Halo Infinite

Halo Infinite: un ex dipendente parla di ambizioni, crunch e contenuti tagliati

L'ex sviluppatore parla di turni massacranti per rimettere in piedi lo sviluppo del gioco

Pubblicità

Mentre 343 Industries continua ad aggiornarci ogni mese sullo stato dei lavori su Halo Infinite, previsto inizialmente a novembre 2020 e rinviato poi di un anno per raggiungere gli standard qualitativi richiesti da Microsoft e attesi dagli appassionati, un ex dipendente della compagnia svela qualche dettaglio non solo sul gioco, ma soprattutto sui retroscena relativi allo sviluppo che ritrarrebbero l’ennesimo quadro negativo di un’industria sempre più alla ricerca di tempistiche che spesso non si allineano a quelle che sarebbero richieste dagli sviluppatori. Sì, parlo ancora del fenomeno del crunch.

Halo Infinite: tra crunch e ambizioni eccessive, secondo un ex dipendente

L’ex componente del team di sviluppo di Halo Infinite spiega che alla fine crede che ci troveremo davanti a un gran prodotto, che offrirà un ottimo miglioramento dal punto di vista della storia rispetto i precedenti episodi, accompagnato da un gameplay vario e incredibilmente ricco. Non ci sarà da aspettarsi tuttavia, sostiene, un capolavoro epocale.

Le sue rivelazioni toccano poi un punto dolente che riguarda lo sviluppo di questo gioco: in seguito alla disastrosa demo del 2020, dovuta a politiche societarie volte a creare un titolo eccessivamente ambizioso, che ha costretto il team a lavorare contemporaneamente al gioco e al motore grafico, si sono create condizioni di lavoro pesantemente stressanti. Il cosiddetto fenomeno del crunch, con turni che potevano arrivare addirittura al mattino dopo.

Sulla questione si è espresso anche il noto giornalista Jason Schreier, che ha purtroppo confermato la cosa su Twitter aggiungendo che presto stilerà e pubblicherà un rapporto sulla vicenda.

Per il resto, la fonte racconta che per diverse ragioni molti contenuti inseriti nel progetto originale, sia tra campagna che multiplayer, sono stati tagliati via. In verità, è una cosa che succede spesso per qualsiasi progetto, ed è presumibile che sia stato messo da parte del materiale non più consono agli obiettivi posti con Halo Infinite.

Il lancio del titolo è previsto per fine anno per PC, Xbox One e Xbox Series X. Il gioco sarà incluso sin dal D1 nel catalogo di Xbox Game Pass.

Pubblicità
Pubblicità

Vicenda infuocata per Halo Infinite. Cosa ne pensi? Fammelo sapere con un commento!

0 0 voti
Voto
Sottoscrivi
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
Guarda tutti i commenti
Pubblicità
0
Mi piacerebbe sapere il tuo pensiero, per favore commenta.x
()
x

Condividi

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

LEggi altro