#IoRestoACasa

#IoRestoAcasa

League of Legends: LEC Spring Split 2020 – Settimana 4

Risultati, commenti e pagelle dopo la quarta clamorosa settimana del League of Legends LEC Spring Split 2020

0
0
LIVE DEL GIORNO Alle 15:00 Ghost Recon: Breakpoint con Alessandro su Twitch

Da non perdere

Naviga tra i contenuti

Manca ormai un solo ultimo passo per arrivare a metà strada del League of Legends Spring Split 2020 del circuito europeo (LEC). Dopo tre settimane in cui i team hanno, più o meno, rispettato tutte le previsioni, stavolta abbiamo avuto più di una sorpresa che hanno portato ad una situazione ben più confusa del previsto. Ma cosa è successo? Scopriamolo insieme. Ti ricordo che puoi trovare la precedente analisi qui e che le squadre saranno ordinate in tre gruppi: i bocciati (coloro che hanno performato davvero male), i rimandati (coloro che possono migliorare, ma difficilmente vedranno la finale di questo split) e i promossi (quei team che hanno serie possibilità di arrivare in cima). Iniziamo.

I Bocciati

Questa settimana gli SK Gaming erano chiamati a provare di essere all’altezza del resto dei team. I loro avversari erano complessi, ma teoricamente non invincibili. Tuttavia la squadra ha completamente mancato il bersaglio confermando i problemi che già si erano visti nelle settimane passate e mostrando anche che non si sta facendo nulla per cercare di risolverli. Sacre abbandona finalmente Ornn solo per giocare un Sett in versione tank che davvero non funziona. Nel meta attuale non puoi sperare di guidare un team alla vittoria con un simile tank, poco da dire. Il resto della squadra è invece completamente disperso. Nessun guizzo, nessuna giocata memorabile, solo un caos generale che termina in due sconfitte. Qualcuno per altro dovrebbe dire a Jenax che per scegliere pick fuori meta come Kassadin e Viktor, li dovresti se non altro saper usare ottimamente. Settimana prossima se la vedranno con Origen e Vitality, non sono sicuro possano batterli. Si, anche se hanno già battuto i secondi.

Capito che i veterani non stavano funzionando, dopo Lurox, lo FC Schalke 04 sostituisce anche FORG1VEN con Innaxe, fresco fresco di Academy. D’altronde la squadra nazionale degli Schalke sta facendo furore in completo contrasto con i fallimenti di quella principale. In qualche modo questo funziona e gli Schalke sembrano ritrovare un’unità che fino ad ora gli era mancata… ed una vittoria. Contro i G2. Di questo parleremo meglio dopo, ma c’é da dire che tale vittoria, più che per meriti effettivi degli Schalke, è arrivata per delle mancanze dei G2. Una vittoria è comunque una vittoria però ed il team ha di che essere felice (soprattutto Odoamne che ne è uscito molto bene). Ora però devono confermare tale rinascita e la settimana 5 sarà un’occasione perfetta. Vitality e Excel Esports sono avversari teoricamente alla loro portata.

Fa ridere che i primi degli ultimi nella mia analisi siano l’unico team ancora a 0 vittorie, ma non ci posso far niente, i Team Vitality mi sembrano ancora il team più interessante e con un grosso potenziale di crescita presente all’interno dei piani bassi della LEC. Nonostante continuino a mancare di Milica, i calabroni rivelano alcune performance interessanti mentre Jactroll inizia a sudare freddo visto che ora giocherà solo la prima partita del weekend mentre la seconda sarà nelle mani di Steeelback (anche lui dall’Academy). La differenza negli stili di gioco è enorme. Il primo è estremamente difensivo e passivo mentre il secondo è aggressivo e anche troppo avventato. Resta che Steeelback ha sicuramente dato prova di sé in un incontro contro i Misfits che aveva ben poche possibilità di finire diversamente. In effetti tra loro ed i Fnatic era difficile per i Vitality trovare una vittoria questa settimana, ma nella prossima? Li aspettano Schalke 04 e SK Gaming, gli altri due team bocciati. E’ ora di portare a casa quella dannata prima vittoria.

