League of Legends LCS summer split 2022

League of Legends: LCS Summer Split 2022 Finale

Analizziamo i risultati della finale del Summer Split 2022 della LCS, la lega del Nord America di League of Legends.

Anche la LCS, la lega del Nord America di League of Legends, il più noto MOBA del momento, giunge a termine del suo percorso verso il mondiale 2022. Percorso che finisce come di consueto con i playoff del summer split, il campionato che copre la seconda metà dell’anno per quanto riguarda il settore competitivo. Sono stati questi infatti ad eleggere, nel caso della LCS, le tre squadre che parteciperanno all’importante evento internazionale.

Se però la penultima settimana di summer split ci ha finalmente fornito la risposta su quali squadre del Nord America parteciperanno all’evento, ci resta ancora una cosa da definire: i seed. Chi dovrà partire dai play-in? Chi invece lo farà come campione del summer split? A darsi battaglia per tutto questo abbiamo Evil Geniuses, 100 Thieves e Cloud9. Chi avrà trovato il successo?

League of Legends LCS Summer Split 2022 Semifinale – 100 Thieves vs Evil Geniuses

Si parte subito forte con l’ultima semifinale. Chi perde qua non solo perderà la possibilità di gareggiare per la coppa del summer split, ma dovrà arrivare ai mondiali 2022 di League of Legends attraverso i play-in. In tal senso gli EG fanno una scelta davvero particolare, quella di mettere in panchina Danny in favore di Kaori.

Siamo onesti, per quanto possa dispiacere e sembrare strano, le performance di Danny nelle ultime due serie erano state terribili e non solo non era stato utile agli EG, era stato persino dannoso. Lo dimostra bene il 1° game di questa serie dove l’assenza di Danny non si percepisce minimamente, anzi.

Una fenomenale performance di Impact e jojopyun permette a Kaori di raccogliere valanghe di risorse e devastare i 100T con il suo Lucian. Se questa doveva essere una prova di forza da parte sua, direi che ha superato ampiamente le aspettative. Prima vittoria per gli EG che dimostrano di poter fare a meno del loro storico ADC.

Ora che gli EG hanno dato prova della loro forza, è chiaro a tutti che questa non sarà una serie facile da superare. I 100T, rendendosi conto di aver forse abbassato la guardia nella prima partita, decidono di rispondere a tono. Non che le cose inizino benissimo per loro nel 2° game. L’early vede l’assoluto dominio di un fenomenale jojopyun che ricorda ai fan che gli EG avevano due rookie molto promettenti.

Sfortunatamente, però, League of Legends è un gioco di squadra e, nel momento in cui si entra nel midgame, la Fiora di Ssumday inizia a far valere i suoi numeri. Lo scontro si fa incerto e teso, ma quando Ssumday riesce a trovare jojopyun fuori posizione, i giochi sono fatti. Vittoria e pareggio per i 100T!

Si riparte da zero per questi due team e non ho ben capito che cosa è passato per la testa dei 100T. Non solo lasciano nuovamente Lucian/Nami alla bot degli EG, pick che hanno dimostrato di padroneggiare bene, ma si lasciano anche sfuggire Gangplank per Impact e Sylas per jojopyun. Sono campioni già forti nell’attuale meta di League of Legends e che questi giocatori sanno usare ad occhi chiusi.

Come se non bastasse la draft a lasciarmi perplesso, l’early di Inspired è semplicemente perfetto. Lui e la bot di Kaori/Vulcan raccolgono valanghe di risorse che vengono poi riversate come pioggia sui sololaner. Il risultato è un brutalissimo stomp che vede gli EG andare a match point con un vantaggio di più di 20k. Credo sia record per la LCS nel 2022, per altro.

Gli EG sono adesso ad un passo dal trionfo mentre i 100T camminano sul bordo. Anche il 4° game non inizia benissimo per quest’ultimi con un jojopyun sempre sugli scudi in early game. Questo giocatore ce la sta mettendo tutta per carriare la sua squadra, ma, purtroppo per lui, sembra di assistere ad un replay della seconda partita.

I 100T, infatti, riescono a mettere in campo una migliore transizione nel midgame, spostando il gioco dall’azione frenetica vista fino ad ora verso un ritmo più tattico e ponderato. Un territorio che chiaramente li favorisce visto che permette loro di giocare meglio gli obiettivi e di schiacciare gli EG in base un pezzettino alla volta, fino all’inevitabile sconfitta. Che risuoni Silver Scrapes anche oggi, allora!

Adesso si decide tutto. Chi perde torna a casa e dovrà attraversare i play-in, chi vince avanza. Le draft sicuramente risentono della tensione di un 5° game così decisivo e se quella degli EG è molto in meta, i 100T riportano invece dentro Gwen per Ssumday e schierano un’inedita Soraka per huhi.

