0
0

0

League of Legends World Championship 2020 – Anteprima Main Event

Un'altra veloce analisi degli ultimi 12 team che parteciperanno al mondiale 2020 di League of Legends

iCrewPlay Consiglia

Da non perdere

Naviga tra i contenuti

Seconda parte della nostra anteprima in vista dei mondiali 2020 di League of Legends. Settimana scorsa avevamo parlato dei 10 team che faranno parte del play-in mentre oggi ci occuperemo dei rimanenti 12 team, quelli che hanno ottenuto l’accesso diretto al main event… ma non solo! Nel frattempo, infatti, si sono svolte le estrazioni dei gruppi e possiamo fare un pronostico più ampio parlando anche di questi. Bando alle ciance, andiamo quindi ad iniziare!

Chi uscirà dal Play-In?

Ora che abbiamo la formazione del Gruppo A e del Gruppo B dei play-in, possiamo avanzare anche maggiori ipotesi su chi potrebbe uscire da questi, tenendo ben a mente che non è detto che escano due team da entrambi i gruppi visto che l’ultima partita sarà incrociata. Il peggio è stato comunque evitato e MAD Lions e LGD Gaming sono in due gruppi diversi ed è abbastanza scontato pensare che arriveranno entrambi primi e si qualificheranno così direttamente al main stage. Non ci sono le basi per pensare ad un risultato diverso. Il gruppo A resta tuttavia quello più incerto. I Team Liquid sono favoriti per quel secondo posto nel main event, ma Legacy Esports, Papara SuperMassive e INTZ sono tutti i team che hanno le carte in regola per risultare underdog e sorprendere il mondo con una qualificazione inattesa.

Di base il gruppo B dovrebbe essere il più facile da pronosticare, con LGD e PSG Talon che hanno un’abilità meccanica al di sopra di gran parte degli avversari presenti escludendo forse gli Unicorns of Love. Il problema è che è notizia di oggi che i Talon, a causa di problemi di passaporto, non schiereranno i loro jungler, midlaner e ADC nel corso dei play-in. Nonostante i sostituiti siano tutti giocatori di altissimo livello (l’ADC addirittura arriva dai rivali Machi) è inutile ignorare il fatto che il coordinamento e l’armonia di squadra sono parte fondamentale del meta attuale di League of Legends. Per come sono le cose ora, non credo i PSG Talon riusciranno a qualificarsi e, a questo punto, a guadagnarne potrebbero essere gli Unicorns of Love. Non va però dimenticato che l’ultimo match dei play-in sarà incrociato tra i due gruppi. Gli UoL potrebbero ritrovarsi contro i Liquid in un match che determinerà il miglior cavallo. A questo punto a giovarne potrebbe essere uno degli altri team del gruppo A mentre vedo Rainbow7 e V3 Esports abbastanza senza speranze.

League of Legends Machi Esports logo

Gruppo A – Machi Esports

Passiamo ai 12 team del main event partendo dal gruppo A. Il primo posto di questo sembra abbastanza scontato e si parla quindi di decretare chi occuperà il secondo. Va inoltre detto che questo è uno dei due gruppi in cui potrebbero finire i Team Liquid. I Machi Esports, primo seed della PCS, appaiono come il team più sfavorito tra i quattro, ma non va assolutamente sottovalutato. Lo abbiamo detto settimana scorsa, questo team, insieme ai Talon, ha letteralmente dominato la stagione regolare della propria lega casalinga e ha mostrato delle capacità meccaniche che li portano a essere se non altro vicini ai Suning. Aggiungiamo a quanto detto il fatto che i G2 Esports tendono a volte a trollare nei gruppi ed ecco che i Machi restano si sfavoriti, ma neanche così tanto.

league of legends suning logo

Gruppo A – Suning

Quello dei Suning è un team storico della LPL che non era mai riuscito ad ottenere grandi riconoscimenti, piazzandosi spesso a metà classifica. Quest’anno però sembrano molto determinati. In stagione regolare hanno ottenuto vittorie prestigiose e hanno letteralmente massacrato gli LGD nei regional qualifier della LPL, mettendo ben in chiaro la grossa differenza d’abilità tra i due team. Nonostante questo, va anche detto che altrettanta differenza abissale esiste tra i Suning e i TES/JDG e tra i tre team della LPL arrivati direttamente al Main Event, i Suning sembrano i più malleabili. Sia G2 che Machi hanno mostrato capacità meccaniche perfettamente all’altezza di questo 3° seed. Gli stessi Team Liquid (ma anche degli eventuali Unicorns of Love), dovessero arrivare in questo gruppo, sono teoricamente capaci di batterli. Insomma, questo secondo posto del gruppo A è tutto tranne che scontato.

