League of Legends LPL 2022 summer split

League of Legends: LPL Summer Split 2022 Analisi 1° Parte

Analizziamo insieme i 17 team che parteciperanno allo summer split 2022 della LPL, la lega cinese di League of Legends

Prosegue senza freni la stagione competitiva 2022 di League of Legends, quello che è indubbiamente il MOBA più conosciuto al momento. Il Mid-Season Invitational è ormai un ricordo passato e le temperature si alzano ricordandoci che siamo ormai a giugno, mese in cui si inizia a respirare l’estate e la voglia di vacanze, ma non solo.

A giugno ha infatti inizio la corsa verso l’evento internazionale più importante di League of Legends: il mondiale che decreterà il team più forte dell’anno 2022. Una corsa che prende il via da quello che viene chiamato summer split, ovvero la seconda metà della stagione competitiva per le 8 leghe minori e le 4 leghe maggiori. Come di consueto ci concentreremo sulle seconde, seguendo il loro percorso passo dopo passo e, come di consueto, inizieremo con una serie di analisi preliminari.

Ovviamente la scelta della 1° lega maggiore da analizzare è molto semplice. Non solo la LPL, la lega cinese, è la prima a dare il via alle danze (letteralmente domani), ma è quella che contiene gli attuali campioni del mondo (EDG) e i vincitori del MSI 2022 (RNG). Ricordo che la LPL è una lega molto particolare visto che, al contrario delle altre, presenta BEN 17 SQUADRE che per decretare la classifica, non si affrontano in un double-round robin, ma in una serie di incontri diretti. Vediamo quindi, in ordine alfabetico, i team del 2022. L’articolo, per ragioni di comodità, sarà diviso in 2 parti e domani, sempre qui su iCrewPlay, troverai la 2°.

League of Legends Anyone's Legend logo

Anyone’s Legend

Gli ex-Rogue Warriors non si sono comportati male nello spring split 2022, ma indubbiamente non sono stati all’altezza della media qualitativa delle altre squadre, nonostante alcune performance davvero interessanti. I giocatori degli AL si erano abbastanza spenti verso la fine dello split, giocandosi per altro così una possibilità a dei playoff che non erano neanche così distanti visto che hanno chiuso al 13° posto.

Nel passaggio da uno split all’altro, gli AL non hanno fatto grossi cambiamenti. Hanno solo aggiunto un secondo midlaner promuovendo Harder dalla loro squadra academy. Il fulcro del loro team dovrebbero comunque essere ancora una volta Xiaohao e Betty, ma il presentimento generale è che i cambiamenti non siano minimamente sufficienti a garantire un risultato di nota. Se va bene, gli AL finiranno a metà classifica. Se va bene.

League of Legends Bilibili Gaming logo

Bilibili Gaming

E arriva subito il colpo di scena, qua, alla seconda squadra. Lo spring split dei BLG è stato se non altro degno di nota. Questa squadra sta cercando di superare la condanna di essere sempre relegata a metà classifica e piano piano sembra progredire nei suoi obiettivi. Il loro primo split del 2022 è stato per certi versi sorprendente, anche se poi il team si è un po’ perso nella conclusione dello stesso, finendo prima 8° e venendo poi eliminato dai TES.

La grande aggiunta del 2022, Uzi, è già stato rimandato a casa… e a ragione. Onestamente le performance di Doggo erano troppo superiori e questo si è rivelato come un ADC fenomenale. Felice che sia stato confermato. La vera sorpresa arriva però top dove il buon Breathe viene sostituito da… Bin. Hai letto bene. I RNG si sono separati dal loro toplaner, uno degli elementi chiave della vittoria al MSI 2022, e i BLG ne hanno subito approfittato. Delle conseguenze per i RNG ne parliamo dopo, intanto bisogna dire come i BLG appaiano estremamente minacciosi adesso, con un simile asso in toplane!

league of legends edward gaming logo

EDward Gaming

Gli EDG sono i campioni del mondo del 2021 e sono coloro che dovrebbero difendere la coppa al mondiale, ma, se vogliamo guardare alle loro prestazioni dello spring split, non c’é minimamente nulla di garantito. Il loro posizionamento è infatti stato solo per un soffio sopra a quello dei BLG e anche loro sono stati eliminati nel 2° round dei playoff. Se però per i BLG si può parlare di crescita, qui c’é stata proprio una fragorosa caduta libera.