Proprio questi due pick si rivelano la chiave di volta di una partita che nuovamente percorre un gioco lento e tattico, un gioco dove il primo sangue arriva dopo 19 minuti. In realtà gli EG non si comportano male, generano una buona pressione e, sfruttando a dovere un Herald, riescono persino a conquistare valanghe di risorse.

La situazione è molto tesa ed incerta, ma, sfortunatamente per gli EG, i 100T hanno una draft che scala meglio nel tempo. Uno splendido Azir di Abbedagge, inoltre, consegna loro l’anima del drago dell’oceano. Anima oceanica con Soraka in formazione. A quel punto, per i 100T, trovare la vittoria decisiva è anche troppo facile!

League of Legends LCS Summer Split 2022 Finale – Cloud9 vs 100 Thieves

Ci siamo, l’ultima serie prima del mondiale 2022. L’ultimo scontro, quello che sancirà la fine del summer split e l’inizio dell’importante evento internazionale. A sfidarsi per la coppa della LCS troviamo i campioni del 2021, i 100T, contro i re mai incoronati della lega, i C9.

Le emozioni già volano nella draft del 1° game con Ssumday su Malphite e huhi che già sfoggia la sua Soraka, ma niente sembra funzionare davvero contro la tremenda wombo combo draftata dai C9: Kennen per Fudge e Nocturne per Blabler. In effetti questa prima partita si gioca soprattutto in giungla, territorio di battaglia tra Closer e Blabler.

A prevalere in questo scontro all’ultimo sangue è tuttavia proprio il secondo. Per quanto i 100T mettano su una fiera resistenza, le risorse così raccolte finiscono nelle tasche giuste: quelle dell’adc Berserker. La sua Zeri diventa presto una forza incontenibile e la prima vittoria è dei C9!

I C9 hanno versato il primo sangue, ma i 100T non sembrano determinati a mollare il colpo. Cambiano side, rubano Zeri a Berserker e bannano Kennen. Non solo, mettono anche Ssumday e Abbedagge su due dei loro migliori comfort pick: Fiora e Sylas. I C9 rispondono draftando completamente intorno a Berserker, con Jensen che mette le mani su Zilean, un pick che abbiamo già visto funzionare molto bene in questa composizione.

Nonostante ciò, questo 2° game è stato probabilmente il più combattuto di tutta la serie: un early fiammeggiante da parte dei 100T con i C9 che rispondono colpo su colpo, ma che comunque non sembrano riuscire a tenere il passo. Le risorse vengono anche ben convertite su FBI, ma in midgame la composizione dei C9 si fa sentire in tutto il suo potere.

Questo perché Fudge su Jax è riuscito a crescere indisturbato, visto che le attenzioni dei 100T erano tutte su Berserker. Il risultato è che i C9 impugnano una lancia a doppia punta che i 100T non possono fermare. Incapaci di arrestare contemporaneamente Fudge e Berserker, vengono infine travolti dal late game dei C9 che vanno così a match point!

I C9 sono ad un passo dal raggiungere l’obiettivo di una vita: sollevare la coppa del summer split della LCS. Farlo con Jensen in formazione avrebbe per altro un piacere tutto personale. I 100T invece sudano freddo, molto freddo. Troppo freddo. Mi piacerebbe dire che questo 3° game è stato combattuto come il precedente, ma non sarebbe vero.

Già le draft mi lasciano perplesso, con i 100T che quasi vanno in salty runback permettendo ai C9 di mettere le mani su praticamente la stessa formazione che li ha appena distrutti in mid-late. Scesi sulla Landa degli Evocatori, però, è evidente che lo stato mentale dei 100T sia uscito completamente distrutto dalla sconfitta. I C9 ci mettono poi subito il carico da 90, invadendo la giungla ad inizio partita e raccogliendo un primo sangue rapidissimo.

Da lì i 100T crollano come un castello di carte: errori di posizione, ultimate usate fuori tempo e completa mancanza di visione. Non sembrano neanche una squadra professionista. I C9 li travolgono completamente e Berserker, con Jensen e Zven al suo fianco, ha vita anche troppo semplice, al punto che sfiora una penta. Un massacro unilaterale che consegna ai C9 la vittoria decisiva, la coppa del summer split della LCS e il 1° seed al mondiale 2022!

Fonte

Che ne pensi della mia analisi della finale del summer split 2022 della LCS, la lega del Nord America di League of Legends? Concordi con quanto scritto? Come pensi performeranno queste squadre al mondiale 2022?

Giulio Tenti
0 0 voti
Voto
Sottoscrivi
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
Guarda tutti i commenti
0
Cosa ne pensi? clicca qui e commenta!x
()
x
Share on facebook
CONDIVIDI