I Rimandati

Per gli Excel Esports potrei ripetere quanto scritto settimana scorsa. A fronte di una vittoria ed una sconfitta, entrambe molto sudate ad onor del vero, questa squadra continua a non convincermi e non sembra avere la capacità di andare oltre la metà classifica. Tore continua a brillare e spesso fa brillare anche Patrick, ma tolto questo? Mickey è un buon giocatore, ma ha lo stesso problema di un certo Jiizuke… se è in vantaggio le sue giocate sono impressionanti, ma se è in svantaggio è solo un campione che tende al suicidio in mezzo agli avversari. Ripeto, gli Excel non sono un brutto team, ma non vedo in loro dei miglioramenti costanti. Nella settimana 5 se la vedranno con G2 e Schalke. Teoricamente una sconfitta ed una vittoria garantite, ma dopo questa settimana appena passata… non so che pensare.

Come al solito, porto decisamente sfiga. Avevo detto che secondo me nessuno avrebbe tolto il secondo posto ai Fnatic e invece ecco arrivare i MAD Lions che li battono con facilità per portarli parimerito con loro! Come è potuto succedere? La risposta è Hylissang. Il support dei Fnatic si sta rivelando un vero punto debole per il team, soprattutto quando usa Nautilus. E’ un caso che tutte le loro più clamorose sconfitte sono arrivate quando Hylissang usava questo campione? Non credo. Peccato perché la sua triste performance del secondo giorno oscura un po’ un Bwipo meraviglioso, che prima su Singed e poi su Sett ce la mette davvero tutta, ed un Selfmade finalmente clamoroso ed all’altezza delle aspettative. Nella settimana 5 i Fnatic avranno due match difficili: Rogue e Origen. Ci attendono due begli scontri, ma tenete Hylissang lontano da Nautilus. Seriamente.

Mi trovo in difficoltà a valutare i MAD Lions in questa settimana. La prima partita è stato un massacro tremendo dove gli Origen se li sono rigirati come volevano, umiliandoli tutti ed andando a vincere con facilità di macro. La seconda contro i Fnatic è stata invece una vittoria clamorosa e convincente, molti diranno già decisa in fase di draft dove obbligano Hylissang a Nautilus. Sono quindi ancora più confuso di prima. Di certo non posso parlare male di un team che batte i Fnatic, ma dopo quanto visto contro gli Origen come posso parlarne bene? I MAD Lions mi lasciano sempre più perplessi, a volte giocano bene a volte no. Probabilmente la risposta è proprio qui e quello che manca davvero a questo team è la costanza nelle prestazioni. Nella settimana 5 li attendono due match teoricamente molto difficili: Misfits e G2, due dei tre team al vertice della classifica. In bocca al lupo leoni, ne avrete bisogno.

Molti dicono che hanno peccato di arroganza, ma OUCH! Mai avrei pensati di mettere i G2 Esports tra i rimandati, ma questa settimana è stata tremenda con due sconfitte completamente inattese e non previste. Ok, passi la prima, hanno sottovalutato i Misfits e quel pick di Ekko, va bene. Succede. Abbiamo già visto i G2 perdere per la loro arroganza… ma contro gli Schalke 04 che scusa avete? Sia chiaro, i G2 arrivano comunque vicini a vincere grazie ad una gestione del macro e della pressione meravigliosa, ma perdono ogni singolo teamfight. Ogni. Singolo. Teamfight. Se la comprensione di mappa è continuata a risultare meravigliosa, sono state le meccaniche e l’abilità di gioco che sono mancate e questo è assurdo. Molti hanno accusato Caps di tutto questo… molti che non hanno visto le partite mi sa visto che qui la colpa più grossa ce l’ha Jankos! Il jungler dei G2 non riesce a contenere Ekko nella prima partita e manca completamente di gestione delle call nella seconda! Wunder ha parlato di problemi esterni per il team, ma possiamo giustificare tutto così? Va bene, ormai il passo falso è stato fatto ed i G2 hanno sanguinato… ora sta a loro cercare di leccarsi le ferite e riprendersi. Tutti cadono, ma è nella capacità di rialzarsi che si vede la vera grandezza. Nella settimana 5 se la vedranno contro Excel e MAD Lions, due scontri che dovrebbero essere alla loro portata e che ci riveleranno se questa settimana è stata solo una piccola macchia o se è il segnale di un tracollo ben più grande.

