0
0

La piattaforma di streaming videoludico di Amazon potrebbe essere rimandata al 2021

Probabilmente bisognerà aspettare ancora un po' per mettere le mani sul nuovo servizio di streaming

3 Articoli più letti

COD Warzone, guida al miglior setup per M13
Arkane Studios compie 20 anni!
Arx Fatalis: Arkane Studios regala il gioco, ma solo fino al 31 maggio
Naviga tra i contenuti


Il futuro del gaming molto probabilmente sarà costituito dallo streaming. Se fino ad ora erano necessari console e computer, in possesso degli utenti, in grado di elaborare direttamente i videogiochi, ora si prospetta la possibilità di giocare con hardware economici e senza necessità di download di dati.

Il nostro dispositivo potrà collegarsi direttamente con le server farm di proprietà delle aziende del settore e instaurare un circolo di input e output in grado di farci giocare a distanza sui loro sistemi proprio dal nostro schermo.

I colossi dell’informatica si stanno già muovendo a grandi passi verso questa direzione. Google ha reso disponibile il suo servizio Google Stadia per ora disponibile solo in Premiere Edition, Nvidia ha già reso possibile la fruizione di numerosi titoli attraverso la piattaforma Nvidia Geforce Now e Microsoft sta lavorando alacremente al servizio di streaming Project xCloud.

Ma non sono gli unici: un approfondimento del New York Times ci ricorda come anche il colosso Amazon stia investendo centinaia di milioni di dollari nel settore videoludico. I progetti dell’azienda sembrano essere molteplici: si va dalla produzione di giochi alla realizzazione di una piattaforma di streaming videoludico per ora denominata Project Tempo.

I giochi in produzione presso gli Amazon Game Studios sono Crucible, uno shooter Scifi che promette di innovare il genere mischiando le dinamiche sparacchine con meccanismi tipici di League of Legends e Dota 2; New World, un MMO ambientato in un XVII secolo alternativo, e altri titoli che promettono di introdurre interattività nel mondo di Twitch, dominato finora da una fruizione passiva di contenuti videoludici.

Purtroppo i piani di Amazon sembrano essere stati in parte guastati dalla gravissima emergenza Coronavirus, costringendo l’azienda a rimandare a maggio l’uscita dei suoi titoli di punta e probabilmente all’anno prossimo il lancio della piattaforma Project Tempo che sarebbe dovuta uscire sul mercato già da quest’anno.

Se intanto vuoi vedere come se la sta passando la concorrenza dai un’occhiata a quest’ articolo sempre qui su iCrewPlay!

Ti potrebbe interessare....

Wildfire la recensione
Wildfire, l’ultima fatica di Sneaky Bastards nato da una campagna KickStarter, è uno strano mix tra uno stealth game e un platform il quale dà…

0

Commenti

1142

Miei

0
0
0
0

Registrati! La tua opinione conta!