Marvel's Guardians of the Galaxy guardiani della galassia

Guardians of the Galaxy: com’è nato il design dei personaggi

L'art director di Marvel's Guardians of the Galaxy, Bruno Gauthier-Leblanc, racconta alcuni dettagli sulla realizzazione del design dei personaggi

Pubblicità

Sei un grande appassionato di videogames? Hai sempre sognato di condividere le tue conoscenze e le tue opinioni con un vasto pubblico? Se la risposta è sì, perché non provare a diventare redattore di iCrewPlay.com?

Chiunque, guardando il reveal trailer di Marvel’s Guardians of the Galaxy durante l’E3, non ha potuto fare a meno di collegare e paragonare l’aspetto dei personaggi del gioco con quello delle loro controparti cinematografiche, cosa del resto già avvenuta in passato con Marvel’s Avengers.

Ciononostante, pare proprio che Eidos Montréal, sotto la guida esperta dell’art director Bruno Gauthier-Leblanc, si sia impegnata affinché i protagonisti fossero dotati di un design tanto riconoscibile quanto unico, che non sembrasse una mera imitazione di quello visto nel Marvel Cinematic Universe.

Quali sono le idee dietro il design degli eroi di Marvel’s Guardians of the Galaxy?

Peter Quill, anche noto come “Star-Lord“, è stato ideato come una vera e propria capsula del tempo degli anni 80, con l’aggiunta di qualche elemento sci-fi. L’acconciatura esagerata, le spille che indossa e la sua iconica giacca sono tutte facilmente riconducibili all’epoca del Walkman. La sua giacca, in particolare, è ricca di dettagli, come ad esempio la toppa con la dicitura “Star-Lord” ispirata alla sua band preferita.

Marvel's Guardians of the Galaxy

Direzione completamente diversa è quella che è stata intrapresa per Gamora. Volendo enfatizzare il suo status di donna più letale della galassia, Eidos Montréal ha optato per un’armatura tattica che ne ricordasse la sveltezza, nonché la sua capacità di uccidere. Un design “affilato e pratico“, per Gauthier-Leblanc.

Marvel's Guardians of the Galaxy

Drax è il personaggio che più di tutti si discosta dalla sua controparte cinematografica, basandosi piuttosto sulla sua versione a fumetti, facilmente riconoscibile per il colore verdognolo della pelle. Il team si è focalizzato in particolare sulla realizzazione dei suoi tatuaggi, vere e proprie cronache degli aspetti più importanti della sua vita, come l’amore per la sua famiglia e le battaglie che ha combattuto per onorarla e vendicarla.

Marvel's Guardians of the Galaxy

Per quanto riguarda Groot e Rocket Raccoon, il team si è concentrato sulla complementarietà del duo, presente non solo nel gameplay ma anche nel design dei personaggi.

Marvel's Guardians of the Galaxy

“Groot indossa un’imbracatura speciale per permettere a Rocket di salirgli in groppa, mentre Rocket vanta un pizzetto decorato con una piccola perlina a forma di Baby Groot,” rivela Gauthier-Leblanc.

Marvel's Guardians of the Galaxy

Marvel’s Guardians of the Galaxy uscirà il 26 ottobre su PlayStation 4, PlayStation 5, Xbox One, Xbox Series X/S, PC e Nintendo Switch (cloud).

Pubblicità
Pubblicità

Come ti sembra la direzione artistica di questo gioco? Sei soddisfatto del risultato? Dicci la tua nei commenti!

0 0 voti
Voto
Sottoscrivi
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
Guarda tutti i commenti
Pubblicità
0
Mi piacerebbe sapere il tuo pensiero, per favore commenta.x
()
x

Condividi

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

LEggi altro