Da metà spring split in poi le prestazioni di questi giocatori sono collassate facendo sì che perdessero più partite nelle ultime settimane di quante ne avevano perse in tutta la prima metà. A livello di formazione non abbiamo grossi cambiamenti, giusto un probabile 2° jungler pescato dai RA, ma non mi sembra un cambiamento così significativo. La realtà è che i problemi degli EDG derivavano da un meta scomodo a cui non sono riusciti ad adattarsi. Riusciranno a farlo adesso che hanno la forte motivazione di tornare al mondiale?

League of Legends funplus phoenix logo

FunPlus Phoenix

Il processo di rinascita dei FPX nel 2022 è fallito solo in parte. Nessuno si aspettava di vederli trionfare con un roster praticamente ricostruito da zero intorno al solo Lwx e l’aver raggiunto i playoff è di per sé un ottimo risultato. Quello che però indubbiamente ha fallito in questo spring split è stato gori. Quello che doveva essere un nuovo asso midlaner capace di rivaleggiare con i migliori midlaner della LPL, si è rivelato assolutamente non all’altezza.

Visti quindi gli ottimi risultati raccolti dai rookie prodotti dall’academy dei FPX, perché non puntare ancora una volta sul futuro eleggendo a titolare il giovanissimo Care? Secondo me è una scelta che può ripagare molto nel lungo termine e sicuramente non c’é il rischio flop di gori. Con questo nuovo cambio, le potenzialità dei FPX per questo summer split sono una forte incognita. Tutto dipenderà da quanto Care si troverà in sintonia con Clid e Lwx perché xiaolaohu ha già dato prova di notevoli capacità.

league of legends invictus gaming logo

Invictus Gaming

La scelta del 2022 degli iG è stata indubbiamente coraggiosa. Ricostruire la propria intera formazione con giovani rookie che si muovono intorno al “veterano” XUN (che di base ha solo un anno in più di esperienza). Nessuno si aspettava quindi un trionfo da questa squadra che, però, dopo una partenza terribile di spring split, ha iniziato a performare sempre meglio, in costante crescita qualitativa, pur poi chiudendo alla fine al 14° posto.

Così come non sono rimasto sorpreso dal risultato, non sono rimasto neanche sorpreso dallo scoprire che gli iG non hanno minimamente cambiato la loro formazione da spring a summer split. Questa d’altronde è una vera e propria promessa per il futuro e non avrebbe avuto senso disfare quanto iniziato dopo così poco tempo. Nonostante ciò questi iG non vanno sottovalutati. Nelle ultime settimane avevano tirato fuori le unghie con delle performance incredibili e non mi sorprenderebbe vederli conquistare persino una partecipazione ai playoff.

League of Legends JD Gaming logo

JD Gaming

Tra le varie sorprese dello spring split 2022, ci metto a mani basse questi JDG che, contro ogni mio pronostico e nonostante una partenza zoppicante, hanno chiuso poi la prima metà di stagione su una nota altissima. 3° post in classifica e quarto ai playoff dove per altro hanno eliminato i WBG, prima di essere a loro volta buttati nel losers’ bracket dai RNG (che comunque hanno portato fino al 5° game) e poi essere definitivamente eliminati dai V5. Insomma, dopo una simile prima metà di 2022, mi aspetto parecchio da questa squadra.

Non sorprende nessuno quindi che la formazione dei JDG sia stata confermata in toto, anzi… addirittura Hope è stato promosso a solo titolare del ruolo di ADC. Se i JDG continueranno a trovare la giusta sintonia di squadra mostrata nelle ultime settimane di spring split, credo che la loro partecipazione ai mondiali sarà praticamente garantita. Anzi, i JDG potrebbero anche iniziare a guardare a quella coppa della LPL, per quanto dovranno superare alcuni ostacoli abbastanza grossi. Nulla che non sembra alla loro portata in questo 2022.