G2 Esports logo

Gruppo A – G2 Esports

Pare invece abbastanza scontato dire che il 1° seed europeo non avrà alcun problema a ottenere la testa del gruppo. Certo, i G2 arrivano ai mondiali al termine del loro peggior summer split di sempre, nonostante una buona performance ai playoff, e va detto che questa squadra tende a sottovalutare facilmente gli avversari, come mostrato spesso sia nel 2020 che nel 2019. Detto questo, i G2 sono ai mondiali grazie a Caps. Nel gruppo A non c’é un singolo giocatore che possa contenere Caps. Fine dell’analisi. Anche se gli altri quattro giocatori dei G2 dovessero intarla in modo massiccio, basterebbe che il solo Caps prendesse vantaggio e qualsiasi partita in questo gruppo sarebbe già vinta.

Rogue logo

Gruppo B – Rogue

Ora sono dolori perché il gruppo B è chiaramente il Group of Death di quest’anno. Partiamo dagli underdog, il 3° seed europeo, ovvero i Rogue. Molte persone li stanno dando per spacciati, molte persone che si dimenticano che i Rogue hanno dominato le stagioni regolari di questo 2020 con performance al limite dell’assurdo e vittorie contro ogni aspettativa. I Rogue sono forti e, si, il loro debutto ai mondiali non è dei più fortunati, ma questo team non va sottovalutato perché, sulla carta, ha le capacità per battere sia i JDG che i DWG. Soprattutto i secondi che giocano senza uno dei loro assi (ne parliamo a breve). Il problema è che molte partite si vinceranno in giungla e Inspired è stato un jungler estremamente incostante.

League of Legends DAMWON Gaming logo

Gruppo B – DAMWON Gaming

Lo ammetto, nonostante siano una squadra coreana, sono un fan sfegatato dei DWG, il 1° seed della LCK. Il loro stile di gioco assolutamente fuori-meta regionale che già si era fatto vedere nel 2019, nel 2020 si è fatto valere non poco portandoli ad un assoluto dominio del Summer Split. Nonostante questo, dovessi sacrificare un team in favore dei Rogue, punterei a mani basse su di loro per un solo motivo: giocheranno le prime partite senza Nuguri (a causa di un ricovero medico del giocatore). Se hai visto anche solo una partita dei DWG, sai bene che Canyon e ShowMaker sono forti, si, ma il team spesso vince soprattutto grazie a Nuguri, il giocatore “banchiere” che, con il suo stile, portò alla cancellazione della runa della cleptomanzia. La sua assenza è una bella gatta da pelare per i DWG.

league of legends jd gaming logo

Gruppo B – JD Gaming

Dire che i JDG siano il 2° seed della LPL è riduttivo per un semplice motivo: questo team è l’unico che si è riuscito a imporre sui TES. Anzi, a ben vedere i due team, nella stagione 2020, sono effettivamente pari come vittorie/sconfitte. I JDG hanno infatti vinto 3-2 la finale dello spring split solo per poi perdere 2-3 quella del summer split. E’ logico, quindi, considerarli favoriti per la vittoria finale almeno quanto i TES (anzi, quanto sarebbe bello se lo scontro di spareggio tra le due squadre avvenisse proprio ai mondiali?). Tutta la squadra dei JDG è forte, ma se dovessi scegliere un solo giocatore su cui puntare i riflettori, non avrei dubbi: il jungler Kanavi. Ah, piccola postilla prima di cambiare gruppo, questa potrebbe essere l’altra destinazione dei Team Liquid se si qualificano. Credo che i fan NA LCS stiano facendo i peggio rituali per evitare che succeda perché qui i Liquid verrebbero assolutamente massacrati.

League of Legends GenG logo

Gruppo C – Gen.G

Passando dal gruppo B al gruppo C, un altro gruppo dannatamente incerto, il focus si sposta dalla giungla alla bottom lane ed è inevitabile considerare in questo senso i Gen.G favoriti, nonostante siano solo un 3° seed. Ruler e Life sono una bottom lane temibile che da soli hanno permesso al proprio team di eliminare i T1 dal mondiale 2020. Certo, questo non è stato l’anno migliore dei Gen.G, con performance abbastanza altalenanti, ma la stessa cosa vale per i loro avversari. Quello che invece, secondo me, peserà su una loro possibile esclusione è che anche i loro avversari diretti hanno degli ADC leggendari che però sono meglio sostenuti da due midlaner che, se in giornata, possono battere senza problemi Bdd. Va infine aggiunto che se gli LGD si qualificano (una cosa quasi scontata), finiranno in questo gruppo e non c’é molta differenza di abilità tra loro e i Gen.G.

