Mable & The Wood

Mable and the Wood – La recensione

Una strana setta, una strana ragazza, il potere di trasformarsi... dove ci porteranno?

Cercate un gioco avvincente? Ricco d’azione? Con vari boss da sconfiggere? Allora seguitemi in questa recensione di Mable and The Wood.

Mable & The Wood, titolo videoludico sviluppato da Triplevision Games, è stato distribuito per PC il 23 agosto 2019. Il titolo in questione è un gioco in 2D a scorrimento orizzontale in stile metroidvania, in esso infatti avremo la possibilità di esplorare una vasta area di gioco che sarà sempre interconnessa. Come un metroidvania che si rispetti anche in Mable and The Wood avremo la possibilità di scegliere se uccidere tutti, o unicamente i boss.

Trama

La strana setta che ti ha resuscitato parla di un’antica profezia, secondo la quale ucciderai le grandi bestie, assumerai la loro forma e userai i loro poteri per salvare questo mondo in declino. E se si sbagliassero? La profezia è antica, e col tempo le parole perdono il loro significato.

La protagonista di questa fantastica avventura è Mable, una ragazza evocata da una strana setta che ha un dono particolare: ha la possibilità di trasformarsi e assumere la forma delle bestie che uccide. Il suo equipaggiamento è una tunica verde e una spadona che fa fatica a portare.

Ogni trasformazione sarà fondamentale per andare avanti con la storia, e quindi è d’obbligo dover seguire una storyline ben precisa che non lascia al videogiocatore la possibilità di scegliere quale boss fight affrontare per prima. Ciò però non risulta gravare sull’esperienza di gioco che rimanere in ogni caso molto attiva e dinamica.

Come già detto in precedenza Mable ha la capacità di potersi trasformare in base alle bestie che uccide, ma la sua prima trasformazione, quella che ci viene fornita come starter, è la possibilità di diventare una farfalla. Questa trasformazione permette alla nostra protagonista di rilasciare la spada con la pressione di un tasto in un punto e di volare per un breve periodo; pigiando nuovamente il tasto azione è possibile richiamare a sè la spada, che nel tragitto permetterà di uccidere uno o più mostri in contemporanea. La seconda trasformazione è quella del ragno che ci permetterà di rimanere attaccati ad una ragnatela, facendoci anche dondolare. La terza trasformazione ricevuta tramite la sconfitta del golem ci darà la possibilità di trasformarci in pietra, rendendoci immuni ai danni, permettendoci di sfondare piccoli muri e infliggere danni ai nemici. Andando avanti con  la storia avremo anche la possibilità di acquisire la trasformazione in talpa, che ci darà la possibilità di scavare dei tunnel sottostanti ai muri che separano le varie aree di gioco. Le trasformazioni però non sono finite, ce ne saranno molte altre, ma alcune faranno sorgere un dubbio alla setta che ha evocato Mable: siamo sicuri di aver fatto la cosa giusta?

Mable and the Woods
Il golem di pietra

Mable & The Wood è un titolo indie, e come tutti i titoli di questo genere presenta dei bug che potrebbero più o meno disturbare l’esperienza dei videogiocatori. Ad esempio le chiavi che vengono prese non verranno segnalate all’interno del HUD, la trasformazione in talpa qualche volta ti porta ad entrare in aree esterne al gioco in cui muori all’istante riportandoti all’ultimo checkpoint e alcuni oggetti di gioco compaiono e scompaiono. Questo però non deve scoraggiarti dal provare questo titolo, visto che i prooduttori hanno già dichiarato l’arrivo di patch correttive.

Comparto grafico

Il comparto grafico di Mable and The Wood non è eccelso, le ambientazioni se pur ben fatte e con un ottimo sfondo ricco di riflessi e ombre molte volte includono delle aree della mappa troppo oscurate e poco dettagliate; un’attenzione in più ai piccoli dettagli non avrebbe guastato. Una nota di merito è data dalla varietà di vestiario all’interno di questo titolo, gli NPC presenti nel corso della narrazione infatti presentato delle sprite quasi del tutto differenti tra loro, eccezion fatta per i cavalieri che indossano un’armatura standard (altrimenti che cavalieri sarebbero stati!)

Comparto audio

Il comparto audio risulta essere ricco di varie sfaccettature, come il gioco stesso, infatti, risulta essere dinamico e poco ripetitivo. Ogni zona della mappa che visiteremo avrà una propria colonna sonora: in una zona tetra la nostra musica risulterà essere cupa e demoralizzante, in un’area ricca di verde essa si trasformerà in una melodia soave e avvincente.

Comandi di gioco

I comandi di gioco sono alquanto personali, ogni qual volta che avvierete il gioco esso vi suggerirà di utilizzare il Joystick, (ricordiamo che Steam supporta i Joystick PlayStation 4). Il Joystick consente di avere un controllo dei comandi più rapido in questo caso, visto che i pochi tasti che servono per poter usufruire di questo titolo sono vicini e facili da combinare, ma nulla vieta di affrontare questa avvincente avventura armato di mouse e tastiera, potrebbe essere un modo per aumentarne la difficoltà.

Mable & The Wood nel complesso è un titolo davvero ben fatto, una cosa importante da non sottovalutare è il fatto che il gioco dà la possibilità di scegliere la lingua italiana, un’ottima opzione per tutti coloro che vogliono godersi un’avventura rapida in tutta tranquillità. I comandi di gioco semplici uniti a una storyline e a un gameplay non troppo complicati rendono il titolo di Triplevision un videogioco adatto a tutte le età. Il costo complessivo è di euro 12.49, anche se per il momento risulta esserci uno sconto del 10%, un ottimo incentivo visto che è un titolo validissimo.

Mable & The Wood presenta finali multipli, quindi ogni strada che intraprenderemo, ogni scelta ci guiderà verso un finale ben preciso. Quindi occhio a non abbandonarvi totalmente all’oscurità.

La strana setta che ti ha resuscitato parla di un’antica profezia, secondo la quale ucciderai le grandi bestie, assumerai la loro forma e userai i loro poteri per salvare questo mondo in declino. E se si sbagliassero? La profezia è antica, e col tempo le parole perdono il loro significato.

Cosa mi piace

Cosa non mi piace

Il titolo presenta 34 trofei sbloccabili

Grafica

6

Impatto

7

Longevità

7

Sonoro

7

Se dovessi regalare un gioco ad un fan della grafica in 2D, che ama le avventure e le boss fight, senza ombra di dubbio la mia scelta ricadrebbe su Mable and The Wood. Un gioco ricco di mostri da uccidere, misteri da svelare e ambientazioni da esplorare, un miscuglio di elementi fondamentali per chi ama i giochi in 2D a scorrimento orizzontale.

VOTO COMPLESSIVO

6.8

0 0 voti
Voto
Sottoscrivi
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
Guarda tutti i commenti
0
Cosa ne pensi? clicca qui e commenta!x
()
x
Share on facebook
CONDIVIDI