League of Legends lgd gaming logo

LGD Gaming

Prima o poi dovevamo trovarlo, no? Bene, gli LGD sono stati il peggior team dello spring split 2022. Una dichiarazione che fa ancora più male per due motivi: il primo è che nel summer split 2021 c’avevano fatto sperare in una possibile ripresa ed il secondo perché ci gioca il nostro connazionale shad0w. Proprio shad0w è il giocatore che ha performato meglio in questa squadra che non sembra avere né capo, né coda. Cosa che la dice lunga se consideriamo come questo jungler sia tutto tranne che perfetto.

Mi aspettavo quindi dei cambiamenti nella formazione e questi sono effettivamente arrivati, ma… sono mediocri. C’é poco altro modo in cui definirli. Il rookie più interessante è Assum, ex-WBG academy, che arriva bottom come ADC. Peccato qui ci fosse già il buon Eric, probabilmente il 2° miglior giocatore dei LGD nello spring split. In compenso nell’agghiacciante top di fearness arriva… Chelizi. Sostituto dei TT. Davvero? Non credo che i LGD possano davvero avere delle speranze quest’anno. Lo dico con il cuore in mano.

league of legends lng esports logo

LNG Esports

Dal fondo alla cima, torniamo a parlare di una squadra che potrebbe mettere un’ipoteca bella grossa su quel posto al mondiale e quella coppa. A inizio 2022 dicevo come gran parte dei risultati dei LNG sarebbero dipesi dalla sinergia trovata da DoinB con la giungla di Tarzan e la bottomlane di Light. Beh, mi ero dimenticato di quanto DoinB fosse bravo nel mettersi al servizio degli altri e quella sinergia è prontamente arrivata rivelando i LNG come uno dei team più temibili della LPL nel 2022.

Nelle ultime settimane di spring split, però, gli avversari hanno iniziato a capire come leggerli e i LNG hanno iniziato a zoppicare vistosamente, venendo persino eliminati con un clean sweep da dei fenomenali TES. Ora, alla voglia di vincere si unisce la voglia di rivalsa e questi LNG sono pronti ad affrontare il summer split con uno spirito rinnovato e probabilmente un affiatamento persino più forte di prima. Infatti, la loro formazione non è cambiata, ma sarei comunque matto a non considerare questo team tra i favoriti.

League of Legends oh my god logo

Oh My God

Quando è il momento di parlare degli OMG, mi piange sempre un po’ il cuore. Questa squadra è la metà classifica fatta “persona.” Un team che ormai aleggia da anni in questa posizione, senza mai riuscire a trovare la crescita sperata, ma anche sfuggendo sempre a quella rovinosa caduta che ha coinvolto nomi ben più rinomati. Nel summer split 2021 c’avevano fatto quasi sognare arrivando ai playoff che il loro momento sarebbe stato l’anno dopo, ma poi questo spring split 2022 è stato indubbiamente deludente, con una dolorosa 11° posizione.

Playoff mancati per un soffio, ma non è tanto questo il problema, quanto l’incostanza che ha caratterizzato questa squadra. Un team capace di battere gli ultrafavoriti e gli avversari nelle prime posizioni della classifica, solo per poi magari perdere con gli ultimi o contro squadre più deboli di loro sulla carta. Agli OMG serve trovare una maggiore costanza nelle performance, nient’altro. Sarà 0909, ex-academy EDG, a portargliela? Effettivamente Creme è stato un po’ esitante nello spring split. Basterà per riaccendere la speranza o gli OMG continueranno nella loro dinastia di metà classifica?

(continua)

Fonte

Che ne pensi della mia analisi dei team che parteciperanno allo summer split 2022 della LPL, la lega cinese di League of Legends? Concordi con quanto scritto? Come pensi performeranno queste squadre?

Giulio Tenti
0 0 voti
Voto
Sottoscrivi
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
Guarda tutti i commenti
0
Cosa ne pensi? clicca qui e commenta!x
()
x
Share on facebook
CONDIVIDI