Team SoloMid logo

Gruppo C – Team SoloMid

Diamine, più vado avanti, più mi rendo conto di quanto sia difficile pronosticare questo gruppo. Tutti e quattro i team che ne fanno parte (conto gli LGD già dentro) hanno avuto sia prestazioni fenomenali che performance a dir poco catastrofiche. I TSM, quando giocano bene, sono assolutamente terrificanti e rappresentano a mani basse l’ultima speranza del Nord America. Detto questo, il problema è che non sempre giocano bene. Anzi, la loro superstar ADC Doublelift gioca più male che bene e spesso tutto ricade sulle spalle del povero Bjergsen. A garantire però il 1° seed in NA LCS dei TSM non sono stati i due nomi famosi, ma Broken Blade e Spica. Soprattutto il secondo ha mostrato una crescita impressionante ed un’ottima spinta all’innovazione (quel fantastico River Shen) che potrebbero sorprendere gli avversari. Se è vero che Doublelift in questo 2020 non sembra all’altezza di Rekkles e Ruler… è anche vero che Bjergsen e Spica sembrano molto più solidi, sulla carta, di Bdd e Clid e di Nemesis e Selfmade.

Fnatic logo

Gruppo C – Fnatic

Pur partendo dal presupposto che i Fnatic hanno il buff dei mondiali, bisogna anche dire che fare dei seri pronostici per questo gruppo è impossibile. Tutti e quattro i team sono underdog. Inoltre, quali Fnatic avremo ai mondiali? Quelli della stagione regolare con un Nemesis invisibile ed un Selfmade suicida e senza la fiducia della squadra o quelli dei playoff con un Selfmade capace di generare una pressione assurda sugli avversari e un Nemesis degno del suo esordio nel 2019? Da questo dipenderà il risultato di questa storica squadra europea. Parlando invece di Rekkles, il suo 2020 è stato sicuramente all’altezza della sua fama e credo possa giocarsela ad armi pari con Ruler. Non so però se lo stesso si può dire di Hylissang. Aaaaah… così tanta incertezza qua!

FlyQuest logo

Gruppo D – FlyQuest

Come nel gruppo A, anche nel gruppo D il primo posto è praticamente già preso e si parla quindi di chi si classificherà secondo. Prima di iniziare la nostra analisi va inoltre aggiunto il fatto che questo è il gruppo dove potrebbero finire i MAD Lions e il 4° seed europeo, vista la sua stagione regolare testa a testa con i Rogue, è da considerare immediatamente un possibile underdog per quel posto. Tuttavia non credo i FlyQuest vadano sottovalutati, anzi, per me sono la vera ultima speranza del Nord America. Nel corso della stagione regolare le loro performance sono state le più costanti di tutti i team arrivati ai mondiali. Inoltre, nel gruppo D il focus si sposta quasi completamente sui midlaner (e a ben vedere i MAD hanno l’enorme Humanoid nel ruolo) e i FlyQuest schierano il miglior giocatore in questo ruolo della loro lega: PowerOfEvil. Non vanno sottovalutati neanche WildTurtle, IgNar e Solo, questi giocatori sono capacissimi di dire la loro.

League of Legends DRX logo

Gruppo D – DRX

Sicuramente nessuno si aspettava i DRX ai mondiali. Tutti si aspettavano i Gen.G e, dopo le performance del summer split, i DWG, ma molti pensavano che alla fine i T1 l’avrebbero spuntata e che a pagarne le conseguenze sarebbero stati i DRX. Contro ogni previsione, invece questi sono riusciti ad arrivare ai mondiali e lo devono soprattutto al loro fenomenale midlaner Chovy, un giocatore da tenere assolutamente d’occhio. Nonostante siano il 2° seed della Corea, quindi, i DRX sono il team più sottovalutato della loro regione, un errore che secondo me può costare caro perché questa squadra è forte. Le loro capacità tecniche non sono molto distanti da quelle di FlyQuest e MAD Lions e sarà sicuramente una battaglia serratissima per quel secondo posto.

league of legends top esports logo

Gruppo D – Top Esports

Il primo posto del gruppo D d’altronde ha già un proprietario: il primo seed della LPL, i Top Esports. Cosa dire su questo team che non è già stato detto? Sono una squadra di mostri, ognuno dei giocatori dei TES ha capacità meccaniche abnormi ed una coordinazione assoluta con il proprio team. knight è la ciliegina sulla torta, ma credere che i TES siano forti solo grazie a lui è un errore enorme. 369, Karsa, JackeyLove (che si è preso una bella vendetta sugli iG) e yuyanjia formano un team perfetto. Gira da diverso tempo il video di uno stun assurdo messo a segno da knight su Syndra, ma la cosa davvero impressionante di quel video non è lo stun, ma il modo in cui i TES si muovono intorno ad esso. Karsa piazza il fumogeno per coprire lo stun e, appena questo connette, lo stesso Karsa, JakeyLove e yuyanjia si muovono come fossero un giocatore solo, annientando completamente gli avversari. Questi sono i TES e sono i favoriti non solo del gruppo, ma dell’intero mondiale.

Ti potrebbe interessare...

0

Commenti

1295

Miei

0
0

Registrati!
in iCrewPlay diamo valore al tuo pensiero!




Condividi su facebook
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram

0