Call of Duty Mobile dettagli gioco beta pubblica uscita informazioni

Nuovi dettagli su Call of Duty: Mobile

Activision rivela alcuni dettagli dell'imminente Call of Duty: Mobile

Se vuoi maggiori informazioni su inserisci la tua email qui sotto:

Due cose non hanno fine: l’universo e i Call of Duty, e sulla prima ho qualche dubbio. Ai capitoli principali di questa storica saga si aggiungerà presto una versione sviluppata appositamente per smartphone, denominata Call of Duty: Mobile. Una beta pubblica del gioco è attesa per la prossima estate e consentirà agli sviluppatori di migliorarlo prima del lancio e ai giocatori di tastare con mano il gameplay.

Nonostante sia un Call of Duty per mobile, la software house ha intenzione di investire molto in questo progetto, al fine di supportarlo anche nel lungo periodo aggiungendo mappe, modalità e armi. Se sei tra le persone intenzionate a provare la beta, sappi che Activision ha rilasciato tantissimi dettagli in proposito. Per adesso sappiamo che questa prima versione avrà cinque mappe nella rotazione, le quali saranno prese dai capitoli più celebri della saga:

  • Crossfire,
  • Crash,
  • Killhouse,
  • Firing Range,
  • Standoff,

Come si può vedere, alcuni scenari sono apparsi per la prima volta nel capostipite dei Modern Warfare, mentre altri arrivano dalla saga Black Ops. Ci sono anche degli screenshot che mostrano la leggendaria Nuketown (che ormai torna sempre in tutte le salse), ma per adesso non si sa ancora nulla in proposito. Ciononostante, conoscendo la sua popolarità, possiamo essere praticamente certi del suo arrivo futuro.

Oltre a questo, Activision ha anche rilasciato i dettagli su alcune modalità che saranno presenti nella beta (ricordiamo che altri contenuti arriveranno più avanti):

  • Tutti contro tutti,
  • Dominio,
  • Hardpoint,
  • Frontline,

Le prime due sono dei veri e propri classici, che vedono l’intramontabile deathmatch e la cattura dei tre punti sparsi per la mappa (croce e delizia di chi ama il teamwork), mentre le altre due sono aggiunte sempre molto apprezzate.

Dulcis in fundo, sappiamo anche come saranno strutturati i controlli, che sono la parte più delicata di uno sparatutto su smartphone. Questi ultimi avranno due schemi tra cui sarà possibile scegliere. Advanced Mode e Simple Mod. Nella prima modalità sarà possibile personalizzare interamente l’HUD e i comandi su schermo, regolando tutto a piacimento. Nella seconda, invece, avremo un autofire quando il mirino punterà un nemico, ma non ci sarà modo di modificare nulla.

Per adesso non ci sono altri dettagli su questo nuovo capitolo di Call of Duty, quindi segui le nostre news per ulteriori informazioni in proposito.

Cosa pensi di queste informazioni? Giocherai la beta pubblica dello sparatutto Activision? Faccelo sapere con un commento qui sotto

0
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su telegram
Condividi su whatsapp
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su telegram
Condividi su whatsapp
>