ILL

ILL: ambizioso indie horror, nuove frontiere per il genere

ILL è un progetto indie in sviluppo da Clout Games

ILL è un progetto horror in sviluppo da Clout Games. Si tratta di un team indipendente con l’intento di creare un’opera orrorifica d’eccellenza tramite l’utilizzo mirato dell’Unreal Engine 4.

L’Unreal Enigne non è di certo un motore semplice da utilizzare ma, stando ad alcuni teaser trailer pubblicati su YouTube, pare che il team di sviluppo sappia il fatto suo e che, anzi, voglia sfruttare a pieno le possibilità che lo stesso engine conferisce a chi sa usarlo a dovere.

ILL, nuove frontiere di terrore

ILL, stando a quanto detto da molti utenti, sembra prendere ispirazione da Resident Evil e Outlast, forse è vero per quanto riguarda lo scheletro del progetto, ma in quanto ai mostri noto una certa ispirazione a “La Cosa” di John Carpenter e ciò non può che farmi piacere. Prima di proseguire oltre, guarda questo teaser sui modelli dei mostri di ILL.

Avrai sicuramente notato l’incredibile dettaglio e la maniacalità con cui sono rappresentate le membra umane che mutano, per lasciare spazio ad un abominio della computer grafica (in senso più che positivo).

Questo difatti pare essere il punto focale del progetto, l’estremo realismo in quanto a distruttibilità ambientale e non; potremo verosimilmente smembrare pezzo dopo pezzo i nostri nemici godendo delle conseguenze visive su pelle, muscolatura e ossa varie degli stessi.

Il trailer del progetto ci mostra dunque anche la distruttibilità ambientale e la notevole attenzione alla fisicità dell’arredamento, che subirà ogni sorta di sollecitazione da parte nostra o dei nemici, che ci troveremo ad affrontare.

In un altro teaser, che vado a mostrarti a breve, si può anche denotare un accenno di narrazione. Il progetto è supportabile tramite Patreon e, sulla pagina dedicata, il team di Clout Games specifica come ci sia la volontà di implementare anche un filone narrativo, da accompagnamento alle promettenti fontane di sangue e smembramenti.

ILL sarà un horror accessibile a tutti

Clout Games riguardo la narrazione assicura che si tratterà di un tipo di story-line comprensibile, di facile lettura o comunque di facile accesso ad ogni tipo di videogiocatore.

Spesso ci troviamo davanti a storie molto intricate e oltremodo paranormali quando si tratta di titoli horror, ma nel caso di ILL, a quanto pare, ciò non dovrebbe accadere.

Per quanto mi riguarda è un po’ un peccato, essendo io un amante delle trame spremi meningi quando si parla di horror, ma è chiaro che Clout Games abbia le idee chiare su che tipo di prodotto sviluppare.

ILL, perché può essere innovativo per il genere horror?

ILL

In un periodo in cui gli indie hanno sempre più risonanza e successo nel mercato videoludico, mancava all’appello a mio parere un progetto horror di livello.

L’intenzione madre, del team di sviluppo, di puntare ad una fisica estremamente realistica potrebbe essere la carta vincente; la distruttibilità ambientale può creare notevoli meccaniche di level-design, mentre la “distruttibilità umana” può aumentare l’immersione del giocatore a livelli mai visti prima.

La storia semplice e di facile comprensione può permettere anche ai più pigri di godersi una buona volta un’opera orrorifica, senza troppi fronzoli e senza la necessità di avere nozioni di base su occultismo vario.

ILL merita di essere supportato

Il progetto di Clout Games, come detto, è supportabile tramite Patreon. I teaser trailer impostano già un livello di aspettativa molto alto e spero che il team sappia sfruttare bene questa “partenza perfetta“.

Con il dovuto aiuto, ILL potrebbe essere supportato da un publisher che ne veda le potenzialità e, chissà, magari dare al team la possibilità di introdurre anche nuove meccaniche, per ora troppo difficili da implementare senza il giusto supporto.

In conclusione è bene specificare che quanto mostrato, con buonissima probabilità, non è motore di gioco in tempo reale, speriamo perciò in un gameplay trailer quanto prima.

Ti reindirizzo alla pagina Patreon se hai voglia di supportare il progetto e al canale YouTube di Oleg Vedovenko dove troverai molti altri video a riguardo!

Resta sintonizzato con noi se vuoi sapere di più su ILL, chissà potremo presto avere qualche sorpresa per te!

Fonte

Cosa ne pensi del progetto?

Alessandro Sirico
0 0 voti
Voto
Sottoscrivi
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
Guarda tutti i commenti
0
Cosa ne pensi? clicca qui e commenta!x
()
x
Condividi su facebook
CONDIVIDI