospedale durante l’Outbreak di zombie, i protagonisti della serie scoprono un tremendo piano segreto ed un laboratorio dove sono stati condotti numerosi esperimenti genetici…eh, già! Outbreak: Endless Nightmares.

Fortunatamente qua entra in gioco la ripetibilità del loop di gioco grazie agli elementi generati casualmente, come la creazione del livello e la disposizione casuale dei nemici che renderanno ogni partita meno statica di altre. Mentre la possibilità di giocare usando le 3 diverse telecamere di gioco, renderà l’esperienza più incline ai vecchi titoli per PS1, dove anche solo mirare e sparare era un lusso non sempre permesso e guardare bene dietro gli angoli era la regola numero 1 per la sopravvivenza.

outbreak: endless nightmares

Anche la modalità multigiocatore sarà presente con lo split-screen e vedrà due protagonisti alla volta sfidare le varie stanze dell’orrore e trovare una fine all’incubo che il gioco spera di mantenere per rendere omaggio alle vecchie glorie del tempo!

Probabilmente vedremo un titolo di nicchia molto più che semplice plagio, ma bisogna anche vedere Outbreak: Endless Nightmares come effettivo “tappo” in una nicchia di mercato che non ha vita facile e che ha sempre qualche fan pronto a difenderli a spada tratta: questo non può fare altro che rendere onore a Dead Drop Studio, ma speriamo sappiano anche proporre più originalità con i prossimi capitoli!

Pubblicità

Fonte

Pubblicità

E tu saresti disposto a dare una prova a titoli simili ai vecchi tripla A?

0 0 voti
Voto
Sottoscrivi
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
Guarda tutti i commenti
Pubblicità
0
Mi piacerebbe sapere il tuo pensiero, per favore commenta.x
()
x

Condividi

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

LEggi altro