I Promossi

Come previsto, i Rogue tornano questa settimana a vincere e convincere. Certo, avevano davanti due avversari facili, ovvero Schalke 04 e SK Gaming, ma hanno comunque trionfato in modo netto e convincente. A brillare è stato soprattutto Finn che su Aatrox si è rivelato ancora una volta monumentale (perché continuano a lasciarglielo? E’ dal 2019 che si sa che è forte su quel campione), ma il resto del team non è stato da meno. Se devo scegliere un secondo nome, direi Hans Sama che mi è parso il miglior Aphelios attualmente presente in LEC, per buona pace di Rekkles e Upset. Dopo una settimana abbastanza riposante, si tornerà però a dover affrontare due avversari notevoli perché nella settimana 5 i Rogue dovranno affrontare Fnatic e Origen.

Gli Origen sono l’unico team tra i promossi delle scorse settimane che ha confermato la sua posizione nel gruppo e uno dei tre team in prima posizione (per quanto terzo a conti fatti avendo perso sia contro i G2 che contro i Misfits). In questi due giorni gli Origen hanno fatto letteralmente scuola. Nella prima partita Xerse spiega a tutti come si dovrebbe giocare Karthus in giungla e conduce il team ad un’impressionante vittoria di macro dove gli avversari non hanno mai realmente giocato. Nella seconda Nukeduck aggiunge Soraka alla sua enorme pool di campioni e si rivela decisivo nel condurre la propria squadra alla vittoria, rendendoli immortali nelle fasi conclusive di partita. Per altro credo che Upset sia uno dei pochi che ancora riesce a far funzionare Kai’Sa nella LEC. Nella settimana 5 se la vedranno con gli SK Gaming (vittoria facile) ed i Fnatic (una rivincita che attendo molto), ma al momento gli Origen si stanno rivelando molto costanti nelle loro performance. Più di molti altri.

Nel giro di quattro settimane i Misfits Gaming sono passati dall’essere una squadra fuori sintonia che grattava il fondo della classifica fino ad essere meritevolmente i primi della LEC. Si, perché nonostante al momento ci siano tre squadre parimerito a 6-2 punti, i Misfits hanno battuto entrambe le altre due e sono gli indiscussi dominatori di questa settimana. Un titolo che si sono conquistati con l’impegno e delle performance fenomenali. A prendere la coppa di mvp di questa settimana è a mani basse Razork che con Ekko in giungla manda completamente in palla i G2 schiacciandoli come se fossero un piccolo brufolino. Il team suda un po’ di più contro i Misfits, soprattutto nell’early game, ma poi Dan Dan e Febiven tornano a far capire perché la gente li sta considerando due giocatori enormi (non credo vedremo mai Ronaldo giocare). Persino Bvoy e Denyk hanno avuto occasione di brillare questa settimana, soprattutto il secondo, sia su Rakan che su Thresh. Ora i Misfits sono sulla vetta, una vetta che dovranno difendere con le unghie già a partire dalla settimana 5 dove affronteranno Rogue e MAD Lions. Confermeranno il loro trend trionfante?

Ti potrebbe interessare...

0

Commenti

1007

Miei

0
0
0
0

La tua opinione conta!