Pokémon Spada e Scudo

Niente copie carbone per Pokémon Spada e Scudo

Game Freak non userà vecchi modelli di giochi passati per Pokémon Spada e Scudo

Pubblicità

Una nuova avventura da vivere nel mondo dei Pokémon, esplora la regione di Galar e scopri cosa ti riserva l’ottava generazione Pokémon.

Pokémon Spada e Scudo

Sei un grande appassionato di videogames? Hai sempre sognato di condividere le tue conoscenze e le tue opinioni con un vasto pubblico? Se la risposta è sì, perché non provare a diventare redattore di iCrewPlay.com?

Essenzialmente per questo settore e non solo, è diventata un arte produrre seguiti di successo. Quella strana alchimia di nuovo, componente essenziale per non renderlo solo una copia e di vecchio, quel lato riconoscibile che lo rende un vero sequel, un aspetto che porta lo stesso videogame nelle sue iterazioni ad avere ripetutamente successo. Un esempio di successo di quello che ti sto parlando è il noto Pokémon. Game Freak, la creatrice di questo immortale gioco, ha dimostrato una capacità non da poco nel mescolare la mistura sopra citata.

Ovviamente le cose non sono sempre facili e con la sua ultima versione del gioco, Pokémon Spada e Scudo, qualcuno ha incominciato a notare qualche ruga. Infatti dalla comunità di appassionati non è stata recepita bene la notizia che la mole di mostriciattoli sarebbe stata limitata. La palla è stata repentinamente presa al balzo da una porzione di fan maliziosi per vedere qualcosa di di marcio in questa scelta. Praticamente Game Freak avrebbe usato i vecchi modelli della versione 3DS di Pokémon per il suo nuovo gioco. Alcuni modelli, però, erano troppo datati per questo lavoro e allora si sarebbe optato per limitare il numero di creature catturabili.

Nulla di più sbagliatoJunichi Masuda e Shigeru Ohmori dichiarano che portare tutti gli ottocentonove Pokémon sarebbe stata una vera e propria impresa titanica. L’architettura Switch è molto più prestante delle console su cui è abituato a girare la creazione Game Freak; ovviamente non tenendo conto dello spin-off Pokémon: Let’s Go, Pikachu. Considerando che non c’è stato, minimamente, un lavoro di riciclo di modelli si può facilmente intuire quale sarebbe stata la mole di lavoro per importali tutti. Si è affrontato il tutto in modo molto più sano: i pocket monster mancanti saranno implementati dopo il rilascio del gioco vero e proprio. Considera, se la situazione ti fa ancora storce il naso, che Game Freak ha dovuto fare anche un lavoro di bilanciamento, creazioni di nuove forme per il Gigantamax, implementazione della Dynamax e la creazione di nuove Pokémon.

Pubblicità

Fonte

Pubblicità

Uno dei punti di forza di Pokémon è sempre stato il suo vasto assortimento di mostriciattoli da catturare. Cosa ne pensi del fatto che la mole delle nostre amate creaturine sarà limitata in principio nel nuovo titolo?

0 0 voti
Voto
Sottoscrivi
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
Guarda tutti i commenti
Pubblicità
0
Mi piacerebbe sapere il tuo pensiero, per favore commenta.x
()
x

Condividi

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

LEggi altro